Quando si piantano le piante di nocciole

106
piata di nocciolo

L'albero di nocciolo è molto semplice coltivarlo, la coltivazione produce la frutta comunemente conosciuta come frutta a guscio. La frutta a guscio ha la particolarità di conservarsi facilmente e a lungo.

Una delle cose per cui ero più impaziente quando sono diventato proprietario di una casa era avere finalmente lo spazio e il tempo per coltivare i miei alberi da frutto e noci.

Sono stato particolarmente eccitato quando ho appreso che le nocciole impiegano solo dai tre ai cinque anni prima che arrivi il primo raccolto.

Le nocciole sono relativi veloci e facili da coltivare, non basta tanto spazio quanto gli altri alberi di noci e producono noci dolci e deliziose ogni estate.

Come coltivare il nocciolo? Continua a leggere per scoprire i dettagli della coltivazione di noci.







Cosa sono i noccioli?

Ci sono diverse specie nel genere Corylus, molte delle quali producono le noci commestibili che conosciamo come nocciole o noccioline.

I noccioli sono generalmente classificati come membri della famiglia delle betulle, Betulaceae, se alcuni botanici li hanno anche ulteriormente divisi in una sottofamiglia chiamata Corylaceae.

C. avellana, la nocciola europea o comune, C. maxima, spesso indicate come la nocciola gigante, e C. americana, la nocciola americana o nocciola, sono alcune delle varietà più comunemente coltivate.

Dal momento che sono abbastanza compatti e possono essere potati facilmente, sono un’ottima scelta se non hai molto spazio per far crescere gli alberi.

Hanno foglie seghettate sfocate, a forma di cuore, lunghe pochi pollici e producono vistisi amenti gialli all’inizio della primavera, seguiti da grandi noci racchiuse in bucce di carta alla fine dell’estate o in autunno.




Coltivazione e Storia del nocciolo

I noccioli sono originari di molte parti dell’emisfero settentrionale e possono essere trovati allo stato brado nelle fresche foreste di latifoglie.

Sono stati un simbolo di saggezza e ispirazione nel corso della storia, con riferimenti scritti ai noccioli risalenti a secoli fa.

Sono menzionati nella Bibbia per il loro valore nutritivo e capacità curative, così come nell’antica mitologia greca e romana.

Si diceva che Hermes, il messaggero degli dei greci, portasse un bastone fatto con il legno di un nocciolo per fornire saggezza e guidarlo nei suoi viaggi.

Coltivato commerciale principalmente attrezzi per le loro noci, il legno utilizzato anche per realizzare cesti, manici di attrezzi, recinzioni e barche a coracle leggere.

L’olio di nocciolo comune ( C. avellana ) trova impiego anche nei prodotti alimentari e cosmetici.

E, naturalmente, le nocciole sono un ingrediente decisivo in quella che potrebbe essere la crema spalmabile al cioccolato più popolare al mondo. Servono anche per fare praline e tartufi al cioccolato, e sono un ingrediente del liquore Frangelico.

Propagazione del nocciolo

Gli alberi di nocciola possono essere propagati in diversi modi. Puoi avviarerli da semi, trapiantare vivai o coltivarli da corridori.




Dal seme

Se hai molto tempo e non hai fretta di raccogliere il tuo primo raccolto, iniziare dal seme può essere un’opzione molto economica.

Se riesci a trovare semi selvatici da un altro nocciolo, potrebbe anche essere gratuito!

Prima di seminare i tuoi semi, puoi testarne la vitalità immergendoli in acqua. Scarta quelli che galleggiano verso l’alto.

Quindi, segna i semi per favorire la germinazione. Puoi farlo usando una lima per creare con cura una piccola barra nel rivestimento del seme esterno.

In autunno, pianta i semi nel giardino a 5 metri di distanza e profondi due pollici, con il lato leggermente appuntito rivolto verso il basso.

Proteggili durante l’inverno con un telaio freddo o uno spesso strato di pacciame .

Puoi anche iniziare i semi in vaso in autunno. Pianta un seme di un pollice o due di profondità in una pentola da otto pollici piena di terriccio. La germinazione richiede diversi mesi, quindi sii paziente!

Tieni le pentole fuori, su un portico coperto, o in un posto dove non si inzuppano d’acqua.

Una volta che è il clima è caldo in primavera, annaffia regolarmente per mantenere un’umidità costante e le piantine dovrebbero apparire dopo alcune settimane.

In alternativa, puoi stratificare a freddo i semi al chiuso mettendoli in un sacchetto con chiusura lampo riempito con una parte di sabbia e una parte di torba.

Conservalo in frigorifero durante l’inverno e poi sposta il sacchetto in un luogo caldo della tua casa per giorni, o finché non vedi segni di alcuni germinazione.

Dopo che i semi sono germogliati, pianta ogni pianina in una pentola da 20 cm piena di terriccio.

Continua a coltivare le piantine nei vasi durante l’estate, mantenendole in all’ombra, e trapiantale nel terreno in autunno una volta che le piantine si lascia un’altezza di 20-250 cm.

Da piantine o trapianto

Gli alberelli acquistati come vivaio o avviati da seme l’anno precedente possono essere piantati nel terreno nel tardo autunno o in inverno durante la dormienza, per prevenire lo stress termico e ridurre la necessità di annaffiare.

Lo spazio trapianta da 5 a 6 metri l’uno dall’altro e li pianta in buche scavate fino alla profondità delle radici e larghe il doppio




Polline

Puoi anche propagare le nocciole dai polloni che compaiono intorno alla base di un arbusto esistente o da corridori sotterranei.

Durante la prima dormienza nel tardo autunno, dissotterra un pollone e le radici attaccate. Ripianta i corridori a circa 5 metri di distanza l’uno dall’altro un piede sotto la linea del suolo.

Lo sgabello, o stratificazione del tumulo, è un metodo che prevede l’accumulo di terreno attorno alla base di un arbusto consolidato, lasciandolo in posizione per un anno e quindi dividendo i nuovi steli radicati che si sono sviluppati per il reimpianto.

Questa tecnica è comune nella coltivazione commerciale, anche se può essere eseguita anche nel giardino di casa.

Dove coltivare il nocciolo

Trova un posto in pieno sole o in parte all’ombra se il tuo clima è caldo e secco.

Come regola generale, le nocciole hanno bisogno di almeno quattro ore di luce solare diretta al giorno per una buona produzione di noci e di circa 5-6 metri di spazio per stendersi, quindi assicurati di distanziare le piante in modo appropriato.

Le nocciole sono monoiche, il che significa che producono fiori sia maschili che femminili sullo stesso albero, anche se non potrebbero fiorire contemporaneamente.

Mentre le nocciole americane possono autoimpollinarsi, le nocciole europee sono autoincompatibili, il che significa che sebbene una singola pianta abbia fiori sia maschili che femminili, non sono in grado di autoimpollinarsi.

Inoltre, non tutte le varietà impollinano in modo incrociato. Quando si selezionano le cultivar, è importante piantare più di una varietà e prestare particolare attenzione alle raccomandazioni di compatibilità per l’impollinazione.

Anche se si pianta una specie autoimpollinante, si consiglia comunque di piantare più di una varietà per migliorare i raccolti.

Per piantare alberelli a radice nuda o arbusti in vaso acquistato da un vivaio, bagnare profondamente le radici prima di piantare, quindi scavare una buca profonda e larga il doppio della zolla e posizionarla buca.

Riempi il buco, mescolando in parti uguali compost e sabbia o muschio di torba se lavori con terreno argilloso pesante.

Comprimere mentre riempite il foro per rimuovere le sacche d’aria. La linea del suolo dovrebbe essere uniforme con il terreno circostante.

Innaffia in profondità dopo la semina.




Irrigazione

Mentre gli alberi maturi sono resistenti alla siccità, i giovani arbusti hanno bisogno di un’umidità costante e non dovrebbero mai essere lasciati asciugare completamente.

Innaffia ogni settimana durante la stagione di crescita fino a quando non si sono ben stabilizzati, prestando particolare attenzione ad annaffiare in profondità durante la stagione secca.

Mira a circa un pollice d’acqua ogni 10 giorni circa per le prime due stagioni dopo la semina.

Potatura del nocciolo

Una cosa bella delle nocciole è che possono essere modellate in arbusti o alberi, a seconda delle tue preferenze e dello spazio disponibile.

Se crescono come un arbusto, non occorre molta potatura, a parte rimuovere i polloni che crescono dalla base della pianta in primavera.

Questo aiuta a concentrare l’energia della pianta sullo stelo principale.

Se stai modellando un albero, rimuovi i rami inferiori e pendenti, mantenendo da tre a cinque steli nella parte superiore del “tronco” o capo principale.

Durante l’inverno, nella prima stagione di crescita, quando la pianta è ancora dormiente, seleziona alcuni dei rami più forti, più grandi e più equidistanti. Potare tutti gli altri rami ed eventuali altri polloni alla base.

Continua a aspirare altri nuovi rami ogni a fine inverno o primavera per le stagioni non raggiunge fino a quando il ramo principale ragionevole.

Articolo correlato:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close