Come conservare le olive

355
olive

Poiché gli ulivi sono diventati popolari tra i decoratori e i giardinieri, i loro frutti abbelliscono molti tavoli oltre il Mediterraneo: ecco come elaborare il tuo raccolto.

L’Italia è sinonimo di olivo. Man mano che ti sposti più a sud, questi alberi secolari si innalzano sempre più in alto, i loro tronchi diventano più grandi e contorti.

Nel corso dei secoli, ogni forma unica è stata testimone di tante storie di difficoltà, piacere, compagnia, tradimento, onore, amore, odio, lotte familiari e successi. Ci raccontano tutta la storia d’Italia attraverso i secoli e sotto diversi maestri.

Molte persone amano mangiare le olive come spuntino, ma sono anche ottimi ingredienti che aiutano a dare sapore a vari piatti. Se ami il gusto delle olive, probabilmente ti piace comprare dei vasetti di olive così puoi averli quando vuoi.

La maggior parte delle volte, le persone conserveranno le olive nei barattoli. Questi barattoli contengono salamoia, che è un liquido perfetto per conservare le olive.

E se non avessi la salamoia, però? Esiste un modo efficace per conservare le olive senza salamoia?

Continua a leggere per sapere come conservare al meglio le olive senza salamoia. Questo dovrebbe aiutarti a risolvere eventuali problemi che stai riscontrando in modo da poter continuare a conservare le tue olive fino a quando non avrai la possibilità di mangiarle.







Le olive non aperte possono essere conservate nella dispensa

Le olive non aperte dovrebbero poter essere conservate in dispensa per un po’ di tempo. Finché riuscirai a dare alle olive un posto fresco e asciutto, tutto andrà bene finché non deciderai di aprire il contenitore e mangiarne un po’.

Una volta aperte le olive, vorrai conservarle in frigorifero. Supponendo che le olive non siano arrivate con salamoia, ti consigliamo di conservarle in frigorifero in un contenitore di plastica di qualche tipo.




Le olive possono essere conservate sott’olio

Uno degli altri modi comuni in cui troverai le olive vendute è con l’olio. A volte le olive vengono immerse nell’olio e queste olive dovrebbero andare bene su un ripiano della dispensa se non aperte.

Anche queste olive dovrebbero andare bene una volta aperte, ma dovrai tenere d’occhio la data di scadenza che è stampata sulla confezione. Questa data di scadenza sarà generalmente entro pochi mesi da quando hai acquistato le olive.

Vedete, le olive conservate in salamoia possono rimanere buone fino a due anni nella migliore delle ipotesi. Le olive conservate sott’olio possono rimanere buone solo per pochi mesi e vorrai mangiarle abbastanza velocemente in modo da non sprecarle.

Questo non significa che conservare le olive sott’olio sia la strada sbagliata, ma non ti darà lo stesso effetto duraturo della salamoia. Se hai intenzione di mangiare le olive in modo tempestivo, allora conservare le olive sott’olio sarà perfettamente accettabile.




Usa un contenitore

Se hai coltivato le tue olive fresche, dovresti trovare un qualche tipo di contenitore per conservarle. Non vorrai semplicemente conservarle in un sacchetto o qualcosa del genere.

Idealmente, dovresti usare un tipo di contenitore di plastica per alimenti che possa contenere tutte le tue olive. Potresti anche scegliere di usare un vecchio vasetto di olive se ti capita di trovarne uno.

Le olive prive di salamoia e le olive marinate devono essere refrigerate. Se vuoi che le olive si conservino il più a lungo possibile, conservarle in un contenitore di plastica sicuro in frigorifero è la soluzione migliore.

Tuttavia, queste olive non rimarranno buone a lungo. Avrai voglia di mangiarli entro poche settimane in modo che non vadano a male.




Puoi congelare le olive

Un’altra cosa da considerare è che puoi congelare le olive se lo desideri. Dovresti essere in grado di congelare le olive per circa sei mesi, questo è molto semplice da fare.

Basta mettere alcune olive fresche in un contenitore ermetico. Una volta che le olive sono in un contenitore ermetico, possono essere messe in congelatore.

Ad alcune persone piace aggiungere la salamoia alle olive in anticipo in modo che abbiano la migliore consistenza possibile, ma non è necessario per il processo di congelamento. Se hai davvero bisogno di conservare le olive perché sai che non le mangerai per un po’, allora il congelamento è un’opzione da considerare.




Come capire se le olive sono andate a male

Come si fa a sapere se le olive sono andate a male?

Determina se le olive sono andate a male dall’odore, dall’ispezione visiva o dall’assaggio. Se l’odore ha un odore diverso o spento, le olive devono essere scartate. Se compare la muffa, le olive sono scolorite o la salamoia ha macchie di colore diverso, sono andate a male.

Se le olive hanno un sapore diverso o il sapore è cambiato, devono essere scartate.

Un barattolo di olive o una lattina dovrebbero essere scartati se è presente una delle seguenti condizioni:

Se per qualsiasi motivo non sei sicuro che le olive siano andate a male, è meglio scartarle.

Cosa succede se mangi olive marce? Mangiare olive marce può causare mal di stomaco, diarrea o vomito. Se i sintomi sono gravi o peggiorano, consultare un medico.




Come conservare le olive senza salamoia: Conclusioni

Ora che sai di più sulle olive e su come possono essere conservate, sarà più facile capire cosa vuoi fare. In generale, la salamoia sarà il modo ideale per conservare le olive, ma altri metodi funzionano bene.

Le olive possono essere conservate sott’olio e conservate in frigorifero in contenitori ermetici. È anche possibile congelare le olive.

Se sei senza salamoia, puoi scegliere di crearne uno tuo che ti aiuterà a conservare le olive per alcune settimane. Decidi solo cosa vuoi fare in modo che tu possa goderti le tue olive e mantenerle deliziose.

Articoli correlati:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close