fbpx

Spennellatura dei tronchi con calce: Benefici e tecnica corretta

21

La cura degli alberi da frutto richiede alcune pratiche tradizionali che possono sembrare obsolete, ma che in realtà sono preziose per mantenere le piante in salute. Una di queste è la spennellatura dei tronchi con calce, un'antica tecnica che offre molteplici benefici nel proteggere gli alberi da parassiti, muffe e danni solari.

Gli alberi da frutto sono una preziosa risorsa per gli appassionati di giardinaggio e l’agricoltura domestica. Tuttavia, per mantenerli sani e produttivi, è necessario adottare alcune pratiche di manutenzione come la spennellatura dei tronchi con calce.

Questa tecnica, sebbene possa sembrare antiquata, offre numerosi benefici per gli alberi da frutto, proteggendoli da parassiti, muffe e scottature solari. In questo articolo, esploreremo in dettaglio i vantaggi della spennellatura con calce, gli ingredienti necessari, la procedura passo-passo e il periodo ideale per eseguirla, oltre a fornire preziosi consigli e precauzioni da seguire durante l’operazione.

Perché farlo

La spennellatura con calce offre molteplici benefici per gli alberi da frutto. In primo luogo, la calce idrata ha un pH estremamente basico, intorno a 12,5-12,8, che le conferisce un’azione biocida contro muffe e funghi che possono proliferare sulla corteccia degli alberi.

La calce è efficace nell’eliminare le uova di acari e insetti che tendono a svernare nelle fessure della corteccia, riducendo così il rischio di future infestazioni. Un altro vantaggio significativo è la protezione dai raggi solari per i rami orizzontali esposti nelle regioni più calde.

Il rivestimento di calce bianca riflette la luce solare intensa, prevenendo scottature e danni ai tessuti della corteccia. Infine, la spennellatura dei tronchi con calce facilita l’individuazione precoce di attacchi di insetti o roditori, grazie al contrasto cromatico che ogni piccola traccia di danno crea sulla superficie bianca.

Preparazione: Ingredienti e dosaggi

Per preparare il latte di calce, sono necessari pochi ingredienti semplici: calce idrata, acqua, un secchio per la miscela, una frusta o un’asta per mescolare, un pennello con setole larghe, guanti protettivi e una mascherina.

Il dosaggio consigliato prevede una parte di calce idrata per tre parti di acqua. Ad esempio, per una quantità di 500 grammi di calce, occorreranno circa un litro e mezzo d’acqua. È importante mescolare accuratamente la miscela per evitare la formazione di grumi e mantenere la calce in sospensione durante l’applicazione.

Per tronchi particolarmente porosi o ruvidi, si può diluire il latte di calce con più acqua, mentre per tronchi più lisci, come ciliegio, albicocco o pesco, si può utilizzare una soluzione più concentrata.

Procedura di applicazione passo-passo

La procedura di spennellatura con calce è relativamente semplice, simile alla pitturazione di un muro. Dopo aver preparato il latte di calce, indossare i guanti protettivi e la mascherina per evitare il contatto con la polvere.

Quindi, immergere il pennello nella miscela e iniziare a spennellare il tronco, partendo dalle branche principali e scendendo verso il basso. Mescolare periodicamente il latte di calce per mantenere una consistenza omogenea, poiché la calce tende a depositarsi sul fondo mentre l’acqua risale in superficie.

Per tronchi molto porosi o ruvidi, si può utilizzare una soluzione più diluita in modo che il latte di calce penetri meglio nella corteccia. Al contrario, per tronchi più lisci, come ciliegio, albicocco o pesco, è preferibile una soluzione più concentrata. Applicare il latte di calce fresco, poiché perde la sua azione biocida nel tempo, rendendo inutilizzabile l’eventuale prodotto avanzato.

Periodo Ideale per la spennellatura

Il periodo ideale per la spennellatura con calce degli alberi da frutto è la fine dell’autunno o l’inizio dell’inverno. Questa finestra temporale coincide con il momento in cui numerosi insetti e parassiti cercano un riparo caldo per svernare, spesso annidandosi proprio nella corteccia degli alberi.

Effettuando la spennellatura in questo periodo, si prevengono efficacemente le infestazioni prima che possano avere luogo. Inoltre, durante l’inverno, gli alberi sono in uno stato di semi-dormienza, rendendoli meno vulnerabili allo stress causato dall’applicazione della calce. È importante ricordare che la spennellatura con calce va eseguita una sola volta all’anno, poiché l’effetto protettivo dura per tutta la stagione invernale.

Precauzioni e accortezze

Sebbene la spennellatura con calce sia una pratica relativamente sicura, è importante adottare alcune precauzioni durante l’applicazione. Indossare guanti protettivi è essenziale per evitare il contatto diretto della pelle con la soluzione caustica della calce.

È consigliabile indossare una mascherina per prevenire l’inalazione della polvere di calce durante la preparazione della miscela. Durante la spennellatura, prestare particolare attenzione ai rami orizzontali, poiché sono maggiormente esposti ai raggi solari diretti e potrebbero richiedere una protezione supplementare.

Infine, se dovessero cadere accidentalmente alcune gocce di latte di calce sul terreno circostante, non è motivo di preoccupazione, poiché non causano danni alle piante o al suolo.

Approfondimenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy