Quando si piantano i datteri

195
palme da dattero

Le palme da dattero sono alberi appartenenti al genere Arecaceae che producono frutti dolci e denocciolati chiamati datteri. La palma da dattero è originaria di parti del Medio Oriente come l'Arabia Saudita, l'Iran e l'Iraq. Le palme da dattero sono uniche perché sono piante maschili o femminili e avranno bisogno di impollinazione incrociata per dare frutti.

La palma da datteri ( Phoenix dactylifera ) ha una presenza imponente. Le sue fronde arcuate, grigio-verdi e cerose possono raggiungere più di 3 metri di lunghezza, formando una maestosa corona in cima all’albero. Pannocchie di fiori giallo pallido compaiono generalmente in primavera.

Lasciano il posto ai frutti oblunghi commestibili (i datteri) che iniziano come verdi e poi tipicamente diventano marroni man mano che maturano. Il palmo è a crescita lenta, guadagnando in media qualche metro all’anno. Può essere piantato in primavera o in autunno.

6 date per coltivare le palme da datteri

Puoi usare i semi di qualsiasi varietà di datteri per iniziare una palma da datteri. Ecco cinque delle date più comuni che potresti vedere al supermercato.

  1. Medjool: la data Medjool è la data più comunemente venduta. Sono grandi e succosi con un sapore d’acero che li rende ottimi per cucinare e cuocere al forno.
  2. Deglet Noor: le date di Deglet Noor sono la seconda data più comunemente disponibile. Hanno un sapore più sottile rispetto ai Medjool con un sapore leggermente nocciolato.
  3. Barhi: i datteri Sweet Bahri sono generalmente gustati come snack o dessert e sono coltivati ​​popolarmente nel sud della California. Sono molto delicati, il che li rende difficili da cucinare.
  4. Halawi: i datteri halawi sono piccoli frutti che hanno un sapore di caramello burroso.
  5. Mazafati: I Mazafati sono datteri di medie dimensioni con un gusto dolce e una consistenza morbida e carnosa.
  6. Kadrawi: i datteri Kadrawi hanno un gusto sciropposo e una consistenza appiccicosa, che li rende una scelta popolare per la cottura.




Quando piantare una palma da datteri

Le palme da dattero sono originarie della regione mediterranea e prosperano in climi caldi, secchi o umidi. Possono richiedere fino a quattro anni per maturare, ma in genere fioriscono a fine inverno o all’inizio della primavera.

Se vivi in ​​un clima con un inverno freddo, è consigliabile piantare la tua palma da dattero in un contenitore in modo da poterla spostare all’interno quando arriva l’inverno.

Come coltivare una palma da dattero

Ecco una panoramica su come piantare una palma da dattero a casa vostra.

  1. Raccogliere i semi di dattero. Per far crescere una palma da datteri rigogliosa, potete utilizzare i noccioli dei datteri freschi acquistati al supermercato. Assicuratevi di acquistare datteri che non siano stati snocciolati. Rimuovete i semi dai frutti e lavateli per eliminare le particelle di frutta in eccesso. Metteteli a bagno in una ciotola di acqua fresca per 48 ore. Cambiare l’acqua una volta al giorno durante l’ammollo. Se i semi affiorano in superficie, scartateli.
  2. Germinare i semi. È necessario far germogliare i semi prima di piantarli nel terreno. Piegate un tovagliolo di carta umido intorno a uno dei vostri semi e chiudetelo in un sacchetto per panini. Lasciate il sacchetto in un luogo caldo e buio per 6-8 settimane. Ogni due settimane, controllate il seme e sostituite la carta se sta crescendo della muffa.
  3. Mettete in vaso la piantina nel contenitore adatto. Dopo 6-8 settimane i semi dovrebbero avere dei piccoli germogli, il che significa che sono pronti per essere piantati. Riempite un vaso di medie dimensioni con un terriccio sabbioso ben drenante. È sempre possibile utilizzare una miscela di terriccio per palme del vivaio. Piantate il seme a circa un centimetro sotto il coperchio del vaso, quindi coprite il seme con uno strato di sabbia in modo che il germoglio si trovi sopra il terreno. Piantate solo un seme alla volta. La palma impiegherà molto tempo per diventare un albero (potenzialmente fino a quattro anni), ma la pazienza e le cure regolari possono ripagare.




5 consigli per la cura della palma da dattero

La palma da dattero può impiegare alcuni anni per diventare un albero. Prima che diventi una palma fruttifera, dovrete seguire questi consigli per prendervi cura del vostro albero di datteri.

  1. Tenete la pianta in pieno sole. Collocate il vaso con la piantina di palma da dattero in un luogo caldo che riceva molta luce solare diretta. Se fuori è caldo e soleggiato, potete spostare il contenitore all’esterno. Le palme da dattero hanno bisogno di pieno sole e di temperature calde per crescere, preferibilmente in condizioni di caldo secco o di umidità.
  2. Innaffiate abbondantemente la pianta. Le palme da dattero hanno bisogno di molta acqua in fase di impianto. Controllate regolarmente il terreno per assicurarvi che non diventi troppo secco. Quando i primi due centimetri sono asciutti, innaffiate la palma.
  3. Rinvasate la palma man mano che cresce. Man mano che la palma cresce, è necessario rinvasarla per adattarla alle sue radici in crescita. Una volta che la palma ha superato il suo vaso, rimuovete con cura la pianta, proteggendo la sua struttura radicale, e piantatela in un vaso più grande preparato con terriccio.
  4. Se vivete in un clima favorevole, piantate la palma da dattero in giardino. Una volta che la palma da dattero ha raggiunto le dimensioni di un albero, potete piantarla in giardino se vivete in un clima che non ha un inverno rigido. Scavate una buca abbastanza grande per la struttura delle radici della palma e piantatela. Ricordate che le palme da dattero possono crescere fino a 15 metri, quindi assicuratevi che la vostra palma abbia spazio per espandersi.
  5. Impollinate i vostri alberi per ottenere i frutti. Se coltivate più palme da dattero all’esterno, potreste non aver bisogno di impollinarle per farle fruttificare. Se invece si trovano all’interno, è necessario impollinare le piante femmine per farle fruttificare. Le femmine di palma da dattero fruttificano in genere in aprile o maggio, quindi dovrete prepararvi a impollinare le vostre piante in febbraio. Le palme da dattero maschio producono polline a febbraio. Raccogliete il polline dalle lunghe guaine gialle dell’albero maschio e cospargetelo sui fiori femminili una volta sbocciati.




Come raccogliere i datteri dalle palme da dattero

Tenete presente che le palme da dattero possono crescere fino a 22 metri di altezza, quindi fate attenzione quando le raccogliete. Se la palma da dattero è troppo alta per essere raccolta da soli, chiedete aiuto. Se la palma è abbastanza corta da permettervi di raggiungere i suoi frutti, seguite questi passaggi per raccogliere i datteri dalla vostra palma.

  1. Controllate la maturazione dei frutti durante la stagione. I datteri matureranno in momenti diversi durante la stagione di crescita, quindi assicuratevi di controllare regolarmente i frutti. Quando sono di colore marrone intenso e hanno un aspetto rugoso, sono pronti per essere raccolti.
  2. Tagliate un gambo con molti datteri maturi. Verificate la prontezza di un gambo di dattero da uno dei vostri alberi tirando semplicemente un dattero maturo. Se è pronto, dovreste essere in grado di strapparlo facilmente dall’albero. Tagliate un gambo dove la maggior parte dei datteri è matura.
  3. Raccogliere i datteri dal gambo. Raccogliere tutti i datteri dal gambo. Lasciare i datteri non maturi su un telo per farli maturare al sole. Lavare i datteri maturi e congelarli per 24 ore per eliminare eventuali batteri. A questo punto, potete lasciarli a temperatura ambiente per qualche giorno o conservarli in frigorifero fino a un mese.




Quando si piantano i datteri

Info generali

  • Semina Marzo – ottobre
  • Sole Pieno
  • PH Terreno 6,5 – 7,5
  • Tipologia Terreno: Drenante
  • Raccolto Ottobre

Specifiche

  • Sia l'inizio della primavera che l'autunno sono adatti per le palme da dattero.
  • Se trapianti un albero anziché partire dal seme, punta a piantare in una giornata non troppo ventosa.
  • In caso contrario, l'albero potrebbe subire danni alle sue fronde mentre viene spostato.
  • Scegli un punto che abbia molto spazio per la dimensione intera dell'albero.
  • Dovrebbe ricevere molto sole e avere un forte drenaggio del terreno.

Approfondimento e istruzioni di semina, coltivazione, propagazione e cura

  • Scava una buca due volte più larga e leggermente più profonda della zolla del palmo.
  • Assicurati di prendere in considerazione la diffusione da 6 a 12 metri di un palmo maturo quando determini il suo posizionamento vicino ad altre piante e strutture.
  • In genere non è necessaria una struttura di supporto, ma potresti voler proteggere una giovane palma dai forti venti fino a quando le sue radici non si stabiliscono.
  • Assicurati che le piante vicine non facciano ombra a una giovane palma mentre cresce.

Approfondimento coltivazione

Palma da datteri contro palma

Le palme da dattero fanno parte della famiglia delle palme. Quindi tutte le palme da dattero sono palme , ma non tutte le palme sono palme da dattero. La maggior parte delle piante all’interno di questa famiglia ha fronde grandi, sempreverdi, simili a piume e sono originarie dei climi subtropicali e tropicali. Producono una varietà di alimenti, tra cui olio di palma, cuore di palma, datteri e noci di cocco.
Calorie: 282kcal
Portata: frutta
Keyword: Come piantare le palme da dattero




Cura della palma da datteri

Luce

In armonia con il suo clima caldo e secco preferito, la palma da dattero ama molto il sole. Può tollerare l’ombra chiara ma fa meglio in pieno sole, il che significa almeno sei ore di luce solare diretta nella maggior parte dei giorni.

Terreno

Il terreno ben drenante è il fattore più importante da considerare quando si sceglie dove piantare la palma da dattero. Questa palma si adatta bene a terreni sabbiosi o argillosi ed è tollerante al sale. Preferisce un pH del terreno da leggermente acido a alcalino.

Acqua

La palma da dattero è resistente alla siccità , soprattutto una volta stabilita. Tuttavia, durante la sua stagione di fioritura e fruttificazione, dovrebbe avere un’umidità uniforme per produrre un raccolto sano. Anche i giovani alberi avranno bisogno di più acqua rispetto agli alberi maturi. Non lasciare che il terreno si asciughi completamente, ma evita anche che diventi fradicio.




Temperatura e umidità

Questi alberi preferiscono condizioni calde, secche e soleggiate. In effetti, le temperature devono essere di circa 95 gradi Fahrenheit affinché avvenga l’impollinazione. La palma da dattero può tollerare temperature fino a -6 gradi C. Tuttavia, il freddo può causare danni alle fronde o addirittura uccidere l’albero. Per quanto riguarda il frutto della palma da datteri, si comporta meglio anche con il calore secco. Troppa umidità e umidità possono portare alla decomposizione.

Fertilizzante

Per fertilizzare la tua palma da dattero, il letame è un’opzione eccellente. Se preferisci usare fertilizzanti confezionati, si consiglia un fertilizzante speciale per le palme. Applicare il fertilizzante seguendo le istruzioni dell’etichetta durante il tardo inverno o l’inizio della primavera per preparare l’albero alla produzione di fiori e frutti nei prossimi mesi.

Impollinazione

Le palme da dattero hanno alberi maschili e femminili separati e solo le piante femminili portano i frutti. Si consiglia di avere almeno una pianta maschio ogni sei piante femminili. L’impollinazione avviene tramite il vento.




Come coltivare le palme da dattero in vaso

È possibile coltivare una giovane palma da dattero in un contenitore. Ciò consente di spostarlo in condizioni di luce ottimali e in un luogo protetto dai forti venti. Seleziona un contenitore leggermente più grande della zolla del palmo.

Un contenitore di argilla non smaltata, come un vaso di terracotta, è l’ideale perché permetterà all’umidità in eccesso di fuoriuscire attraverso la sua parete; il contenitore dovrebbe avere anche fori di drenaggio. Usa un terriccio per palme ben drenante nel contenitore.

Potatura

Questo albero generalmente non ha bisogno di potatura oltre a rimuovere le fronde danneggiate o malate. Potresti anche voler rimuovere eventuali polloni che iniziano a crescere attorno alla base del tronco, in modo che l’albero possa mettere la sua energia nel tronco principale.

Inoltre, poiché il tuo albero inizia a produrre più grappoli di frutti, si consiglia di assottigliare i grappoli acerbi per favorire un migliore flusso d’aria attorno ai frutti in maturazione e assicurarsi che non marciscano. Il diradamento dei grappoli può anche aumentare la pezzatura dei frutti.




Propagazione delle palme da dattero

Le palme da dattero si propagano facilmente attraverso i polloni, o ramificazioni, che crescono alla base dei loro tronchi. Questi rami sono cloni della pianta madre. Propagare in questo modo non solo ti farà risparmiare denaro su una nuova pianta, ma ti darà anche una nuova pianta da frutto più rapidamente che se dovessi coltivarla da seme. Ecco come:

  1. Identifica una propaggine sana. Separalo delicatamente dalla pianta madre, cercando di lasciare attaccate quante più radici possibile. Spesso è più facile farlo a mano.
  2. Pianta la propaggine direttamente nel suo giardino permanente o in un contenitore pieno di terriccio di palma. Rassoda delicatamente il terreno intorno ad esso, coprendo solo le sue radici.
  3. Inumidisci uniformemente il terreno, ma assicurati che non rimanga fradicio.
  4. Tieni il nuovo albero lontano dalla luce solare intensa finché le sue radici non prendono piede. Potrebbe anche essere necessario aggiungere alcuni paletti per aiutarlo a crescere dritto mentre si stabilisce nel terreno.

Come coltivare le palme da datteri dai semi

Iniziare la tua palma da datteri dal seme è un altro modo per far crescere più palme. Ecco come:

  1. Eliminate i semi dai datteri maturi.
  2. Immergere i semi in acqua per almeno 24 ore, scartando quelli che galleggiano in superficie.
  3. Metti ogni seme rimanente nel suo piccolo contenitore di una miscela iniziale di semi. Premi i semi nel terreno, in modo che siano circa per metà coperti.
  4. Posiziona i contenitori in un punto con luce solare diretta e indiretta. Potresti anche voler mettere un sacchetto di plastica sopra i contenitori per aiutare a trattenere l’umidità. Mantieni il terreno leggermente umido e caldo. Aspettati la germinazione in circa un mese.

Articolo che potrebbe interessarti: Coltivare gli avocado.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating




Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.