fbpx

Olio di rosmarino: Proprietà benefiche ed usi per capelli, pelle e salute

59

Il rosmarino è una pianta aromatica coltivata per molteplici impieghi, ma le sue virtù non finiscono certo in cucina. Dalle sue foglie si ricava un olio prezioso, un vero e proprio concentrato di benefici per la salute e il benessere. Profumato e avvolgente, questo elisir naturale vanta proprietà terapeutiche e curative che da secoli lo rendono un rimedio della nonna molto apprezzato. Scopriamo insieme tutti gli straordinari usi dell'olio di rosmarino per capelli, pelle e salute generale.

Il rosmarino è un vero e proprio dono della natura, una pianta dalle mille virtù che da secoli arricchisce la nostra vita. Dalle sue aromatiche foglie verdi si ricava un prezioso olio, un elisir di benefici per la salute e la bellezza. Profumato e avvolgente, l’olio di rosmarino racchiude in sé le straordinarie proprietà di questa pianta mediterranea.

Un patrimonio tramandato da antiche tradizioni fino ai giorni nostri, per prenderci cura di noi stessi in modo naturale. Un alleato verde che accompagna le nostre giornate, permettendoci di sfruttare al meglio i rimedi che la natura ci offre. Dalle sue qualità medicinali a quelle curative per pelle e capelli, scopriremo come l’olio di rosmarino può migliorare il nostro benessere a 360 gradi.

Proprietà terapeutiche e medicinali del rosmarino

Il rosmarino non è solo una deliziosa spezia da utilizzare in cucina, ma un vero e proprio scrigno di virtù terapeutiche e medicinali. I principi attivi contenuti in questa pianta aromatica la rendono un rimedio naturale poliedrico, apprezzato sin dall’antichità. L’olio di rosmarino vanta infatti proprietà diuretiche, cicatrizzanti, antisettiche, analgesiche, antinfiammatorie, antiossidanti e digestive.

Un concentrato di benefici per la salute che può aiutarci a contrastare svariate problematiche in modo naturale. Le sue qualità medicamentose lo rendono utile per curare sintomi e disturbi di varia natura, dall’azione calmante sui dolori a quella battericida e rigenerante per la pelle. Un portentoso alleato verde da non sottovalutare che puoi anche essiccare al sole come facevano le nonne.

Tipi di olio di rosmarino: vegetale e essenziale

Quando si parla di olio di rosmarino, è importante distinguere le due principali tipologie: l’olio vegetale e l’olio essenziale. La prima variante si ottiene attraverso un processo di macerazione delle foglie di rosmarino in un olio vegetale come quello di oliva che puoi anche preparare in casa o di mandorle dolci. Un metodo semplice che permette di estrarre le proprietà benefiche della pianta in modo delicato.

L’olio essenziale, invece, si ricava tramite la distillazione, una tecnica che concentra in modo più intenso gli oli naturalmente presenti nel rosmarino. Questa seconda tipologia risulta quindi molto più potente e forte, motivo per cui non viene quasi mai utilizzata pura, ma opportunamente diluita con altri composti. Differenze e modalità di estrazione per due prodotti accomunati dalle virtù della pianta di origine, ma con caratteristiche e impieghi parzialmente differenti.

Usi dell’olio di rosmarino per capelli e cuoio capelluto

Una chioma folta, luminosa e in salute è il desiderio di molti, e l’olio di rosmarino può rivelarsi un validissimo alleato per realizzarlo. Questo portentoso rimedio naturale racchiude infatti tutto il necessario per prendersi cura a 360 gradi dei nostri capelli e del cuoio capelluto. Le sue proprietà antibatteriche risultano efficaci nel contrastare la formazione di forfora e punturine, mentre la sua azione stimolante favorisce la crescita della chioma.

Massaggiato delicatamente sulle zone interessate, l’olio di rosmarino apporta una serie di benefici tanto ai capelli quanto alla cute sottostante, migliorandone l’aspetto complessivo. Ma le virtù di questo elisir non si fermano qui: usato come collutorio, sfrutta il suo potere antibatterico per debellare l’alitosi e donare una gradevole sensazione di freschezza a tutta la cavità orale.

Olio di rosmarino per alleviare dolori mestruali e problemi della pelle

Per le donne, il periodo mestruale può spesso tradursi in una vera e propria sofferenza fisica e psicologica. È qui che l’olio di rosmarino può intervenire come un provvidenziale alleato naturale. Applicato localmente con un delicato massaggio sul basso ventre, questa preziosa essenza agisce infatti come un lenitivo in grado di alleviare i fastidiosi dolori crampi e il gonfiore tipici delle mestruazioni.

Ma i benefici di questo prodotto straordinario non finiscono qui: le sue proprietà antiossidanti e rigeneranti lo rendono un validissimo aiuto anche per prendersi cura della pelle di viso e corpo. Massaggiato direttamente sulla cute, combatte i segni dell’invecchiamento come rughe e macchie, donando un aspetto più fresco e giovanile. Le virtù emollienti e lenitive, lo rendono utile per contrastare fastidi come arrossamenti, irritazioni e piccole imperfezioni cutanee.

Benefici dell’olio di rosmarino nella medicina sportiva

Gli atleti e gli sportivi di ogni livello e disciplina possono trovare nell’olio di rosmarino un validissimo alleato naturale. Nell’ambito della medicina sportiva, infatti, questa preziosa essenza riveste un ruolo di primo piano grazie alle sue spiccate proprietà calmanti e antinfiammatorie. I massaggi con olio di rosmarino rappresentano un vero e proprio toccasana per le zone muscolari e articolari sottoposte a sforzi intensi o traumi durante l’attività fisica.

L’azione lenitiva di questo prodotto naturale permette di ridurre in modo efficace le infiammazioni causate da contusioni, stiramenti o sovraccarichi, e al tempo stesso di rilassare la muscolatura. Una valida alternativa agli antidolorifici per attenuare dolori e gonfiori articolari causati da condizioni come l’artrite o le emorroidi. Un aiuto verde da non sottovalutare prima, durante e dopo l’allenamento o la competizione.

Olio di rosmarino come antisettico e cicatrizzante per ferite

Prevenire e curare ferite lievi è uno dei tanti utilizzi a cui si presta l’olio di rosmarino. Questa essenza naturale racchiude infatti proprietà antisettiche e antibiotiche che la rendono ideale per la disinfezione di piccole lesioni come tagli, abrasioni o escoriazioni. Applicato tempestivamente sulla ferita appena procurata, l’olio di rosmarino forma una barriera protettiva che impedisce l’ingresso di batteri e sporco, evitando il rischio di infezioni.

Ma non solo: questa speciale ricetta della natura svolge anche un’azione cicatrizzante, eliminando i microrganismi e favorendo la rigenerazione dei tessuti cutanei lesi. In questo modo, le ferite possono rimarginarsi più rapidamente e in modo pulito, senza lasciare antiestetiche cicatrici. Un rimedio della nonna tutto naturale da tenere sempre a portata di mano per piccoli acciacchi e infortuni domestici.

Effetti dell’olio di rosmarino sul sistema nervoso e la memoria

L’inconfondibile e avvolgente profumo del rosmarino non è solo un piacere per le narici, ma un vero e proprio toccasana per il sistema nervoso. La particolare composizione dell’olio ricavato da questa straordinaria pianta aromatica esercita infatti un’azione benefica sulla circolazione sanguigna, migliorandola e favorendo così l’ossigenazione del cervello.

Questo prezioso contributo dell’olio di rosmarino si traduce in un boost per la concentrazione, la lucidità mentale e la memoria. Che si tratti di studiare, lavorare o semplicemente ricordare meglio le informazioni della quotidianità, l’effetto rivitalizzante di questa essenza naturale sulla mente rappresenta un aiuto da non sottovalutare.

Profumato e al contempo efficace, l’olio di rosmarino si conferma un vero e proprio nutrimento per il nostro cervello, in grado di potenziarne le capacità cognitive e mnemoniche.

Preparazione casalinga dell’olio vegetale di rosmarino

Per sfruttare appieno tutti i benefici dell’olio di rosmarino, niente batte la preparazione fatta in casa con le proprie mani. Realizzare l’olio vegetale è un processo semplice e alla portata di tutti, che permette di ottenere un prodotto naturale al 100%. Occorre solo munirsi di rosmarino fresco o secco di ottima qualità e di un olio vegetale come quello di oliva, mandorle dolci, mais o soia.

In un contenitore di vetro con chiusura ermetica, si sistema il rosmarino e si ricopre completamente con l’olio scelto. Più rosmarino si utilizza, maggiore sarà la concentrazione di principi attivi nell’olio finale. Il barattolo va chiuso ermeticamente e lasciato macerare al riparo dalla luce diretta in un luogo fresco e asciutto per circa 30-40 giorni.

Trascorso questo periodo di infusione, non resta che filtrare accuratamente l’olio così ottenuto per separarlo dai residui della pianta. Et voilà: il vostro olio di rosmarino fatto in casa è pronto per essere utilizzato in tutti i modi desiderati! Un rimedio della nonna genuino e ricco di proprietà benefiche.

Altro sulle erbe aromatiche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy