Semina zucca: Come e quando farla nell’orto e nel semenzaio

710

La zucca è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae. Dal punto di vista botanico il suo nome scientifico è Cucurbita pepo. Si tratta di una specie a rapido accrescimento con fusti rampicanti che possono superare diversi metri di lunghezza.

La zucca è una delle cucurbitacee più apprezzate, con la sua forma tondeggiante e il suo colore arancione intenso che la rendono simbolo dell’autunno. La zucca è anche un alimento molto nutriente, ricco di vitamine, betacarotene, Omega-3 e potassio.

I frutti sono notevoli bacche di forma sferica, ovale o allungata con buccia dura e polpa carnosa. Ha un ciclo di vita annuale: dopo la semina in primavera, fiorisce in estate e fruttifica a partire da agosto-settembre. In autunno i frutti maturi vengono raccolti e i semi utilizzati per la semina successiva.

Quando seminare i semi di zucca

Per ottenere una buona resa dalla coltivazione, è importante scegliere con attenzione il periodo migliore per seminare le zucche. La zucca è una pianta a rapido accrescimento che teme il freddo, quindi la semina va effettuata quando il rischio di gelate è ormai alle spalle. Il periodo ideale per programmare la semina della zucca è durante la primavera inoltrata, indicativamente nel mese di aprile oppure a maggio nelle zone più fredde.

Seminando in questo periodo, si consente lo sviluppo ottimale della pianta durante la stagione calda e si raccolgono poi i frutti in estate avanzata o all’inizio dell’autunno. Con la semina primaverile, le zucche hanno il tempo necessario per completare il loro ciclo vitale annuale.

Come preparare i semi di zucca per la semina

Per ottenere una buona germinazione, è importante che i semi di zucca siano ben maturi e integri. I semi vanno prelevati da zucche completamente mature, tagliando a metà il frutto e recuperando i semi all’interno. Bisogna scegliere semi sani, di colore uniforme, scartando quelli malformati o danneggiati. Prima della semina, è consigliabile tenere i semi in ammollo per una notte in acqua tiepida, questo ammorbidisce il tegumento esterno e favorisce la germinazione.

Dopo la remotizzazione, vanno asciugati su carta assorbente, eliminando l’acqua in eccesso. A questo punto sono pronti per la semina. Conservare parte dei semi per le semine future. Con semi integri e ben preparati si ottiene una nascita omogenea delle piantine.

Dove e come seminare i semi di zucca

I semi di zucca possono essere seminati sia direttamente in piena terra che in appositi contenitori forati. Per una semina ottimale, è consigliabile utilizzare un terriccio specifico per semi, sciolto e privo di inerti, mescolato con un 20% di sabbia per favorire il drenaggio. Vanno interrati a una profondità di 2-3 cm, distanziandoli di almeno 10 cm l’uno dall’altro.

Si consiglia di mettere 2-3 semi per ogni foro, per assicurarsi che almeno uno germogli. Dopo la semina, il terreno va pressato delicatamente e mantenuto umido con annaffiature leggere e frequenti. La zucca predilige posizioni soleggiate e riparate. Se seminata in contenitori, questi andranno tenuti in un luogo protetto fino alla comparsa delle piantine.

Scelta dei contenitori per la semina della zucca

Si possono utilizzare contenitori di varie dimensioni, l’importante è che siano dotati di fori di drenaggio sul fondo. I classici vasetti da semina rappresentano una valida soluzione, avendo una profondità di almeno 15 cm che consente lo sviluppo dell’apparato radicale. In alternativa si possono riciclare vaschette per alimenti o bottiglie di plastica tagliate, praticando dei fori sul fondo. La zucca richiede molto spazio per l’accrescimento delle radici, quindi è preferibile optare per contenitori ampi, di almeno 40 cm di diametro.

Quando e come seminare la zucca in semenzaio

La tecnica del semenzaio per poi trapiantare le piantine consente di ottenere una crescita rigogliosa e una maggiore resa produttiva. Per quanto riguarda il periodo migliore, la semina va effettuata tra aprile e maggio, quando le temperature notturne si stabilizzano sopra i 15°C.

Vanno distribuiti in contenitori riempiti con terriccio specifico per semi, interrandoli di 1-2 cm. Dopo la semina, i contenitori vanno tenuti in ambiente riparato con temperature di almeno 20°C. Quando le piantine hanno sviluppato le prime 4 foglie vere, di solito dopo 3-4 settimane, sono pronte per essere trapiantate in piena terra o in contenitori più grandi.

Cure post-semina per le piantine di zucca

Una volta completata la semina, occorre prestare le giuste cure alle piantine di zucca per assicurare la loro corretta germinazione e crescita. Il terreno va mantenuto umido, intervenendo con annaffiature regolari in assenza di piogge. Le giovani piantine sono sensibili al freddo, quindi finché il rischio di gelate notturne non è trascorso, è bene proteggerle con teli o tunnel.

Le piantine vanno controllate periodicamente per verificare l’emissione delle prime foglioline. Quando le piantine risultano ben germogliate, si può procedere al trapianto nella posizione definitiva, avendo cura di limitare lo stress dovuto al rinvaso. Con le giuste attenzioni post-semina, si assicura uno sviluppo vigoroso fin dalle prime fasi vegetative.

Letture correlate:

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy