fbpx

Zeolite in agricoltura biologica: Benefici per l’orto e il giardino

149

Scopriamo insieme il potere della zeolite, una polvere di roccia naturale essenziale per ogni appassionato di giardinaggio. Con la sua straordinaria capacità di combattere patologie fungine e respingere insetti nocivi, si rivela un alleato biologico per la salute dell'orto. La sua micronizzazione garantisce una copertura perfetta su foglie e frutti, amplificando l'efficacia dei trattamenti tradizionali e riducendo il loro dosaggio. Con la zeolite, si garantisce una protezione sostenibile alle nostre piante, prolungandone la vitalità e riducendo l'uso di prodotti chimici.

In ambito di agricoltura biologica e di difesa naturale di orti e giardini, la zeolite si sta ritagliando uno spazio sempre più importante. Questa polvere di roccia vulcanica micronizzata, grazie alle sue proprietà assorbenti, è un valido aiuto per proteggere piante e ortaggi da parassiti e patologie fungine, migliorando l’efficacia dei trattamenti antiparassitari.

La zeolite, per la sua naturalezza e semplicità di utilizzo, è adatta sia agli hobby farmer che vogliono difendere l’orto in modo eco-friendly, sia agli agricoltori biologici. Vediamo nel dettaglio caratteristiche, dosi e modalità d’uso di questo utile alleato dell’agricoltura green.

Cos’è la zeolite e le sue caratteristiche

La zeolite è una polvere impalpabile ottenuta dalla macinazione di particolari rocce di origine vulcanica. La sua composizione presenta un’elevata percentuale di chabasite (oltre il 65%) e di acido silicico (fino al 75%), elementi chiave per la difesa delle piante. Grazie a un innovativo procedimento di micronizzazione, le particelle della zeolite vengono ridotte fino a dimensioni minime, simili al borotalco.

Ciò permette una perfetta e omogenea dispersione della polvere sulla superficie delle foglie quando diluita in acqua. Inoltre, più le particelle sono piccole e più la zeolite esplica la sua azione protettiva su ortaggi e piante da frutta. Vediamo ora in dettaglio gli utilizzi di questa preziosa alleata dell’agricoltura green.

Gli usi della zeolite in agricoltura biologica

In agricoltura biologica trova diversi impieghi grazie alle sue utili proprietà. Agendo come un potente assorbente di umidità, previene efficacemente lo sviluppo di patologie fungine su foglie, frutti ed ortaggi. Le sue particelle aghiformi hanno un effetto protettivo deterrente e repellente contro molti tipi di insetti dannosi.

Mescolata ai trattamenti antiparassitari, la zeolite ne migliora l’adesione alle piante e l’assorbimento cuticolare, consentendo di ridurre le dosi. Anche distribuita nel terreno o nei substrati di coltivazione, conferisce maggiore ritenzione idrica e aerazione. Per queste caratteristiche così utili all’agricoltura green, rappresenta un prezioso alleato da impiegare in sinergia con altre soluzioni naturali per la salute di orti e giardini.

Si può utilizzare la zeolite anche su colture non orticole?

Sì, la zeolite può essere utilizzata con successo anche su colture non orticole, come ad esempio:

  • Piante ornamentali e da fiore in vaso o in piena terra: la zeolite contribuisce a prevenire malattie fungine e attacchi di parassiti, oltre a migliorare la ritenzione idrica del terreno.
  • Alberi da frutto: spray di zeolite proteggono i frutteti da afidi, cocciniglie e altri insetti dannosi. Aiutano anche a prevenire infezioni fungine su frutti e foglie.
  • Colture cerealicole: applicazioni fogliari di zeolite apportano silicio utile per rafforzare i tessuti vegetali e incrementare le rese produttive.
  • Coltivazioni florovivaistiche: nei substrati di crescita la zeolite migliora le proprietà fisiche del terreno e la disponibilità di elementi nutritivi.
  • Tappeti erbosi: la zeolite distribuita con concimi o correttivi migliora le caratteristiche del prato e la resistenza allo stress.

In generale grazie alla sua azione nutritiva, protettiva dell’attività radicale, porta benefici alla maggior parte delle specie coltivate, anche non strettamente orticole. Va però sempre rispettato il dosaggio consigliato.

Come utilizzare la zeolite su piante, ortaggi e dosaggio

Per sfruttare al meglio i benefici della zeolite su orti e giardini, è importante seguire correttamente le indicazioni di utilizzo. Per proteggere le piante da insetti, si consigliano dosi da 500 a 800 grammi di polvere ogni 100 litri d’acqua. Per prevenire malattie fungine, la quantità sale a 1000-1500 grammi per 100 litri. La dose universale è di 60-80 grammi in 10 litri d’acqua.

Dopo aver disperso bene la polvere, vaporizzare la soluzione sulle piante in tarda sera, bagnando uniformemente foglie e frutti. Ripetere il trattamento ogni 7-10 giorni nelle fasi di accrescimento. La zeolite non va miscelata a prodotti dal pH acido ed è compatibile con la maggior parte di antiparassitari e concimi. Non ha tempi di carenza e non richiede patenti per l’acquisto e l’utilizzo.

Come usare la zeolite nel terreno?

Per sfruttare i benefici da livello radicale e nel terreno, esistono diverse modalità di applicazione. La polvere può essere distribuita tal quale oppure diluita in acqua prima dell’utilizzo. Per un trattamento fogliare preventivo, si consiglia di diluire 40-60 grammi di prodotto in 10 litri d’acqua, irrorando poi la soluzione con 30-50 g per ogni 100 mq di coltivazione.

Le applicazioni vanno ripetute ogni 7-10 giorni durante la stagione vegetativa. Anche la distribuzione localizzata attorno alla base delle piante risulta efficace. La zeolite migliora le caratteristiche chimico-fisiche del terreno, incrementando fertilità e produttività.

Dove acquistare la zeolite

Si può acquistare facilmente nei negozi specializzati in agricoltura, giardinaggio e grow shop. È reperibile sia sfusa che in comode confezioni. Per i vostri orti e giardini, abbiamo selezionato un prodotto di qualità in sacchi da 20 kg, a base di chabasite e phillipsite in percentuali ottimali che puoi acquistare cliccando qui.

Si tratta di una miscela finemente micronizzata, molto efficace per applicazioni fogliari e radicali. Il rapporto qualità/prezzo è eccellente e la confezione da 20 kg risulta ideale per trattare piante e ortaggi durante tutta la stagione vegetativa.

Conservazione e avvertenze d’uso

La zeolite si conserva a lungo se riposta in contenitori ermetici, in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore. Non ha una data di scadenza e mantiene inalterate le proprietà. Durante l’utilizzo, si raccomanda di indossare una mascherina per evitare l’inalazione della polvere. Se miscelata con altri prodotti antiparassitari o antifungini, bisogna rispettare scrupolosamente i relativi tempi di carenza prima della raccolta.

La zeolite infatti non ha tempi di carenza propri, essendo una sostanza completamente naturale. Per acquistare e utilizzare questo prodotto non servono patentini, dato che non rientra tra i fitofarmaci chimici. Rispettando dosi e modalità d’uso, è un prezioso alleato per la salute di orti e giardini.

Letture correlate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy