Quando si piantano i gigli

952
GIGLIO

Con fiori grandi e vistosi, i gigli aggiungono un'eleganza sorprendente al giardino dall'inizio alla metà dell'estate. Coltivati ​​da bulbi, questi fiori perenni sono meglio piantati in autunno e ritorneranno anno dopo anno con cure minime, purché siano piantati nel posto giusto. Scopri di più nella nostra guida alla coltivazione dei gigli.

I gigli sono piante perenni con fiori a forma di tromba, spesso di colore bianco, giallo o rosso. La coltivazione dei gigli può essere effettuata sia in piena terra che in vaso, a seconda della specie.

In piena terra, i gigli necessitano di un terreno ben drenato e soleggiato, anche se alcune specie tollerano l’ombra parziale. In vaso, invece, è importante utilizzare un terriccio specifico per piante fiorite e assicurarsi che il vaso abbia dei fori di drenaggio.




I gigli hanno bisogno di essere annaffiati regolarmente, ma non devono essere lasciati in acqua stagnante, poiché questo può causare marciume delle radici. Inoltre, è importante fertilizzare le piante con un fertilizzante specifico per piante fiorite durante la stagione di crescita.

I gigli sono generalmente resistenti alle malattie e ai parassiti, ma è importante rimuovere regolarmente i fiori appassiti per evitare che la pianta si affatichi e per favorire la fioritura successiva.

Quando si piantano i gigli e come si coltivano

I gigli sono apprezzati per le loro fioriture profumate e spesso fiori giganti a forma di tromba. Piantati come bulbi, sono perfetti per contenitori e bordure di fiori.

Esistono due tipi principali di giglio da coltivare: orientale e asiatico. I gigli orientali in genere hanno fiori rosa grandi e profumati. Crescono in terreni acidi e quindi dovrebbero essere coltivati ​​​​in contenitori di compost.




I gigli asiatici hanno una maggiore varietà di colori tra cui giallo, arancione, rosso e quasi nero, ma non sono profumati e tendono ad essere più piccoli dei tipi orientali.

Tuttavia, prosperano in terreni alcalini e sono estremamente resistenti, quindi sono più facili da coltivare: basta piantare i bulbi in giardino o in vasi di compost multiuso senza torba.

Quando piantare i gigli

La coltivazione dei gigli è un’attività che richiede una buona esposizione al sole e un terreno ben drenato. I gigli sono piante che fioriscono in primavera e in estate, quindi il periodo di coltivazione dipende dalla zona in cui ci si trova.

Nel Nord Italia, i gigli possono essere piantati in autunno o in primavera, mentre nel Sud Italia possono essere piantati anche in inverno.

È importante ricordare di prestare attenzione all’irrigazione durante la fase di crescita dei gigli, in modo che il terreno rimanga sempre umido, ma senza ristagni d’acqua. Inoltre, è consigliabile concimare regolarmente le piante con un fertilizzante a base di azoto per favorire lo sviluppo dei fiori.

Specifiche di coltivazione

  • Dimora: Primavera
  • PH Terreno: 6,3 – 6,8
  • Tipologia Terreno: Argilloso, Drenato
  • Fioritura: Estate

Maggiori informazioni per la coltivazione

  • Coltiva gigli orientali in terreno acido o compost e altri tipi, inclusi gigli asiatici e turchi in terreno da neutro a alcalino o compost multiuso.
  • Tutti i tipi hanno bisogno di un luogo soleggiato riparato per prosperare e di un vaso profondo se crescono in contenitori.
  • Pianta i bulbi da ottobre ad aprile.
  • Punta le varietà più alte e proteggi tutti i tipi dallo scarabeo giglio.
  • Lascia che le foglie si estinguano naturalmente dopo la fioritura.

Istruzioni per la coltivazione

  1. I gigli stanno meglio in una posizione di pieno sole, idealmente con le loro radici in un terreno o compost ricco e abbastanza umido, ma drenante. 
  2. Coltiva gigli orientali in terreno acido o compost e gigli asiatici in terreno da neutro a alcalino o compost multiuso.
  3. I gigli martagone, lancifolium e pardalinum sono felici se coltivati ​​in una posizione di ombra screziata e spesso si auto-semina e formano una meravigliosa colonia sotto gli alberi decidui.
  4. Sono tutti ideali per la naturalizzazione.

Come piantare i gigli

I gigli possono essere piantati dal tardo autunno fino all’inizio di aprile. Si comprano come bulbi – scegli bulbi grandi e sodi.I gigli in vaso devono avere almeno 12 cm di terreno sopra il bulbo. I bulbi beneficeranno di una protezione invernale extra se piantati più in profondità.Come guida generale piantare bulbi a una distanza di 15 cm e tre volte la profondità dell’altezza del bulbo.

Puoi coltivare i gigli insieme ai tulipani.




Come prendersi cura dei gigli

Sostieni i gigli a crescita alta con un supporto per piante. Quando le piante iniziano a fiorire, nutrile con il pomodoro ogni quindici giorni. Ciò incoraggerà grandi fiori e aiuterà i bulbi a funzionare bene l’anno successivo. L’unica eccezione a questo è se stai coltivando gigli di martagone, che felicemente si auto-semina.

Non tagliare mai gli steli fioriti al livello del suolo. Basta rimuovere il terzo superiore. Lascia gli steli in posizione fino a quando non sono diventati marroni poiché forniranno energia per il bulbo. Questa regola si applica anche quando si coltiva per il taglio. Sposta i gigli in vaso in un luogo ombreggiato dopo la fioritura.




Quando si piantano i gigli: Risoluzione dei problemi

Un parassita comune che disturba i coltivatori di gigli è lo scarabeo del giglio rosso . Questi straordinari coleotteri rossi, che crescono fino a 8 mm di lunghezza, possono essere avvistati in qualsiasi momento da marzo a ottobre.

Quando ti avvicini a una pianta, cadono a terra, atterrando sulla schiena in modo che siano difficili da vedere. Mangiano foglie di giglio e lasciano dietro di sé un escremento nero, che può essere utilizzato per identificare un’infestazione anche se non vedi lo scarafaggio.

La migliore protezione contro i coleotteri giglio è la vigilanza. Controlla la presenza di uova e larve sulla parte inferiore delle foglie e rimuovile non appena le vedi.

Se un’infestazione è molto grave, potresti dover ricorrere a un insetticida adatto, ma dovresti cercare di evitare di spruzzare gigli in fiore, poiché gli spray potrebbero rappresentare un pericolo per gli insetti impollinatori.




Quando si piantano i gigli: 10 gigli da coltivare

Lilium ‘Yelloween’

Fioriture giallo pallido di Lilium ‘Yelloween’

Lilium ‘Yelloween’ porta graziose fioriture gialle con una nervatura centrale giallo-verde. Una varietà asiatica ad alta crescita che raggiunge i 140 cm, “Yelloween” è perfetta per crescere in un bordo misto erbaceo e crea un fantastico fiore reciso.




Lilium ‘Sorbona’

Una fioritura rosa brillante con bordi bianchi di Lilium ‘Sorbonne’

Lilium ‘Sorbonne’ porta fiori rosa brillante e profumati con un margine bianco. Una varietà orientale ad alta crescita che raggiunge poco più di 1 m, la ‘Sorbonne’ è perfetta per crescere in un confine erbaceo misto e crea un fantastico fiore reciso.




Lilium ‘Ninfa’

Lilium ‘Ninfa’: petali giallo pallido con centri rosa

Lilium ‘Nymph’ è una varietà orientale. Raggiunge un’altezza sbalorditiva fino a 200 cm e porta grandi fiori giallo limone pallido fortemente profumati con una striscia rosa lungo ogni petalo.




Lilium ‘Casa Blanca’

Fiori bianchi puri di Lilium ‘Casa Blanca’

Lilio ‘Casa Blanca’ è un classico giglio orientale con fiori profumati, bianchi puri e stami rosso scuro. I fiori crescono su steli alti fino a 130 cm, da metà a fine estate.




Lilium ‘Belonica’

Fiori doppi rosa senza polline di 
Lilium ‘Belonica’

Lilio ‘Belonica’ è un giglio orientale ibrido noto come giglio rosa, che porta fantastici fiori doppi profumati e privi di polline nei toni del rosa. Altezza fino a 80 cm.




Lilium ‘Tigrinum splendens’

Lilium Tigrinum splendens

Conosciuto anche come giglio tigre, il giglio ‘Tigrinum splendens’ ha fiori d’arancio maculati a forma di campana, simili a tigri, su steli alti fino a 140 cm. È una varietà rustica con fiori che compaiono da agosto a settembre.




Lilium ‘Firebolt’

Giglio ‘Firebolt’

‘Firebolt’ è un giglio orientale con fiori bordeaux estremamente scuri – il giglio orientale più scuro disponibile – con una forte fragranza, da luglio ad agosto. Crescendo fino a 85 cm, è eccellente per le composizioni di fiori recisi.




Lilium ‘The Edge’

Giglio ‘The Edge’

The Edge ha fiori bianco-rosa con un bordo picotee rosa-viola più scuro. I fiori crescono su robusti steli alti fino a 90 cm, da metà luglio, e sono perfetti per essere recisi




Lilium ‘Evento Stracciatella’

Giglio ‘Evento Stracciatella’

Il giglio ‘Stracciatella Event’ è un giglio asiatico che porta fiori bianchi con forti macchie viola scuro. Fiorisce a giugno su steli alti fino a 120 cm, è perfetta per la coltivazione in vaso e bordure ornamentali, ed è un ottimo fiore reciso.




Lilium ‘Tarrango’

Lilium Tarrango

Un giglio orientale alto, che cresce fino a 90 cm nel primo anno e più alto negli anni successivi. I fiori sono enormi e rosa brillante.

Articolo correlato: Quando si pianta la primula.



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close