fbpx

Malattie del pero: Il controllo nel frutteto domestico

25

Questo articolo approfondisce le più comuni malattie fungine e batteriche che colpiscono i pereti, come il fuoco batterico, la ticchiolatura e la macchia fogliare di Fabraea. Vengono analizzati sintomi, cicli di vita dei patogeni e strategie integrate di gestione attraverso pratiche colturali, di igiene e trattamenti fungicidi.

Esistono numerose malattie che comunemente si verificano anno dopo anno nelle piantagioni di pere sia commerciali che domestiche. Queste malattie non infettano contemporaneamente ma compaiono in una sequenza abbastanza regolare a seconda del clima e dello sviluppo o della fenologia del pero ospite, iniziando durante la dormienza e continuando fino alla raccolta dei frutti.

Di conseguenza, è spesso necessario un programma stagionale per la gestione delle malattie al fine di raccogliere un’alta percentuale di frutti utilizzabili. Le malattie comuni nella pera includono il fuoco batterico, la crosta della pera, la macchia fogliare di Fabraea e la macchia fuligginosa.

Le condizioni meteorologiche influenzano notevolmente sia la comparsa che la gravità delle malattie delle piante. Pertanto, le malattie sono generalmente più difficili da controllare negli anni in cui prevalgono alte temperature, elevata umidità, abbondanti precipitazioni e copertura nuvolosa.

Strategie di controllo

Le malattie del pero possono essere gestite efficacemente attraverso l’uso combinato di spray colturali, igienico-sanitari, resistenti e fungicidi. Questo approccio integrato al controllo delle malattie riduce al minimo la dipendenza da un tipo di controllo rispetto agli altri e di solito si traduce in un’alta percentuale di frutta di qualità.

Coltura

I metodi colturali includono il mantenimento del vigore degli alberi mediante un’adeguata piantagione, concimazione e potatura e seguendo pratiche generali che aiutano a ridurre al minimo lo stress degli alberi.

Servizi igienico-sanitari

L’igiene prevede la potatura e la rimozione delle parti colpite o morte dell’albero e la rimozione del fogliame o dei frutti malati, che sono spesso importanti fonti di inoculo per la stagione successiva.

Resistenza

La resistenza implica la selezione e la messa a dimora di varietà con resistenza genetica a malattie specifiche. Ciò riduce o elimina efficacemente l’insorgenza della malattia in questione.

Spray fungicidi

La corretta selezione, tempistica e applicazione di questi spray sono importanti. È necessaria una copertura completa di tutte le parti dell’albero e gli spray devono essere applicati fino al deflusso. L’etichetta del fungicida conterrà informazioni su piante ospiti e malattie, tassi di dosaggio, intervalli di giorni tra il raccolto e precauzioni di sicurezza.

Malattie comuni

Fuoco batterico

Il fuoco batterico, causato dal batterio Erwinia amylovora, è la malattia più devastante del pero. Fortunatamente, questa malattia non è un problema ogni anno e, quando si manifesta, è spesso isolata in specifiche località geografiche. Tuttavia, quando si verifica l’infezione, la malattia si sviluppa molto rapidamente e può distruggere singoli alberi o addirittura frutteti in una sola stagione.

I batteri sopravvivono all’inverno nei vecchi cancri delle pere e di altre piante e nei germogli di pere sani. Questa malattia può manifestarsi in quattro fasi: cancro batterico, peronospora dei fiori, peronospora dei germogli e peronospora da trauma. Quando in primavera il clima diventa favorevole alla crescita, i batteri iniziano a moltiplicarsi rapidamente e possono essere visti fuoriuscire dai tessuti.

Questa melma cremosa e batterica è attraente per gli insetti che la raccolgono e la trasportano fino ai boccioli dei fiori aperti dove si verifica l’infezione. I batteri vengono anche trasportati dal vento e dalla pioggia per aprire i fiori del pero. I tessuti infetti sono caratterizzati dal loro aspetto annerito, “bruciato”, da cui il nome “fuoco batterico”.

Il metodo più efficace per controllare questa malattia nelle piantagioni domestiche è l’igiene. Eventuali rami o ramoscelli malati o infetti devono essere ridotti in legno sano durante la stagione dormiente. Tutti i tagli di potatura devono essere effettuati almeno 8-12″ sotto i sintomi visibili. Tutti gli strumenti devono essere disinfestati con candeggina al 10% (1 parte di candeggina: 9 parti di acqua) o alcool al 70%. Anche le potature devono essere rimosse dalle vicinanze dell’albero Oltre a queste pratiche, è importante individuare nuove infezioni e rimuovere i tessuti rovinati non appena compaiono.

Gli effetti di questa malattia possono anche essere ridotti al minimo mantenendo la salute generale dell’albero seguendo pratiche colturali adeguate che evitino un vigore eccessivo le cultivar variano per quanto riguarda la loro suscettibilità complessiva al fuoco batterico, quindi cultivar “meno sensibili” (ad esempio, Comice, Winter Nelis) possono essere selezionate per la semina.

Macchia fogliare di Fabraea

La macchia fogliare di Fabraea, nota anche come peronospora e macchia nera, è causata dal fungo Fabraea maculata. Questa malattia di solito appare tardi nella stagione di crescita, ma può occasionalmente svilupparsi tra la fine di maggio e l’inizio di giugno. La macchia fogliare di Fabraea attacca foglie, frutti e rametti di pera. I sintomi appaiono inizialmente come macchie da marroni a nere sulle foglie.

Le foglie gravemente infette spesso ingialliscono e cadono prematuramente. Una defogliazione grave può ridurre sostanzialmente il vigore e la resa degli alberi, soprattutto se gli alberi vengono defogliati per diversi anni consecutivi. Le lesioni sul frutto appaiono simili a quelle sulle foglie ma diventano leggermente infossate man mano che il frutto si espande.

Anche i frutti gravemente infetti possono rompersi. Una volta insediatasi in un albero o in una piantagione, questa malattia è difficile da controllare poiché quantità significative di inoculo fungino svernano sulle foglie infette. Le spore del fungo si diffondono facilmente grazie agli spruzzi di pioggia e al vento in primavera.

Un controllo efficace include un buon programma di igiene. Poiché le foglie infette svernanti sono una delle principali fonti di spore in primavera, la rimozione di tutte le foglie cadute durante la stagione dormiente riduce significativamente le possibilità di nuove infezioni. Inoltre, gli spray fungicidi opportunamente selezionati e programmati sono importanti per il controllo delle malattie.

Crosta di pera

La ticchiolatura del pero, causata dal fungo Venturia pirina, è una malattia molto simile alla ticchiolatura del melo. Il fungo provoca macchie circolari, vellutate, nero-oliva su foglie, frutti e talvolta ramoscelli. Man mano che le lesioni invecchiano, diventano grigie e screpolate. Il fungo sverna sulle foglie morte e cadute e produce spore (primarie) in primavera che possono infettare durante i periodi di pioggia.

L’infezione da queste spore primarie può avvenire in qualsiasi momento dopo l’inizio della crescita delle pere fino alla metà o alla fine di giugno, se esistono condizioni meteorologiche adeguate. Durante l’estate, il fungo produce una spora diversa (secondaria) che è capace di provocare nuove infezioni se spruzzata su foglie e frutti dalla pioggia.

Questa malattia è efficacemente controllata da un buon programma igienico-sanitario in cui foglie e frutti malati vengono rimossi dalle vicinanze dell’albero. Ciò riduce significativamente le fonti di inoculo in primavera. La ticchiolatura può anche essere controllata con spray fungicidi opportunamente selezionati e temporizzati.

Macchia fuligginosa

La macchia fuligginosa, causata dal fungo Gloeodes pomigena, si riconosce da macchie nere e fuligginose sulla superficie del frutto della pera. Questa malattia è particolarmente grave quando il tempo piovoso si verifica all’inizio della stagione e continua durante l’estate. La macchia fuligginosa si sviluppa gradualmente durante i periodi di elevata umidità. È favorito da acquazzoni frequenti, tempo nuvoloso prolungato e scarsa circolazione d’aria.

Poiché le infezioni dei frutti sono superficiali, spesso possono essere rimosse con lavaggi e sfregamenti vigorosi. Pratiche che favoriscono la circolazione dell’aria, come la potatura e lo sfalcio dell’erba attorno all’albero, sono solitamente sufficienti per tenere sotto controllo questa malattia. Gli spray fungicidi possono essere applicati se l’albero ha una storia di malattie gravi ed è importante che i frutti siano privi di imperfezioni.

Guida all’applicazione

Pesticidi

Diversi fungicidi sono efficaci per il controllo di molte delle malattie comuni del pero. Questi includono:

1. Ferbam: usato da solo o in combinazione con tiofanato metile per il controllo della crosta, delle macchie fogliari di Fabraea e delle macchie fuligginose.
2. Mancozeb: per il controllo della ticchiolatura e delle macchie fogliari di Fabraea.
3. Tiofanato metile: utilizzare in combinazione con mancozeb o ferbam per il controllo della crosta, delle macchie fuligginose e delle macchie fogliari di Fabraea.

Programma

FASE DI CRESCITA  MALATTIA  MATERIALI/CULTURA  
DORMENTE: durante la stagione invernale o dormienteColpo di fuocoPotare eventuali cancri o legno infetto almeno 12″ sotto i sintomi; disinfestare gli strumenti
GEMME A GRAPPOLO VERDE: dopo che i boccioli dei fiori sono completamente esposti ma prima che si separino dal grappoloMacchia fogliare di Ticchiolatura e FabraeaTiofanato metile in combinazione con mancozeb o mancozeb
BIANCO BUD: circa 7 giorni dopo Green Cluster BudCome sopraCome sopra
FIORITURA: quando il 25% o più dei boccioli fiorali sono apertiCome sopraCome sopra
CADUTA PETALI: quando il 90% o più dei petali sono cadutiCome sopraCome sopra
PRIMA COPERTINA: 7 giorni dopo Petal-FallTicchiolatura, macchia fogliare di Fabraea e fuoco battericoCome sopra e cerca foglie o ramoscelli rovinati
SPRAY DI COPERTURA ESTIVA: applicare con un programma di 10-14 giorni fino al raccolto a seconda del tempo; fare riferimento all’intervallo “giorni alla raccolta” sull’etichetta del fungicidaCrosta, macchia fogliare di Fabraea e chiazza fuligginosaTiofanato metile in combinazione con mancozeb o ferbam
Tabella riassuntiva di applicazione

Le pere nel frutteto domestico sono comunemente colpite da diverse malattie ogni anno. Si tratta di crosta, macchia fogliare di Fabraea, macchia fuligginosa e occasionalmente fuoco batterico. Vengono discussi i sintomi, le cause, la diffusione e le strategie di controllo di queste malattie del pero.

Fonte di riferimento:

Approfondimenti interni:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy