Quando si piantano i fagioli, dalla scelta del periodo alla raccolta

2.5K
trapianto fagioli

Dopo aver coltivato le piantine in vaso o semenzaio, è importante attendere che abbiano almeno 2-3 paia di foglie vere prima di procedere al trapianto. Trapiantare le piantine a una distanza di circa 20-25 centimetri l'una dall'altra, cercando di maneggiarle con delicatezza per evitare danni alle radici.

fagioli sono legumi davvero versatile in cucina, consumati in tutto il mondo per il loro elevato contenuto proteico. Appartengono alla famiglia delle Leguminose Papillionacee, comprendendo diverse specie coltivate.

Crescono sotto forma di pianta erbacea rampicante o strisciante, con foglie trifoliate e fiori solitari di colore bianco, rosa o porpora. I legumi commestibili sono i baccello al cui interno maturano i semi dei fagioli.

Dal punto di vista nutrizionale sono una ricca fonte di ferro, calcio, fosforo e vitamine del gruppo BNon contengono glutine e si adattano a mille usi in cucina.

Ottimi lessi o saltati in padella, sono gli ingredienti base per gustose zuppe e minestre. Grazie alla loro versatilità si sposano con riso, pasta e carne arricchendo ogni portata.

Periodo indicato per piantare i fagioli nell’orto

Il periodo ottimale per la semina dei fagioli è compreso tra marzo e maggio. In questo lasso di tempo le temperature sono tiepide e piovose, ideali per favorire la germinazione dei semi e la crescita delle giovani piantine.

Chi ha a disposizione una serra o una coltura protetta può anticipare la semina anche a febbraio.

Al Nord Italia è preferibile seminare verso la metà di aprile per poi raccogliere i fagioli durante l’estate. Nelle regioni centrali e meridionali invece i mesi migliori sono marzo e l’inizio di maggio, così da ottenere due raccolti.

Chi semina in estate dovrà utilizzare varietà nane più precoci o realizzare una coltura autunnale per raccogliere i fagioli già a ottobre.

Puoi coltivare i fagioli insieme a: Patatelattugacamomilla e basilico.

Come piantare le piantine di fagioli

Trapiantare le piantine di fagioli richiede una corretta pianificazione e attenzione ai dettagli. Per iniziare, è fondamentale preparare il terreno in modo adeguato. Una volta preparato il terreno, crea dei solchi distanziati di circa 30-40 centimetri l’uno dall’altro. La dimensione del solco dovrebbe essere di circa 5 centimetri di profondità

Pianta le piantine di fagioli a una distanza di circa 10 centimetri l’una dall’altra all’interno del solco. Ricorda che i fagioli sono piante rampicanti, quindi assicurati di fornire un adeguato supporto per la loro crescita verticale. Una volta posizionate le piantine nel solco, coprile con terra leggera e compatta delicatamente intorno alle radici.

Successivamente, innaffia abbondantemente le piantine, assicurandoti che il terreno rimanga umido ma non eccessivamente bagnato. Questo favorirà una buona germinazione e una crescita sana delle piantine. Mantieni il terreno libero da erbacce per prevenire la competizione con i fagioli. Durante la crescita, potresti anche considerare l’applicazione di un fertilizzante equilibrato per garantire una nutrizione ottimale delle piante.

Specifiche di coltivazione

  • Specie: Leguminose
  • Pianta: Pianta annuale
  • Origine: Americhe
  • Fiori: Bianchi – Viola
  • Foglie: Divise in tre foglioline
  • Semina interna: Febbraio
  • Semina esterna: Aprile
  • Trapianto: Maggio
  • Sole: 8 ore
  • PH Terreno: 6,0 – 7,0
  • Tipologia Terreno: Morbido
  • Non ama i terreni sabbiosi
  • Non ama i terreni argillosi
  • Irrigazione: Periodica

Come lavorare il terreno prima del trapianto dei fagioli

Preparare il terreno in modo adeguato prima del trapianto dei fagioli è essenziale per garantire una crescita vigorosa e una ricca produzione. Il primo passo è valutare il terreno e assicurarsi che abbia le caratteristiche ideali per i fagioli. Questi legumi prosperano in un terreno ben drenato, ricco di sostanza organica e con un pH compreso tra 6 e 7. Se il terreno non soddisfa questi requisiti, è consigliabile apportare le necessarie correzioni.

Aggiungi compost o letame ben decomposto per migliorare la struttura del terreno e arricchirlo di nutrienti. Prima di trapiantare i fagioli, è importante lavorare il terreno in profondità, utilizzando una vanga o un forcone per allentare il terreno fino a una profondità di almeno 20-25 centimetri. Questo favorirà lo sviluppo delle radici e l’assorbimento dei nutrienti. Durante questa fase, è possibile incorporare il concime nel terreno. Scegli un concime organico a lento rilascio o un concime specifico per legumi e distribuiscilo uniformemente nel terreno.

Assicurati di seguire le dosi consigliate sulla confezione del concime, evitando sovradosaggi che potrebbero danneggiare le piante. Una volta che il terreno è stato lavorato e concimato, è pronto per il trapianto dei fagioli.

Quando e come raccogliere i fagioli piantati nell’orto

La raccolta dei fagioli nell’orto è un momento emozionante che premia il nostro lavoro diligente. Ma quando è il momento giusto per raccoglierli e come ottenere i migliori risultati? I fagioli vanno raccolti quando i baccelli raggiungono la loro maturità, ma prima che i semi al loro interno diventino troppo grandi e duri. Solitamente, puoi iniziare a raccogliere i fagioli a circa 2-3 settimane dalla fioritura

Osserva attentamente i baccelli, cercando segni che indichino la loro maturità. I baccelli dovrebbero essere di colore verde intenso e sentirsi pieni al tatto. Per raccogliere i fagioli, usa le mani o delle forbici per tagliare il baccello dal fusto principale. Assicurati di maneggiare i fagioli con delicatezza per evitare danni alle piante. Durante la raccolta, rimuovi i baccelli maturi regolarmente, poiché questo incoraggerà le piante a produrre nuovi baccelli. 

Raccogli i fagioli con regolarità per mantenere la pianta in produzione e prevenire la maturazione eccessiva dei semiConserva i fagioli raccolti in un luogo fresco e asciutto. Ricorda che i fagioli freschi sono deliziosi e nutrienti, quindi goditi il frutto del tuo lavoro e sperimenta ricette gustose con i tuoi fagioli appena raccolti.

Suggerimenti per coltivare con successo i tuoi fagioli

Coltivare i fagioli con successo richiede l’attenzione ad alcuni importanti suggerimenti che possono fare la differenza nella tua produzione di legumi. Innanzitutto, scegli le varietà di fagioli più adatte alle tue esigenze e al clima della tua regione. Opta per varietà resistenti alle malattie o adattate a condizioni specifiche, come i fagioli rampicanti per risparmiare spazio. 

Prepara il terreno in modo adeguato, lavorandolo in profondità e arricchendolo con compost o letame ben decomposto per fornire nutrimento alle piante. Pianta i fagioli in un’area soleggiata per garantire una buona crescita e sviluppo. Assicurati di fornire un supporto adeguato per i fagioli rampicanti, come reti o pali, per consentire alle piante di arrampicarsi e facilitare la raccolta. Irriga regolarmente le piante, mantenendo il terreno umido ma evitando ristagni d’acqua. 

Controlla e gestisci le infestazioni di parassiti e malattie, utilizzando metodi di controllo biologico o prodotti approvati per l’agricoltura biologica. Raccogli i fagioli regolarmente, rimuovendo i baccelli maturi per incoraggiare la produzione continua. Infine, conserva i fagioli correttamente, evitando l’umidità e l’esposizione alla luce diretta.

Approfondimento:

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy