Potature rose

738
rose

La potatura delle rose è essenziale per la loro salute generale, vitalità e aspetto. L'inverno è il momento chiave per la potatura delle rose per tagliare la maggior parte delle varietà, ad eccezione delle rose rampicanti, che vengono potate in estate subito dopo la fioritura.

Quando conosci le basi della potatura delle rose, anche i giardinieri inesperti possono ottenere ottimi risultati.

Non lasciarti intimidire dalla potatura: le regole e gli avvertimenti sono principalmente per coloro che coltivano rose per esemplari o mostre.




Ma per il giardiniere occasionale che desidera semplicemente dei cespugli di rose belli e sani, ci sono davvero solo alcuni principi fondamentali da seguire.

Di cosa avrai bisogno per la potatura delle rose

  • Buoni guanti
  • Cesoie bypass
  • Maniche lunghe pesanti

Quando potare le rose

La potatura non è così difficile come si potrebbe pensare e può essere molto utile per la vostra pianta. Se seguite i consigli sopra riportati, avrete splendide fioriture sulle vostre piante per tutta l’estate.

Quando si potano le rose, l’obiettivo è quello di ridurre l’altezza complessiva della pianta, in qualsiasi momento, di non più di 1/3 della sua dimensione totale (questo aiuta a non appesantirle troppo).




Cercate anche di evitare di rimuovere più del 25% di un ramo in un dato momento; questo vi aiuterà a prevenire shock o stress su singoli rami o germogli che potrebbero portare a malattie o alla morte nel tempo.

Il momento migliore per potare le rose è alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera, nel periodo in cui inizia la nuova crescita.

Questo potrebbe essere già a gennaio o fino a maggio, a seconda del clima.

  • Primavera: La potatura principale dovrebbe essere eseguita all’inizio della primavera, dopo l’ultima gelata nei climi più freddi, seguendo gli 8 passaggi di potatura di base riportati di seguito. Puoi anche lasciare che siano le rose a dirtelo: quando iniziano a germogliare o a spuntare, è il momento.
  • Estate: I fiori morti possono essere tagliati in qualsiasi momento dell’estate.
  • Autunno: Dopo il primo gelo mortale, taglia gli steli più lunghi per evitare che si spezzino durante le tempeste invernali. Evita che i cespugli di rose siano troppo pesanti per proteggerli dall’essere sradicati da forti venti. Anche i rami incrociati che potrebbero essere danneggiati dallo sfregamento dovrebbero essere potati. Vacci piano però, poiché troppa potatura può stimolare la crescita e quella nuova crescita potrebbe essere danneggiata dal clima gelido. Rimuovi eventuali rami e fogliame morti o malati e pulisci bene gli strumenti di taglio per evitare di trasferire la malattia a un’altra pianta.

In generale, è bene potare le rose rampicanti ogni anno circa

In generale, è bene potare le rose rampicanti ogni anno circa. Basta tagliare le parti morte o morenti della pianta che non contribuiscono alla salute del cespuglio di rose. La potatura dei fiori vecchi alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera stimolerà inoltre la nuova crescita e aumenterà la fioritura per la prossima stagione.

Il periodo migliore per spuntare le rose è quando mostrano segni di dormienza a fine inverno/inizio primavera (prima che si formino i boccioli).




Potrebbe essere la prima occasione dopo averle spostate all’interno per l’inverno e prima che arrivi l’estate!

Per far spuntare una rosa, usate un paio di forbici affilate e tagliate delicatamente ogni stelo vicino alla base: questo dovrebbe produrre foglie fresche all’apice che possono poi essere lasciate ricrescere in steli sani che possono sostenere una nuova crescita da soli (maggiori informazioni in seguito).

È sempre meglio eseguire la potatura alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera, quando la nuova crescita non è ancora iniziata

È sempre meglio eseguire la potatura alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera, quando la nuova crescita non è ancora iniziata.

  • È sempre meglio eseguire la potatura alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera, quando la nuova crescita non è ancora iniziata. Ci sono diversi motivi per cui è meglio farlo:
  • Si vedrà se è necessario tagliare i rami che si sono allungati troppo o che si sono incrociati con altri rami (con il rischio di aggrovigliarsi).
  • Non danneggerete accidentalmente le gemme che si stanno formando per la fioritura del prossimo anno.
  • Si ridurrà la possibilità che la pianta si inzuppi d’acqua a causa della pioggia o dell’irrigazione durante i mesi estivi.

Se volete, potete potare più volte in una stagione, anche dopo la fioritura

Quando devo potare le rose? È possibile potare in qualsiasi momento dell’anno; tuttavia, aspettando a farlo fino alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera, si permetterà alla nuova crescita di svilupparsi prima di rimuoverla.




Potando in questo modo, quando si tagliano gli steli, questi non verranno rimossi dai danni provocati dal gelo. Inoltre, la rimozione del legno morto aiuta a prevenire le malattie e i parassiti che infettano le piante.

Iniziate a rimuovere le parti della pianta morte o morenti che non contribuiscono alla salute del cespuglio di rose

  • Rimuovere le parti morte o morenti della pianta che non contribuiscono alla salute del cespuglio di rose.
  • I rami morti possono essere malati e devono essere rimossi prima che possano diffondere la malattia ad altre piante.
  • I rami morti possono anche essere infestati da parassiti, come insetti o acari, che se non controllati possono attaccare altre parti della pianta.
  • Se non volete rimuovere questi rami morti da soli, è bene che un esperto ispezioni i vostri cespugli alla ricerca di segni che indicano che qualcosa non va, in modo che possa rimuoverli in modo sicuro senza danneggiare altre aree del tronco o del fusto della vostra pianta.

Eliminate i rami che si allungano eccessivamente e, se necessario, tagliateli con una troncarami

Eliminate i rami che si allungano eccessivamente e, se necessario, tagliateli con un troncarami.

La potatura deve essere effettuata mentre le rose sono in dormienza; sono resistenti all’inverno e possono sopportarlo.




La potatura deve essere eseguita in modo da mantenere il cespuglio ad una dimensione gestibile; non potate troppo in una volta sola, perché ciò potrebbe favorire l’ingresso di malattie nel vostro rosaio. La potatura assicura anche la presenza di molti fiori da recidere nel corso della stagione; la preparazione è fondamentale!

Assicuratevi che ci sia un buon flusso d’aria attraverso le vostre rose, in modo che le piante non sfreghino l’una contro l’altra durante la potatura

Assicuratevi che ci sia un buon flusso d’aria attraverso le vostre rose, in modo che le piante non si sfreghino l’una contro l’altra durante la potatura. Il modo migliore per evitare che ciò accada è quello di lasciare a ogni pianta uno spazio sufficiente e di evitare che si affollino tra loro.

Se avete un muro nelle vicinanze, assicuratevi che sia libero da rami o cespugli che potrebbero intralciarvi mentre prendete gli attrezzi da giardino.

Non abbiate paura di tagliare sezioni consistenti, se necessario

  • Siate pronti a tagliare sezioni consistenti.
  • Non abbiate paura di tagliare ampie sezioni della pianta.

Durante la potatura potete anche lasciare alcune canne e rami dell’anno scorso insieme alla crescita di quest’anno, in modo da fornire più energia per le fioriture del prossimo anno

Quando si pota, si possono anche lasciare alcune canne e rami dell’anno scorso insieme alla crescita di quest’anno per fornire più energia per le fioriture del prossimo anno. Se si utilizza una canna o un ramo come bastone, è bene tagliarlo alla base del punto di incontro con il portainnesto.

Se invece lo utilizzate come stelo da fiore, dovrete tagliarlo appena sopra il punto di incontro con il portainnesto.




È possibile utilizzare entrambi i metodi per qualsiasi pianta, ma richiedono cure diverse quando vengono ripiantati nel terreno dopo essere stati tagliati (vedere le istruzioni riportate di seguito).

Se la vostra rosa è in fiore in questo momento o è fiorita di recente, non potate fino a quando tutti i fiori non avranno terminato il loro ciclo vitale (di solito circa 4 settimane). Non potate quando le piante sono troppo secche, perché ciò potrebbe causare loro stress e danneggiarle in modo significativo!

La potatura delle rose non è così difficile come si potrebbe pensare!

La potatura delle rose non è così difficile come si potrebbe pensare! Sono una delle piante più facili da coltivare in giardino, soprattutto se vengono piantate in una buona posizione e curate adeguatamente.

La maggior parte delle persone pensa che potare le rose significhi tagliare grandi parti del cespuglio, ma non è vero. Dovreste potare il vostro cespuglio di rose solo quando ne ha bisogno, e di solito è tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera.




Il momento migliore per tagliare alcuni rami è subito dopo la fine della fioritura stagionale. In questo modo potrete vedere lo stato di salute degli steli prima di decidere dove e che tipo di tagli effettuare.

Se i vostri cespugli di rose sembrano diventare troppo grandi per le loro capacità (sono troppo produttivi), prendete in considerazione l’idea di tagliarli di circa mezzo centimetro dal punto in cui ogni ramo incontra gli steli dei suoi vicini: in questo modo l’anno prossimo non ci sarà una crescita così massiccia in una volta sola!

8 fasi di base potatura

Sarai sorpreso di apprendere che le rose moderne non hanno bisogno di tante potature come pensi. Segui questi passaggi per assicurarti che le tue rose prosperino:




  1. Rimuovi tutte le foglie rimanenti: Questo ti permette di vedere la struttura del cespuglio e vedere chiaramente tutte le canne (steli). Questo passaggio rimuove anche eventuali parassiti o malattie che potrebbero essersi nascosti durante l’inverno nel fogliame.
  2. Inizia con legno morto: Come fai a sapere che è morto? Tagliaci dentro: il marrone è morto, il verde è vivo. Taglia il legno morto fino alla base.
  3. Apri il centro della pianta: Togli i rami incrociati che possono strofinare, causando danni e favorendo la malattia. L’obiettivo è quello di avere rami che si estendono verso l’alto con una struttura aperta a forma di vaso.
  4. Rimuovere qualsiasi crescita sottile e debole: La regola empirica di base è rimuovere qualsiasi cosa più sottile di una matita.
  5. Potare le canne rimanenti: Potare tagliando da 0,5 cm a 1,30 cm sopra un occhio di gemma rivolto verso l’esterno (una piccola protuberanza trovata dove una foglia incontra lo stelo). I nuovi steli crescono in direzione del bocciolo e l’obiettivo è incoraggiarli a crescere verso l’esterno, non verso l’interno. Fai dei tagli con un angolo di 45 gradi che si allontanano dal bocciolo, permettendo all’acqua di defluire.
  6. Sigillare i tagli freschi: Proteggi le canne appena tagliate dal marciume e dai piralidi sigillando le ferite.
  7. Pulisci: Dopo la potatura, assicurati di ripulire l’area circostante sottostante. Tutte le foglie e i rami tagliati devono essere smaltiti poiché malattie e parassiti potrebbero essere in agguato.
  8. Dai da mangiare alle tue rose: Le rose sono “grandi mangiatori” e hanno bisogno di una corretta alimentazione, quindi nutrile con un fertilizzante a lunga durata.

Potature rose: Conclusioni

È possibile potare le rose in qualsiasi momento dell’anno, ma il momento migliore è la fine dell’inverno o l’inizio della primavera.

Quando si potano le rose, è importante assicurarsi che le piante ricevano molta luce e circolazione d’aria, in modo che non crescano troppo in altezza.

Articolo correlato:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close