Potatura pompelmo

143

Gli alberi di pompelmo sono belli da vedere e facili da coltivare. Questo li rende una scelta eccellente di alberi da frutto nel cortile sia per i giardinieri amatoriali che per i pollici verdi esperti.

Come la maggior parte degli alberi di agrumi, non richiedono molta manutenzione e, quando si esegue la potatura, di solito è per migliorare la salute generale e il raccolto dell’albero.

In questo articolo vedremo come potare un albero di pompelmo, diversi tipi di tagli di potatura e come prendersi cura dei propri alberi tra una stagione e l’altra.




Maggiori informazioni sugli alberi di pompelmo

Il pompelmo ( citrus x paradisi ) è un albero di agrumi sempreverde subtropicale originario delle Barbados a causa dell’ibridazione involontaria di un’arancia dolce e un albero di pomelo.

Questa bellissima pianta ha foglie scure e cerose e piccoli fiori bianchi che compaiono prima dei suoi frutti, vantando il suo valore come albero ornamentale, oltre che da raccolto.

Il pompelmo prende il nome dal modo in cui il suo frutto cresce in un grappolo, come l’uva, piuttosto che su singoli steli come si vedrebbe su un albero di arancio o di limone .




Tuttavia, non è meno un agrume popolare da mangiare, e i suoi grandi frutti rosa, gialli o rossastri hanno un sapore aspro e piccante che è uno dei preferiti a tavola per la colazione.

Gli alberi di pompelmo standard possono crescere da da 5 a 14 metri ma in media a circa 7,5 metri.

Gli alberi di pompelmo nani, d’altra parte, sono un’alternativa attraente ai loro cugini più grandi, soprattutto per i giardinieri con meno spazio. Raggiungono solo altezze di circa 3,5 metri pur producendo frutti della stessa dimensione.

Perché dovresti potare il tuo albero di pompelmo

Prima di affilare le tue cesoie, è sempre bene valutare perché le tue piante hanno bisogno di essere potate. La giusta quantità di potatura servirà a giovare ai tuoi alberi da frutto, mentre un vorace taglio può ferirli.

Detto questo, gli alberi di pompelmo richiedono una manutenzione relativamente bassa e non richiedono alcuna potatura eccessiva.

Un taglio robusto dopo l’inverno, o all’inizio della primavera, è più che sufficiente per far posto a rami sani in grado di sostenere un raccolto abbondante.




A causa delle dimensioni dei frutti, devi assicurarti che i rami dei tuoi alberi di pompelmo non siano sovraffollati o sovraccarichi.

Inoltre, poiché queste piante sono così meravigliosamente ornamentali, è consigliabile anche modellare e addomesticare occasionalmente.

Infine, potrebbe essere necessario intraprendere un po’ di potatura di emergenza per scoraggiare o prevenire parassiti o malattie di tanto in tanto.

Quando potare il tuo albero di pompelmo

La chiave per un buon regime di potatura è la coerenza e gli alberi di pompelmo non fanno eccezione alla regola. Devono essere potati ogni anno, durante la loro stagione dormiente, ogni anno da quando li pianti per la prima volta.

Il momento migliore per potare gli alberi di pompelmo è molto tardi in inverno o all’inizio della primavera. La minaccia del gelo deve essere passata prima di tagliare, ma ti consigliamo di assicurarti di entrare prima che anche i boccioli inizino a formarsi.




Diamo un’occhiata al ciclo di vita della potatura di una pianta di pompelmo, dalla fase della piantina alla maturità.

Potatura dopo la semina

Quindi, sei tornato dal vivaio come l’orgoglioso proprietario di un alberello di pompelmo nuovo di zecca, pronto per essere piantato. Dopo aver distanziato, trapiantato, nutrito e annaffiato il tuo albero di pompelmo, è ora di intraprendere il tuo primo tentativo di potatura.

La potatura subito dopo la semina aumenterà la salute del tuo albero e ridurrà le sue possibilità di danni e angoscia. Inoltre, il modo in cui poti il ​​tuo alberello è fondamentale, in quanto è la base per la forma finale dell’albero.

Innanzitutto, valuta il tuo albero appena piantato e identifica tre o quattro rami che sono distanziati uniformemente e si estendono verso l’esterno (e verso l’alto) con un angolo di circa 45 gradi. Questi rami, conosciuti come impalcature, diventeranno il tuo legno fruttifero.




Successivamente, elimina tutti i rami sotto le impalcature primarie.

Una volta che questo processo è completato e sei soddisfatto della forma del tuo albero, puoi lasciarlo crescere tranquillamente fino a dopo il suo primo inverno.

Il primo inverno dopo la semina

Una volta che hai visto i tuoi alberelli di pompelmo durante il loro primo inverno, è tempo di potarli ancora una volta. A questo punto, gli alberi sani hanno una crescita delle radici ben consolidata e, idealmente, sarebbero fioriti in modo sostanziale da quando sono stati piantati per la prima volta.

E mentre può causare un po’ di dolore per ridurre la loro nuova crescita, è necessario potarli ancora una volta per solidificare i loro rami fruttiferi e mantenere la loro forma mentre si dirigono verso la maturità.

Pota l’intero albero di circa il 20-30% e ripulisci i rami dell’impalcatura. Questo è il modo migliore per stimolare e promuovere la produzione di frutta.

Potatura annuale

Da due anni in poi, il tuo albero di pompelmo si dirigerà verso la maturità e, entro un anno o due, dovrebbe iniziare a produrre frutti.

È imperativo potare i tuoi alberi di pompelmo ogni anno, poiché ciò stimola la loro crescita e mantiene i loro rami dell’impalcatura forti e stabiliti per la produzione di frutta.




Nei suoi primi anni di fondazione, puoi anche eliminare i germogli in via di sviluppo per consentire al tuo albero di spendere le sue energie per crescere piuttosto che fruttificare.

Un regime di potatura disciplinato e ben mantenuto salvaguarda la salute e la forza dei tuoi alberi di pompelmo e apre la strada per il miglior raccolto possibile.

Consente inoltre di tenere d’occhio eventuali parassiti e malattie.

Suggerimenti su come potare un albero di pompelmo

Per potare con successo il tuo albero di pompelmo, devi sapere a cosa prestare attenzione e come procedere con precisione per eseguire i tagli.

Se il tuo gioco finale è un albero felice e sano, ecco una vasta gamma di suggerimenti da considerare quando maneggi le tue cesoie.

Potatura direzionale

Un albero di pompelmo ben consolidato ha rami impalcati che crescono verso l’alto e verso l’esterno a una distanza decente e uniformemente distanziati l’uno dall’altro.

La prima cosa a cui prestare attenzione durante la potatura sono i rami che si sovrappongono o puntano verso l’interno. Tagliali via per aiutare a rimodellare e rafforzare i tuoi arti fruttiferi.




Rami morti o malati

Prendi di mira il legno morto quando tagli i tuoi alberi di pompelmo. Se noti rami che sembrano rotti, scoloriti o malati, che non hanno corteccia o foglie o che sono visibilmente morti o marciti, eliminali.

I rami secchi sono un fulcro per l’attrazione dei parassiti e uno spreco di energia delle tue piante.

Filiali secondarie

Tagliare via i rami secondari può essere un po’ complicato, poiché tecnicamente non danneggiano i tuoi alberi. Tuttavia, possono rallentare la produzione di frutta sovraffollando involontariamente i rami fruttiferi e bloccando i nuovi germogli dal sole.

Per individuare arti secondari potenzialmente dannosi, cerca i rami adiacenti che crescono dai tuoi steli primari ad angoli rivolti verso l’interno oa meno di 45 gradi.

Questi rami possono essere assottigliati per risparmiare l’energia delle tue piante e aumentare il raccolto.

Ventose

Come suggerisce il nome, i polloni sono rami che utilizzano l’energia del tuo albero di pompelmo senza trarne alcun beneficio.




I polloni possono essere identificati come i rami che crescono dalla base dell’albero sotto l’impalcatura. Non hanno uno scopo reale e, per questo motivo, dovrebbero essere tagliati senza esitazione.

Diradamento della frutta

Anche se può sembrare controintuitivo, il diradamento dei frutti è una delle migliori tecniche da utilizzare sugli alberi di agrumi. Questo metodo comporta il taglio fino a ¼ dei rami primari per far posto a una nuova crescita e rinunciare alle riserve di energia per produrre più frutti.

Legno non fruttifero

Questo trucco è semplice. Se hai interi rami o rami che sono sani ma non producono frutti, tagliali. Stanno usando energia che potrebbe essere meglio spesa per il raccolto.

Tipi di tagli di potatura dell’albero di pompelmo

Due tipi principali di tagli di potatura possono essere incorporati nel tuo regime quando si tratta di alberi di agrumi. Ognuno ha il suo scopo distinto ed è meglio valutare le necessità del tuo albero prima di procedere al taglio.




Tagli diradanti

Il diradamento comporta il taglio di interi rami fino al colletto del ramo come mezzo per mantenere la forma del tuo albero di pompelmo e aprire la sua chioma per una migliore circolazione dell’aria e un maggiore accesso alla luce.

I tagli di intestazione sono usati meno frequentemente per la potatura degli alberi di pompelmo, poiché generalmente si traducono in una pianta più cespugliosa. L’intestazione comporta il taglio di un germoglio a una gemma (o qualsiasi lunghezza indiscriminata, se è per questo) e di solito fino a un arto laterale.

Questo ha lo scopo di incoraggiare una nuova crescita laterale, piuttosto che l’allungamento dei rami esistenti.

Il vantaggio di questo tipo di taglio è che può aiutarti a modellare la tua pianta e controllarne le dimensioni o riorientare la sua crescita in una nuova direzione.

Potatura di emergenza

Di tanto in tanto, al di fuori del programma di potatura annuale, potrebbe essere necessario eseguire quella che è nota come potatura di emergenza.

Questo viene fatto per frenare la diffusione di parassiti o malattie.

Come regola generale, è bene tenere d’occhio i tuoi alberi da frutto per assicurarti di individuare potenziali minacce.




Ferite aperte o striscianti raccapriccianti possono causare il caos agli alberi da frutto se non vengono catturati in tempo.

Se noti un problema che si verifica dentro o intorno al tuo albero, come un legno in decomposizione o un’infezione da insetti, inizia il tuo piano di trattamento tagliando via il legno malato.

Questo può sembrare un passo drastico, ma è il modo migliore per fermare la diffusione e garantire al tuo albero l’opportunità di guarire da qualunque cosa lo abbia infettato.

Potatura di alberi di pompelmo rilegati in contenitori

Le regole e i tempi per la potatura degli alberi di pompelmo coltivati ​​in contenitori (o come piante da interno) sono gli stessi degli alberi standard, solo su scala ridotta. Radici e germogli vicino all’unione delle gemme dovrebbero essere rimossi durante la fase dormiente della pianta e i rami dell’impalcatura possono essere assottigliati per favorire la produzione di frutti.




Potatura pompelmo: Conclusioni

Un po’ di amore e cura possono fare molto per mantenere fiorente il tuo albero di pompelmo, e mentre la potatura sembra complessa, in realtà è piuttosto semplice. Una volta capito come potare un albero di pompelmo, diventerai un professionista in pochissimo tempo.

Dopotutto, cosa non c’è da amare degli alberi di pompelmo? Il loro splendido frutto è ricco di sostanze nutritive e ha un potenziale infinito da usare sia come rimedio alternativo che come delizioso ingrediente culinario.

Hai un albero di pompelmo in casa? Qual è la tua esperienza riguardo alla potatura? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto. Ci piacerebbe sentirti.

Articoli correlati:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close