fbpx

Quando si raccolgono le castagne al Sud, Nord Italia e come conservarle

411
raccolta castagne

Le castagne sono generalmente raccolte durante l'autunno, tra settembre e novembre, quando sono mature e pronte per essere consumate. Durante la raccolta, cerca castagne mature che abbiano una buccia liscia e di colore marrone scuro. Puoi raccoglierle manualmente da terra o agitare delicatamente i rami per far cadere le castagne mature.

L’autunno è senza dubbio la stagione della raccolta delle castagne. È infatti in questo periodo che gli alberi di castagno raggiungono la piena maturazione dei propri frutti, rendendo possibile la loro collezione.

Il castagno si diffonde maggiormente nelle aree montuose d’Italia, in particolare nelle regioni del Centro-Nord. Zone come la Toscana, l’Emilia Romagna, il Piemonte e la Calabria sono rinomate per l’abbondante produzione di queste deliziose castagne.

I mesi ottobre e novembre sono considerati il momento migliore per l’esperienza della raccolta. In questo periodo i frutti, protetti dai tipici rossicci cupoliformi ricoperti di spinosi aculei, raggiungono infatti la piena maturazione e dolcezza.

Sotto le frondose chiome dei castagni si celano quindi prelibate castagne pronte per essere colte a mano o mediante l’utilizzo di appositi rastrelli.

Quando avviene la raccolta delle castagne nel nord e sud Italia

La maturazione delle castagne varia leggermente in funzione della zona geografica.

Al Nord Italia, dove il clima è più fresco e piovoso, la raccolta si svolge solitamente nel mese di ottobre. Le varietà più diffuse come la marron o la marrone bianca sono dunque pronte per essere colte.

Scendendo verso il centro, le temperature lievemente più miti fanno sì che la raccolta maggiore avvenga nell’ultima decade di ottobre o agli inizi di novembre.

Al Sud invece, grazie al caldo prolungato, le castagne raggiungono l’ottimale sapore e succosità proprio in novembre. Varietà come la grossa di Sorrento sono quindi a loro agio per essere colte e gustate a pieno.

Come raccogliere le castagne e di cosa avrai bisogno per la raccolta

La raccolta delle castagne è un’esperienza autunnale affascinante che può portare gioia e delizie culinarie. Ma come raccogliere le castagne in modo efficace e di cosa avrai bisogno per la raccolta? Prima di tutto, assicurati di individuare alberi di castagno sani e produttivi. La raccolta delle castagne avviene di solito tra settembre e novembre, quando i frutti sono maturi e pronti per essere raccolti. 

Per la raccolta, avrai bisogno di un cesto o di un secchio resistente. Assicurati che il contenitore sia abbastanza grande da contenere una quantità significativa di castagne. Indossa guanti resistenti per proteggere le mani dagli aculei delle castagne. I guanti ti permetteranno di maneggiare facilmente i frutti senza rischiare di farti male. Durante la raccolta, cerca castagne mature e sane.

Scegli quelle che presentano un colore marrone uniforme e una buccia liscia. Evita di raccogliere castagne con bucce spaccate o soggette ad attacchi di parassiti.

Come riconoscere una castagna matura

In primo luogo, osserva il colore della buccia. Una castagna matura avrà una buccia marrone scuro o marrone brillante, mentre le castagne immature tendono ad avere una buccia verde o chiara. La buccia di una castagna matura dovrebbe essere liscia ed integra. Evita quelle con bucce screpolate o danneggiate. 

Un altro indicatore importante è il peso della castagna. Una castagna matura sarà più pesante rispetto a quelle immature o secche. Prendi una castagna tra le mani e senti il suo peso, dovresti percepire una certa consistenza. Infine, puoi fare un’incisione sulla buccia. Una castagna matura avrà una polpa interna di colore giallo dorato o marrone chiaro. Se noti una polpa biancastra o verde, significa che la castagna non è ancora matura. 

Prenditi il tempo necessario per osservare attentamente le caratteristiche delle castagne prima di raccoglierle. In questo modo, potrai assicurarti di selezionare solo castagne mature e gustose per le tue preparazioni culinarie autunnali.

Conservazione delle castagne raccolte

La corretta conservazione delle castagne raccolte è essenziale per mantenerle fresche e gustose nel corso del tempo. Esistono diversi metodi di conservazione che ti permetteranno di godere delle castagne anche dopo la raccolta. Uno dei modi più comuni è la conservazione delle castagne in un luogo fresco e asciutto. Puoi posizionarle in un cestino o in un sacchetto di carta e riporle in una dispensa o in una cantina ben ventilata. 

Un altro metodo popolare è la refrigerazione delle castagne. Metti le castagne in un sacchetto di plastica perforato e riponile nel cassetto del frigorifero. In alternativa, puoi congelare le castagne per prolungarne la conservazione. Sbucciale e mettile in sacchetti per congelatore ben sigillati. Inoltre, puoi anche trasformare le castagne in purea o farina per un’ulteriore conservazione. Questi prodotti possono essere utilizzati successivamente per preparare deliziose ricette. 

Ricorda di verificare regolarmente lo stato delle castagne conservate e scartare quelle che mostrano segni di deterioramento. Con questi semplici metodi di conservazione, potrai gustare le castagne raccolte anche dopo la stagione di raccolta e sfruttarle al meglio nelle tue preparazioni autunnali.

Approfondimento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy