Come fare olio di oliva in casa

770

Quindi sai che è una buona idea tenere l’olio d’oliva a portata di mano, ma hai mai pensato di fare il tuo olio d’oliva in casa? Anche i giardinieri domestici più accaniti e i mangiatori “puliti” potrebbero trovare l’idea intimidatoria, ma in realtà è più facile di quanto potresti pensare.

E dato quanto può essere costoso un buon olio d’oliva, potresti scoprire che lo sforzo extra ne vale la pena.

Se cerchi di essere completamente autosufficiente, perché non aggiungere olio d’oliva fatto in casa al tuo impressionante set di abilità di sopravvivenza?

Non c’è niente di meglio che avere il controllo completo su ciò che consumi e puoi farlo producendo tu stesso i prodotti crudi. Sai esattamente da dove viene, chi l’ha gestito e cosa contiene. Un ottimo prodotto crudo che puoi preparare da solo sono i grassi sani, ed è esattamente quello che è l’olio d’oliva!

Fare l’olio d’oliva fatto in casa può inizialmente sembrare un processo disordinato, ma condividiamo i passaggi con te e in pochissimo tempo avrai perfezionato la tua tecnica. Poiché l’olio d’oliva è un prodotto così costoso, condivideremo anche alcune informazioni di base e suggerimenti per gli acquirenti più in basso.







Passaggio 1. Scegli le tue olive

Ci sono molti tipi di olive. In effetti, ci sono oltre 1.000 tipi diversi tra cui scegliere. La tipologia di oliva più comune utilizzata per la spremitura a freddo è l’oliva verde.

Alcuni produttori commerciali utilizzano una combinazione di olive verdi e nere. Alla fine, sta a te decidere quale oliva raccogliere per il tuo olio. Ogni oliva conferisce un sapore diverso, proprio come diversi tipi di succhi di frutta.

I sapori dell’olio d’oliva sono sottili, ma nell’olio extra vergine dovresti essere in grado di assaggiare le olive. Una volta che sai cosa preferisci, puoi attingere alle tue olive preferite più e più volte.

Coltiva la tua pianta di olive

Idealmente, vorresti coltivare le tue olive per essere completamente autosufficiente.

Finché sai che i tuoi alberi non dovranno affrontare temperature inferiori a -6° C, puoi piantare splendidi ulivi.

Mercati locali

Alcuni negozi specializzati possono trasportare olive fresche, ma saranno poche e lontane tra loro nella maggior parte del mondo. Se vivi in ​​un clima caldo, puoi trovare agricoltori che offriranno questo frutto amaro nei mercati locali.




Olive in scatola

Le olive troppo mature creeranno un olio che si guasterà, quindi non usare le olive in scatola.

Supponendo che tu abbia trovato una scorta di olive fresche, avrai bisogno della seguente attrezzatura per un modo semplice fai-da-te per fare l’olio:

  • Un meccanismo di macinazione come una macina (se non hai una macina a portata di mano, puoi procurarti piccole macine o mazze – questo sarà più laborioso ma sarà anche meno costoso).
  • Frullatore ad immersione
  • Qualsiasi cosa pesante (legno pesante, blocchi di cemento, libri, qualunque cosa tu abbia)
  • Superficie su cui pressare e raccogliere la sansa
  • Contenitori di contenimento per la separazione
  • Bottiglie verde scuro
  • Imbuto

Anche se può sembrare un lungo elenco di forniture, molti di questi saranno un acquisto una tantum che puoi utilizzare ancora e ancora.

Passaggio 3. Prepara le olive

Raccogli con cura le tue olive se hai coltivato le tue. Anche se possono sembrare frutti rustici, anche le olive possono ammaccarsi se raccolte in modo approssimativo.

Capovolgili delicatamente in una grande bacinella di acqua fredda e sbattili in giro, lavandoli con cura per assicurarti che siano ben puliti.

Sciacquateli con acqua fredda e sformateli su un colino, facendo scolare le olive sul lavandino.




Passaggio 4. Frantumazione e macinazione

Ora per la parte divertente ma disordinata: frantumare e macinare. Schiaccia e macina le tue olive, noccioli e tutto, usando la macina, se sei abbastanza fortunato da ottenerne una.

Se non hai una macina, potresti dover usare un piccolo macinacaffè o delle mazze. Stendere la plastica sulla superficie di lavoro per facilitare la pulizia.

Un grande progetto per coinvolgere la tua famiglia, puoi fare a turno con i bambini per vedere chi riesce a frantumare più olive con le tue mazze.

A questo punto dovresti avere una pasta ruvida, che puoi mettere in un frullatore e creare una pasta più fine.

Una volta che si vedono gli oli sulla superficie della pasta, è pronta per la spremitura.

Passaggio 5. Spremere le olive

Stendere la pasta fine sulla superficie del frantoio scelto. Idealmente, dovresti essere in grado di inclinarlo.

Quindi, stendi il cellophan sulla pasta o copri l’oggetto pesante che utilizzerai.

Metti questo oggetto pesante sopra la pasta di olive.

Una volta fatto, inclina con attenzione la superficie su cui stai premendo gli oli, permettendo al liquido di fluire nei contenitori dove l’olio si separerà dal resto del liquido.




Passaggio 6. Separazione

Lasciare riposare questo liquido nei contenitori di contenimento e separarlo per due ore.

Ora puoi versare lentamente l’olio separato dal contenitore nelle tue bottiglie di olio verde con un imbuto.

Tappa il tuo olio d’oliva fatto in casa nelle bottiglie scure e conservalo in un luogo fresco e asciutto.

Stoccaggio

Poiché il tuo olio d’oliva non ha conservanti aggiunti, durerà circa due anni e alla fine andrà a male. Questo è ovviamente se non lo usi. Quindi usa il tuo olio d’oliva vergine fatto in casa per tutte le tue esigenze di cottura e cottura: è salutare, benefico e, soprattutto, fatto in casa.

Etichettalo il giorno in cui lo fai e aggiungi la data, prima di metterlo nell’area di archiviazione selezionata.




Come si fa l’olio extravergine di oliva per tradizione

Tipicamente, l’olio extravergine di oliva viene prodotto in grandi frantoi con un metodo chiamato spremitura a freddo. Potresti aver visto questo termine su alcuni dei tuoi frullati salutari preferiti più di recente.

Fondamentalmente, le olive vengono molite attraverso una macchina e gli oli vengono raccolti mentre il resto dell’oliva viene scartato. La spremitura a freddo elimina l’uso del calore per estrarre gli oli, quindi è considerato un olio non raffinato; tutte le cose buone sono lasciate intatte.

Gli oli d’oliva nel negozio di alimentari sono spesso etichettati come Extra Vergine, che è l’olio d’oliva di qualità più alta che puoi ottenere. Tuttavia, è del tutto possibile che sia olio d’oliva vergine.

Poiché l’olio extravergine di oliva è l’olio più puro e inalterato che puoi ottenere, sarà privo di additivi, aromi aggiunti e coloranti artificiali. L’olio d’oliva, allo stato più puro, viene semplicemente spremuto a freddo e mai riscaldato o lavorato ulteriormente.

Le olive che subiscono il processo di spremitura a freddo sono gestite con cura da professionisti che prendono molto sul serio la spremitura dell’olio.

Sfortunatamente, l’unico modo per sapere se raccoglierai i benefici dell’olio extra vergine di oliva è attraverso test di laboratorio. Ecco perché realizzarlo da soli garantirà i migliori risultati.




Benefici per la salute di produrre il proprio olio d’oliva

Quando parlo dei benefici per la salute di quest’olio, parlo della roba reale: l’olio extra vergine di oliva, perché il resto di quelle bottiglie fantasiose è piuttosto discutibile. Quindi, detto questo, questi sono i benefici per la salute ampiamente celebrati dell’olio d’oliva:

  • Antiossidanti: le olive sono ricche di antiossidanti benefici, noti per prevenire il danno cellulare.
  • Grassi monosaturi: questi grassi sono i grassi buoni, motivo per cui i guru della salute del mondo suggeriscono di utilizzare l’olio d’oliva rispetto all’olio vegetale. I grassi monosaturi possono aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiache o ictus.
  • Proprietà antinfiammatorie: si dice che questo olio abbia capacità antinfiammatorie, il che è ottimo per chi ha disturbi come l’artrite.
  • Proprietà antimicrobiche: Secondo il National Center for Biotechnology Information, ” …l’olio d’oliva potrebbe essere un componente di ostacolo in alcuni alimenti trasformati ed esercitare un effetto protettivo contro i patogeni di origine alimentare quando vengono ingeriti alimenti contaminati “.

Lo so, è molto da ingoiare, ma fondamentalmente gli studi condotti dimostrano la capacità dell’olio d’oliva di rallentare o fermare la diffusione dei batteri.




Risparmio sui costi dell’olio d’oliva fatto in casa

Naturalmente, non possiamo parlare dei vantaggi di produrre il proprio olio d’oliva senza menzionare il fattore denaro.

Un vero, puro olio extra vergine di oliva può costare $ 30 ahi! Quindi, pensaci quando acquisti il ​​tuo olio d’oliva nel negozio. In alcuni casi, ottieni ciò per cui paghi.

Fare il tuo olio, una volta che hai tutti gli strumenti, costerà pochi centesimi. Se ti vedi spesso a produrre olio, considera di investire in attrezzature (come un frantoio, un frantoio per frutta o un tritacarne ). I costi iniziali ti faranno arretrare un po’, ma pensa a tutti gli oli d’oliva che puoi fare!




Come fare olio di oliva in casa: Conclusioni

Con tali benefici per la salute e i costi, dovresti assolutamente prendere in considerazione la possibilità di creare il tuo olio d’oliva. Anche se non vivi negli assolati stati del sud e anche se non è il tuo obiettivo essere totalmente autosufficiente . Poter dire ai tuoi amici che spremi il tuo olio d’oliva, sarà un fiore all’occhiello di qualsiasi contadino.

Poi solo un’ultima nota pratica su ciò che ho trovato durante la mia ricerca. Quando acquisti l’olio extravergine di oliva, leggi sempre l’etichetta. Se ci sono pochissime informazioni, nessuna data di raccolta o il nome del mulino sull’etichetta, lascia perdere. A volte l’olio extravergine di oliva viene diluito anche con altre piante, come i semi di soia, quindi tieni d’occhio l’etichetta per gli additivi.

Articoli correlati:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close