Quando si pianta l’olivo

194
OLIVO

Gli ulivi sono sempreverdi e possono crescere fino a 7-10 metri di altezza, con una diffusione altrettanto ampia. Le loro foglie oblunghe sono argentate e crescono da rami che emanano da un tronco nodoso e contorto.

Quando si pianta l’olivo e come si coltiva

L’olivo, Olea europaea, è un classico albero mediterraneo con attraenti foglie verde chiaro, sempreverdi, portamento a crescita lenta e dimensioni compatte. Possono essere coltivati ​​​​ai margini, ma sono anche buoni alberi per i vasi.

Ora ci sono molte cultivar tra cui scegliere che tollerano temperature più fresche, anche se una posizione soleggiata e riparata darà i migliori risultati. Potresti anche essere abbastanza fortunato da ottenere il tuo raccolto di olive, forse non abbastanza per una bottiglia di olio d’oliva, ma sicuramente abbastanza per curare e servire come aperitivo.




Quando si pianta l’olivo

L'ulivo è una pianta eliofila, ama il sole e per questo motivo non deve mai mancargli la luce diretta, anche durante in mesi invernali.

Equipment

  • Dimora: Aprile – Maggio
  • Sole: Pieno
  • PH Terreno: 5,0 – 8,0
  • Tipologia Terreno: Calcareo – Argilloso
  • Raccolto: Ottobre – Dicembre

Ingredienti

  • Scava la buca per piantare all'incirca delle stesse dimensioni del contenitore.
  • Rimuovi l'albero dal suo contenitore ed esamina le radici. Distorcere o tagliare le radici che circondano, ma per il resto disturbare la zolla il meno possibile.
  • Prima di piantare, l'albero dovrebbe essere ben annaffiato.
  • Posiziona l'albero nella buca leggermente più alta del livello del suolo e posiziona circa 3 cm di terreno dall'area circostante sopra la zolla, mentre costruisci leggermente il grado con il terreno originale della buca e del terreno circostante.

Istruzioni

  • Inizia ad irrigare gli alberi non appena il terreno diventa leggermente asciutto.
  • Gli alberi irrigati a goccia dovrebbero essere annaffiati ogni giorno per circa un'ora durante i mesi estivi. 
  • Gli alberi irrigati con mini irrigatori dovrebbero essere annaffiati circa due volte a settimana.
  • Una volta che gli alberi si sono stabilizzati, è possibile modificare la frequenza e la durata dell'irrigazione.
  • Fertilizzare gli alberi appena piantati solo dopo che una buona crescita inizia in primavera. Collocare i nutrienti direttamente sotto o attraverso il sistema di irrigazione. Gli alberi hanno principalmente bisogno di un po' di azoto. Usa compost, fertilizzanti convenzionali o fertilizzanti organici concentrati.
  • La pacciamatura aiuta a conservare l'acqua, raffreddare il terreno e ridurre la crescita delle erbe infestanti.

Note

Quando piantare un albero di ulive

Piantare ulivi in ​​autunno li farà stabilizzare nel terreno e di solito si traduce in uno scatto di crescita migliore la primavera successiva, ma il gelo può essere un problema. I giovani alberi coltivati ​​in contenitore sono molto suscettibili ai danni del gelo durante il primo inverno, quindi la semina autunnale è più rischiosa e dovrebbe essere effettuata solo in aree con scarso pericolo di temperature inferiori a -1,1°C.
La maggior parte dei coltivatori aspetta fino alla primavera, Aprile o Maggio, quando il pericolo di gelate è passato. Nelle zone in cui il freddo invernale è un problema, piantare gli alberi il prima possibile dopo l’ultima data di gelo prevista dà loro il tempo massimo per acclimatarsi prima dell’inverno successivo. Le piantagioni fatte nei caldi mesi di mezza estate sono più difficili da stabilire e la crescita è mediocre il primo anno.
Puoi coltivare sotto l’albero: Aneto, prezzemolo, menta e origano.
Calorie: 115kcal
Portata: condimento
Cucina: Italiana
Keyword: come coltivare l’olivo

Leggi anche: Quando si piantano gli alberi da frutto.




Dove coltivare gli ulivi

Le olive sono piante mediterranee, quindi prosperano nelle condizioni più vicine al clima caldo e secco del loro habitat naturale. Scegli il posto più soleggiato e riparato disponibile: un punto esposto a sud con un muro di mattoni dietro funzionerà bene. Se non hai le condizioni giuste, controlla più alberi per piccoli giardini.




Prendersi cura degli ulivi

Gli ulivi possono essere resistenti alla siccità, ma devono essere tenuti ben irrigati, poiché i periodi di siccità all’inizio della primavera possono influenzare la fioritura e la fruttificazione. Hanno anche bisogno di nutrirsi regolarmente con un mangime liquido ogni due settimane durante la stagione di crescita.

In inverno rigido, proteggere gli alberi coltivati ​​al confine con un vello per orticoltura e un pacciame invernale attorno alla base dell’albero. Per gli alberi in vaso, avvolgi il contenitore con uno strato di pluriball o un vello per orticoltura per proteggere le radici dal gelo.

Gli ulivi sono a crescita lenta e non necessitano di molte potature se non per mantenere le dimensioni e la forma desiderate. Potare in tarda primavera a metà estate, per rimuovere rami morti, malati o morenti. Rami sottili per consentire più luce al centro.

Sebbene sempreverdi, le olive perdono le foglie, principalmente in tarda primavera quando le foglie più vecchie lasciano il posto a una nuova crescita.




Raccolta e conservazione delle olive

Il tuo ulivo potrebbe non dare mai frutti, ma in tal caso ci vorranno almeno quattro anni prima che l’albero sia abbastanza maturo. Raccogliete le olive nel tardo autunno.

Se hai mai mangiato un’oliva direttamente dall’albero capirai perché devono essere conciate. Sono estremamente amari al gusto. Per renderli appetibili, immergili in una soluzione di salamoia per un massimo di sei settimane (dovrai cambiare l’acqua regolarmente).




Quando si pianta l’olivo: Risoluzione dei problemi

Le olive possono risentire del freddo estremo, al di sotto dei -10°C. Ciò può causare danni al fogliame e alla corteccia. Tuttavia, le piante dovrebbero riprendersi, anche se potrebbero soffrire in termini di produzione di frutta nella stagione successiva.

L’umidità estrema può far cadere le foglie e indebolire l’albero. Ciò può consentire ad altre malattie, come l’appassimento del verticillium o il marciume radicale della phytopthora, di prendere piede. Gli ulivi possono anche essere colpiti dal fungo del miele, quindi non piantare nelle aree in cui è stata trovata questa malattia.

La crosta dell’olivo è una malattia fungina che provoca macchie sulle foglie, eccessiva perdita di fogliame e scarsa produzione di frutti.

Articolo correlato: Come coltivare l’uva.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating




Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.