Quando si piantano le arachidi

584
ARACHIDI

Che siano consumate crude o arrostite o spalmate sul pane, le arachidi sono un'ottima fonte di fibre, vitamine e minerali; non avere colesterolo; e contengono più proteine ​​di molte carni.

Le arachidi, anche conosciute come noccioline, sono legumi che crescono sotto terra e sono una delle fonti vegetali più ricche di proteine.

La coltivazione delle arachidi richiede un clima caldo e secco con temperature comprese tra i 20 e i 30 gradi Celsius. Inoltre, le arachidi hanno bisogno di un terreno ben drenato con un pH compreso tra 6 e 6,5.

La semina delle arachidi viene solitamente effettuata in primavera, a marzo o aprile, utilizzando semi ottenuti dai frutti maturi. I semi vengono interrati a circa 2,5 cm di profondità e coperti con uno strato di terra.




Una volta germinati, le piantine vengono trasferite in una nuova area dove continueranno a crescere fino a raggiungere la maturità, che avviene dopo circa 4-5 mesi. Durante il periodo di crescita, è importante mantenere il terreno ben irrigato e concimato regolarmente.

Quando i frutti sono maturi, vengono raccolti e asciugati al sole prima di essere utilizzati o conservati.

Quando si piantano le arachidi e come si coltivano

Contrariamente alla credenza popolare, l’arachide non è una noce. In realtà è un ortaggio appartenente alla famiglia dei legumi, che comprende piselli e fagioli. Questi nativi tropicali del Sud America richiedono circa 120 giorni per maturare, ma fortunatamente la pianta di arachidi può resistere a reggere gelate primaverili e autunnali.

Potrebbe interessarti: Come utilizzare i fondi di caffè.

Sebbene la pianta di arachidi sia generalmente considerata una coltura del sud, i giardinieri del nord possono anche coltivarle con successo se scelgono cultivar iniziando a piantare al chiuso.




Quando piantare le arachidi

La coltivazione delle arachidi è adatta sia al nord che al sud Italia, anche se in generale è preferibile un clima caldo e asciutto. In particolare, il periodo ideale per la semina va da metà aprile a metà maggio, mentre per la raccolta è necessario attendere da settembre a ottobre.

È importante scegliere un terreno ben drenato e lavorarlo accuratamente prima della semina, in modo da ottenere una buona germinazione. È consigliabile concimare il terreno con fertilizzanti a base di azoto e fosforo per favorire lo sviluppo delle piante.

Durante la fase di crescita è importante prestare attenzione all’irrigazione, evitando di inzuppare troppo il terreno per evitare la formazione di marciumi radicali. Inoltre, è importante proteggere le piante dai parassiti e dalle malattie utilizzando prodotti naturali o chimici, in base alle proprie preferenze.

Specifiche di coltivazione

  • Dimora: Aprile
  • Sole: Pieno
  • PH Terreno: 5,8 – 6,2
  • Terreno Ideale: Drenante
  • Raccolto: Settembre

Maggiori informazioni per la coltivazione

  • Le arachidi hanno una lunga stagione di crescita che va da 100 a 130 giorni senza gelo
  • Vengono piantati poche settimane dopo la data media dell’ultima gelata in primavera e spesso dissotterrati in qualsiasi momento dopo il primo settembre.
  • Potresti anche iniziare la stagione in vantaggio seminando le arachidi in casa da 5 a 8 settimane prima di trapiantarle all’esterno.
  • È importante selezionare un sito che riceva il pieno sole.
  • Si consigliano coperture in plastica per proteggere le giovani piante dalle gelate primaverili.

Istruzioni per la coltivazione

  1. Per coltivare le arachidi, dovrai effettivamente iniziare con arachidi fresche, crude e non cotte ancora nel loro guscio.
  2. Per iniziare all’interno, riempi una grande ciotola di plastica profonda 10 cm per 2/3 piena di terriccio umido.
  3. Sgusciare quattro arachidi e metterle sopra il terreno; quindi coprire con un pollice di terreno.
  4. Le piante germoglieranno rapidamente. Trapiantare le piantine all’esterno dopo che la minaccia del gelo è passata.
  5. Per piantare all’esterno, posiziona i semi di arachidi a due pollici di profondità e a otto pollici di distanza in un terreno sciolto e ben drenato. (Aggiungere sabbia e compost invecchiato al terreno per allentare.)

Prendersi cura delle piante di arachidi

  • Quando le piante sono alte 15 cm, coltiva intorno a loro per allentare il terreno in modo che i pioli lo penetrino facilmente.
  • Quindi, montali come faresti con le patate e pacciami con due 3 cm di paglia o erba tagliata.
  • Lungo la parte inferiore dello stelo si svilupperanno piccoli fiori gialli simili a piselli. Dopo che i fiori sono sbiaditi, le ovaie si gonfiano, iniziano a crescere verso il suolo e quindi si spingono nel terreno.
  • Le arachidi vengono raccolte prima del gelo, quando la pianta ingiallisce.
  • Scava l’intera pianta con una forchetta, scuoti con cura la maggior parte del terreno e poi appendi ad asciugare al chiuso per circa un mese.
  • La “noce” può essere gustata cruda o arrostita alla perfezione cuocendola sgusciata o sgusciata in forno a 180° per 20 minuti.

Leggi ancheCome preparare il terreno per l’orto.




Come crescono le arachidi?

La maggior parte delle arachidi fiorisce da sei a otto settimane dopo averle piantate. I fiori sono prodotti vicino al suolo su piante a grappolo e lungo i filari di vitigni. Mentre le piante fioriscono fuori terra, tuttavia, i baccelli si sviluppano al di sotto.

Quando i fiori svaniscono, lo stelo inizia a piegarsi verso il basso, portando i baccelli a terra. Poiché le arachidi fioriscono in un periodo di diverse settimane (fino a tre mesi), i baccelli maturano a vari intervalli. Ogni baccello produce da due a tre arachidi.




Quando si piantano le arachidi: Il raccolto

Il raccolto è pronto per la raccolta quando le foglie ingialliscono e il guscio interno delle arachidi presenta venature color oro, che puoi controllare periodicamente estraendo alcune noci dal terreno e sgusciandole. Se aspetti troppo a lungo, i pioli diventeranno fragili e i baccelli si romperanno nel terreno, rendendo più difficile la raccolta.

Tira o scava le piante e le radici quando il terreno è umido. Scuotere il terriccio in eccesso e lasciare asciugare le piante in un luogo ventilato fino a quando le foglie non diventano friabili; quindi rimuovere i baccelli. Le arachidi sgusciate, conservate in contenitori ermetici, possono conservarsi fino a un anno.

Articolo correlato: Come coltivare i ravanelli.



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close