fbpx

Alternaria del pomodoro

173

Alternaria è un fungo patogeno che causa malattie nelle piante, come il cancro dello stelo, macchie fogliari e lesioni sui frutti, causando danni significativi alle colture.

L’Alternaria, una malattia comune che colpisce le piante di pomodoro, rappresenta uno dei principali patogeni che influiscono sulla coltivazione di questa specie in tutto il mondo. Si tratta di un patogeno fungino che si nutre di diverse piante, causando significativa diminuzione dei raccolti.

È fondamentale adottare misure preventive e di controllo per contrastare questa malattia, utilizzando strategie che includono l’impiego di fungicidi, meglio se di origine biologica.

Sintomi dell’Alternaria

I sintomi del cancro dello stelo di Alternaria si manifestano su steli, foglie e frutti. Sulle piante, si osservano cancri di colore marrone scuro a nero con una caratteristica zonazione concentrica, che si sviluppano sugli steli vicino alla linea del suolo o sopra il terreno. Questi cancri si espandono, circondano il fusto prima della raccolta e causano la morte delle piante.

Il tessuto vascolare, situato a circa 2 pollici sopra e sotto i cancri, mostra striature marroni. Le aree di tessuto morto di colore marrone scuro a nero tra le nervature delle foglie sono causate da una tossina prodotta dal fungo.

Sui frutti verdi, sia sulle piante che durante il trasporto post-raccolta dei frutti in fase di maturazione, si sviluppano lesioni infossate di colore marrone scuro con caratteristici anelli concentrici.

Alternaria o peronospora?

L’Alternaria o peronospora, nota anche come “punto nero”, si manifesta nelle piante di pomodoro quando le spore germogliano all’interno della pianta stessa. L’infezione può avvenire direttamente o attraverso piccole fessure presenti sull’epidermide delle piante, causate da lesioni o punture di insetti parassiti.

La germinazione delle spore e la successiva diffusione delle ife si verificano in condizioni di elevata umidità e temperature calde. Il rischio di attacco da parte dell’Alternaria nelle piante di pomodoro è maggiore durante la stagione delle piogge, in quanto le condizioni umide favoriscono la germinazione delle spore, che vengono disseminate rapidamente dal vento, dagli spruzzi d’acqua piovana o dall’irrigazione a spruzzo.

Le piante sono particolarmente vulnerabili all’attacco dell’Alternaria quando sono sottoposte a periodi di stress, come durante la fase di fruttificazione o a causa di fattori abiotici.

Alternaria nelle piante di pomodoro

L’Alternaria nelle piante di pomodoro forma strutture resistenti che possono sopravvivere nel suolo e nei resti vegetali. I conidi fungini e il micelio vanno in letargo in questi substrati e possono persistere anche nei residui del raccolto. Pertanto, è estremamente importante rimuovere tutto il materiale vegetale infetto rimasto dopo la potatura delle piante e disinfettare tutti gli strumenti di potatura utilizzati.

L’Alternaria del pomodoro colpisce principalmente la parte aerea della pianta ed è più evidente quando la pianta è ben sviluppata. Le lesioni sulle foglie si presentano come macchie scure di colore caffè o nero (peronospora), con anelli concentrici circondati da un alone giallastro. Il fungo può attaccare sia il fusto della pianta che i frutti, provocando macchie e talvolta spaccature scure o verdastre che possono comparire sia sui frutti maturi che su quelli immaturi.

In pratica, l’Alternaria nelle piante di pomodoro causa l’appassimento e la caduta delle foglie e, nelle infezioni più gravi, può portare alla morte della pianta.

Fungicidi per il controllo dell’Alternaria

Sono necessarie misure preventive per il controllo dell’Alternaria nelle piante di pomodoro. La diagnosi tempestiva dell’alternaria è di estrema importanza per prevenire la diffusione della malattia. In questa fase, è fondamentale monitorare attentamente le piante per valutarne l’evoluzione prima di adottare ulteriori misure di controllo.

Il controllo della malattia implica la ricerca di soluzioni efficaci contro l’agente patogeno, rispettose dell’ambiente e autorizzate e registrate per l’uso e l’applicazione.

Ci sono diversi fungicidi disponibili per il controllo dell’Alternaria nelle piante di pomodoro. Uno dei fungicidi ampiamente utilizzati per combattere l’Alternaria è l’azoxistrobina. L’azoxistrobina è un principio attivo presente in diversi prodotti commerciali disponibili sul mercato.

Tuttavia, è importante sottolineare che l’uso di fungicidi richiede una corretta valutazione della situazione e delle raccomandazioni specifiche per la coltura e la regione in cui viene utilizzato. È sempre consigliabile consultare un esperto agronomo o seguire le indicazioni fornite dal produttore del fungicida per garantire un uso corretto e sicuro del prodotto.

È inoltre importante tenere presente che l’uso sostenibile di pratiche agricole integrate, come la rotazione delle colture, l’eliminazione dei residui vegetali infetti e l’adozione di misure preventive, può contribuire a ridurre la dipendenza dai prodotti chimici e a mantenere un ambiente sano e sostenibile.

Approfondimento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy