fbpx

Quando si piantano i finocchi

2.2K
FINOCCHIO

Il finocchio è una bella erba da avere in giardino. Pennuto e simile a una felce, aggiunge colore e consistenza alle tue piantagioni.

Il finocchio è una bellissima erba da avere in giardino. Piumato e simile a una felce, aggiunge colore e consistenza alle tue piantagioni. Vanta anche un sapore forte, simile alla liquirizia.

Il finocchio è una pianta perenne tenera, il che significa che la pianta può superare l’inverno nelle zone calde, ma è sensibile al freddo. La maggior parte dei giardinieri coltiva il finocchio come annuale.

La pianta di finocchio è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Apiacee, originaria della regione mediterranea.

Ha foglie lunghe e sottili, con una caratteristica forma a ventaglio, e piccoli fiori bianchi o rosa. Il finocchio viene coltivato principalmente per le sue radici e i suoi semi, che vengono utilizzati in cucina come aromatizzanti per insalate, zuppe e altre pietanze, e per preparare degli infusi.

Inoltre, il finocchio è anche conosciuto per le sue proprietà digestive e diuretiche, ed è spesso usato come rimedio naturale per trattare problemi gastrointestinali.

Quando si piantano i finocchi e come si coltivano

L’erba del finocchio ( Foeniculum vulgare ) ha una lunga e variegata storia di utilizzo. Gli egiziani e i cinesi lo usavano strettamente per scopi medicinali e la loro tradizione fu riportata in Europa dai primi commercianti.

Durante il Medioevo, si credeva che possedesse qualità magiche e le persone appendevano piante di finocchio alle porte per scacciare gli spiriti maligni.

Alla fine, qualcuno ne ha riconosciuto l’uso come aromatizzante per uova e pesce. Oggi, il suo sapore di anice croccante lo rende uno dei preferiti dai cuochi di tutto il mondo.

Originaria dell’Europa meridionale, l’erba del finocchio è ora naturalizzata in tutta Europa, Nord America e Australia e coltivata nei giardini di tutto il mondo.

Quando piantare i finocchi

La coltivazione dei finocchi inizia in primavera, solitamente a marzo o aprile, e si protrae fino all’autunno, con raccolte che possono continuare fino a novembre o dicembre in alcune zone del Paese.

La pianta di finocchio è abbastanza resistente al freddo e può sopportare temperature di -5°C, ma è importante proteggere le piantine durante il primo anno di crescita. La semina può essere effettuata in piena terra o in vaso, a seconda delle preferenze del coltivatore.

È consigliabile scegliere una zona soleggiata e ben drenata, e fare attenzione a mantenere il terreno umido durante la crescita. Il finocchio richiede anche una buona concimazione con fertilizzanti organici o minerali per ottenere raccolti abbondanti.

Una volta che le piante hanno raggiunto un’altezza di circa 15 cm, è possibile effettuare una prima raccolta, selezionando i germogli più teneri. La raccolta può essere ripetuta ogni 2-3 settimane per tutta la stagione.

Specifiche di coltivazione

  • Specie: Foeniculum vulgare
  • Pianta: Erbacea
  • Famiglia: Apiaceae
  • Origine: Mediterraneo
  • Fiori: Gialli
  • Foglie: Lacinie filiformi
  • Semina Interna: Febbraio
  • Semina esterna: Marzo
  • Trapianto: Giugno
  • PH Terreno: 7,0 8,0
  • Sole: 12 Ore Giorno
  • Tipologia Terreno: Drenante

Maggiori informazioni per la coltivazione

  • Pianta i semi di finocchio in primavera a circa 1 cm di profondità
  • È un’ottima opzione per la coltivazione in aiuole rialzate, contenitori e giardini interrati.
  • Piante di finocchio spaziale da 10 a 30 cm l’una dall’altra, a seconda della varietà.
  • Coltivali in un’area che riceve almeno 6 ore di sole e con terreno fertile e ben drenato.
  • Per ottenere i migliori risultati, migliora il tuo terreno nativo mescolando diversi centimetri di compost invecchiato o altra materia organica ricca.

Istruzioni per la coltivazione

  1. Il finocchio predilige terreni fertili e ben drenanti.
  2. Prima di piantare, arricchire il vostro terreno esistente mescolando con del compost.
  3. Pianta il finocchio dopo l’ultima gelata primaverile.
  4. Assicurati di mantenere il terreno costantemente umido.
  5. Una volta che le fioriture iniziano ad apparire, puoi pizzicarle per evitare che la pianta vada a seme, o semplicemente andare avanti e lasciarla fiorire, per attirare gli insetti utili.

Note

  • Promuove un’eccellente produzione di foglie nutrendosi regolarmente con un concime vegetale solubile in acqua.
  • Mantieni il terreno costantemente umido e annaffia quando il pollice più alto del terreno diventa asciutto.
  • Raccogli le foglie di finocchio in qualsiasi momento, ma evita di tagliare più di un terzo della pianta contemporaneamente.

Coltiva il finocchio insieme ai pomodori.

Come seminare i finocchi

La semina dei finocchi richiede alcuni semplici passaggi per garantire una buona germinazione e una crescita sana delle piante. Innanzitutto, è possibile seminare i finocchi direttamente in piena terra o in vasi a partire dalla primavera, quando il rischio di gelate è diminuito.

Prima di seminare, è consigliabile preparare il terreno allentandolo e arricchendolo con compost o concime organico. Successivamente, si possono praticare delle file di buche poco profonde, mantenendo una distanza di 15-20 centimetri tra le piantine.

I semi vanno posizionate a una profondità di circa 1-2 centimetri e coperte leggermente di terra. Infine, è importante annaffiare bene il terreno dopo la semina e mantenere il terreno umido durante il periodo di germinazione. Le piante inizieranno a fiorire circa 90 giorni dopo la semina.

Come piantare il finocchio

Il trapianto dei finocchi è un metodo alternativo alla semina diretta e può essere utilizzato per ottenere piante più mature e precoci. Per iniziare, è possibile avviare i finocchi in semenzaio o in vasi all’interno, circa 6-8 settimane prima della data prevista per il trapianto (Febbraio).

Durante questo periodo, le piantine vanno mantenute in un ambiente luminoso e protetto dalle temperature esterne. Una volta che le piantine hanno raggiunto una dimensione adeguata, è possibile procedere con il trapianto in piena terra o nei vasi definitivi.

Si dovrebbe assicurare una distanza di circa 20-30 centimetri tra le piante, tenendo conto dello spazio necessario per lo sviluppo delle radici. Durante il trapianto, è importante maneggiare le piantine con cura per evitare danni alle radici e annaffiare generosamente per favorire l’attecchimento.

Come coltivare i finocchi senza problemi

I passaggi su come coltivare il finocchio sono abbastanza semplici poiché l’erba di finocchio è una pianta da giardino così piacevole. Appartiene alla famiglia delle carote e del prezzemolo ed è cugino di altre erbe come cumino , aneto e cumino. Come queste altre erbe, le piante di finocchio producono frutti aromatici che comunemente, anche se erroneamente, vengono chiamati semi.

Quando coltivi il finocchio, scegli una posizione soleggiata nella parte posteriore di un letto ben drenato e programma il rincalzo. Il fogliame finemente strutturato può crescere fino a 2 m. Di altezza e fa da sfondo eccellente per altre piantagioni di fiori.

Il finocchio è una pianta perenne di breve durata che fiorisce meglio nel secondo anno. Risemina facilmente e, sebbene non sia considerata invasiva, si è sicuramente guadagnata la reputazione di una crescita aggressiva. Il finocchio può essere tagliato all’inizio della stagione per incoraggiare la crescita più cespugliosa e dovrebbe essere testato per la raccolta dei semi e per prevenire la semina eccessiva di nuove piante. Raccogli e asciuga i semi mentre i capolini appassiscono.

C’è solo una restrizione su come coltivare il finocchio: non piantarlo vicino all’aneto. L’impollinazione incrociata produce semi dal sapore strano per entrambe le piante! Una volta stabilita, l’erba di finocchio non ha bisogno di molte cure.

Predilige terreni acidi, apprezza la dose occasionale di fertilizzante mite e un po’ d’acqua aggiuntiva se il clima è caldo e secco. Oltre ai suoi contributi in cucina, piantare il finocchio attirerà gli insetti utili nel giardino e le sue foglie sono le preferite dai bruchi della farfalla macaone.

Sia che venga coltivato per il suo valore culinario o strettamente come ornamentale, la coltivazione dell’erba di finocchio sarà un’aggiunta facile e attraente al tuo giardino.

Puoi coltivare il finocchio assieme a:

Come e quando raccogliere i finocchi

La raccolta dei finocchi richiede attenzione al momento giusto per ottenere ortaggi gustosi e teneri. Solitamente, i finocchi possono essere raccolti a partire dai 70-90 giorni dalla semina (Giugno – Luglio), a seconda della varietà.

È possibile verificarne la maturità controllando il diametro del bulbo, che dovrebbe essere di circa 5-10 centimetri. Per raccogliere i finocchi, è consigliabile utilizzare un coltello affilato per tagliare il fusto a livello del suolo. È importante lavorare con cura per evitare danni alle radici delle piante vicine.

I finocchi raccolti possono essere utilizzati immediatamente in cucina o conservati in frigorifero, avvolti in sacchetti di plastica, per qualche settimana. La raccolta regolare dei finocchi maturi favorisce anche la produzione di nuovi germogli.

Malattie e parassiti del finocchio

Il finocchio può essere soggetto a diverse malattie e attacchi da parte di parassiti che possono compromettere la salute e la produzione delle piante. Tra le malattie comuni del finocchio, si annoverano l’oidio, che provoca la formazione di una patina biancastra sulle foglie, e la muffa grigia, che causa marciume e deperimento delle piante.

Riguardo ai parassiti, gli afidi sono spesso una minaccia, succhiando la linfa dalle foglie, mentre i bruchi possono danneggiare le foglie e le radici. Per prevenire e controllare tali problemi, è importante adottare buone pratiche colturali, come la rotazione delle colture, il mantenimento di un’adeguata distanza tra le piante e l’uso di prodotti fitosanitari specifici solo in caso di infestazioni gravi.

Approfondimento:

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy