Semina prezzemolo in vaso, nel semenzaio e nell’orto

86
vaso, semenzaio e orto

È arrivato il momento di seminare il prezzemolo! Prepariamo con cura il semenzaio, tracciare le righe e ci depositare con attenzione i teneri semi. Annaffiare con cura le piantine. Ora non resta che sperare nel bel tempo e vedere crescere le piantine, per poi gustare quel delizioso aroma!

Il prezzemolo è una pianta compatta e facile da coltivare, con foglie nutrienti e piccanti. Può essere utilizzato in varie preparazioni culinarie, come insalate, salse e piatti cucinati. È un’erba biennale che viene trattata come annuale, quindi viene sostituita ogni anno.

Può essere coltivato all’aperto o in contenitori, e raggiunge un’altezza di circa 30 cm. Le sue foglie verdi sono ricche di antiossidanti, ferro e vitamine A, C e K, aggiungendo sapore e colore ai piatti. Il prezzemolo può essere tritato e spolverato sui piatti cotti, come pasta, zuppe, frittate e pizze.

È spesso abbinato ad aglio e cipolle per rinfrescare l’alito e pulire il palato. Con il prezzemolo, anche con poco spazio, è possibile coltivare questa pianta aromatico e gustoso.

Scelta del prezzemolo da seminare

Quando si decide di piantare del prezzemolo è importante effettuare la scelta giusta in base alle proprie esigenze. Esistono infatti diverse varietà che si distinguono per caratteristiche.

Il prezzemolo italiano è quello più comune, con foglie finemente divise dal sapore aromatico. Ottimo per insalate e sughi. Il prezzemolo riccio presenta foglie più arricciate e compatte, ideale per sostituire il finocchio grattugiato nelle ricette.

Particolarmente decorativo è il prezzemolo Giapponese dalla forma a piume, perfetto per dare un tocco di colore agli ordini. Per chi ha poco spazio è adatto il prezzemolo nano, adatto a vasi e balconi grazie alle dimensioni contenute.

Da non dimenticare il prezzemolo spinoso con profumo intenso, adatto alla produzione prolungata grazie alla buona resistenza al caldo. Scegliere la varietà giusta permetterà di ottenere sempre foglie saporite da cogliere tutto l’anno, arricchendo le pietanze con il loro delizioso aroma.

Miglior periodo per seminare il prezzemolo in vaso, nell’orto e nel semenzaio

Il momento ideale per seminare il prezzemolo varia in base al tipo di coltivazione e alla zona climatica. Per chi ha l’orto è preferibile effettuare la semina tra marzo e aprile, in modo che le piantine siano già ben sviluppate per l’estate.

Per i vasi e il semenzaio, dove le condizioni sono controllate, si può seminare tra febbraio e marzo per avere le piantine già cresciute al trapianto. Al Centro-Sud è possibile seminare tutto l’anno tranne ad agosto sfruttando le temperature miti. Mentre al Nord è meglio aspettare che il terreno si riscaldi nella seconda metà di primavera per evitare gelate.

In ogni caso assicurarsi che vi sia sufficiente luce e proteggere le piantine da venti freddi nei primi tempi.

Come seminare il prezzemolo in vaso e nel semenzaio

Ecco i passaggi per seminare correttamente il prezzemolo in vaso o semenzaio:

  • Scegliere un contenitore capiente con fori di drenaggio e riempirlo di un terriccio leggero e drenante.
  • Creare delle piccole depressioni nel terreno distanziate un paio di centimetri l’una dall’altra.
  • Posizionare 2-3 semi per buca e ricoprirli di qualche millimetro di terriccio.
  • Irrorare abbondantemente e coprire il vaso con un telo fino a germogliazione avvenuta.
  • Mantenere il terriccio sempre umido evitando residui d’acqua.
  • All’emersione delle piantine diradare lasciando solo la più robusta per buca.
  • Esporto il vaso in ambiente luminoso ma riparato da venti.

Come seminare il prezzemolo nell’orto

Ecco i passaggi per seminare correttamente il prezzemolo direttamente nell’orto:

  • Preparare il terreno facendo una vangatura profonda ed aggiungendo compost o letame.
  • Con l’aiuto di una cordicella disegnare delle righe distanziate 30-50 cm.
  • Deporre i semi ad intervalli regolari di qualche centimetro e coprirli con 2-3 mm di terriccio.
  • Compattare bene il terreno per assicurare il contatto col seme.
  • Dopopianta andranno sarchiati i vivai, togliendo le erbe infestanti.
  • Durante la crescita fornire concimazioni con prodotti bilanciati.
  • Quando le piantine adulti raggiungono i 10-15 cm è buono procedere al trapianto definitivo.
  • Irrigare abbondantemente nei periodi secchi fino a che le radici non saranno sviluppate.

Quando e come fare il trapianto del prezzemolo seminato nel semenzaio

Le tenerissime piantine di prezzemolo che sono state seminate nel semenzaio sono cresciute rigogliose e finalmente sono pronte per essere trapiantate nell’orto. Viene scelta attentamente una giornata nuvolosa per iniziare l’operazione. Con delicatezza vengono estirpate le piantine una alla volta, facendo attenzione a non danneggiare le radici.

Nel frattempo il terreno è stato preparato aggiungendo compost, poi vengono create delle buchette e sistemate le piantine al loro interno. Viene ripristinato piano il livello del terriccio attorno a ogni radice. Il difficile è fatto, ora non resta che sperare che si ambientino bene con un po’ d’acqua!

Si incrociano le dita e si terrà tutto sotto controllo per le prossime settimane. Si è sicuri che il prezzemolo crescerà rigoglioso, non si vede l’ora di gustarne le prime foglioline profumate!

Approfondimento:

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy