Quando si piantano i crisantemi

933
CRISANTEMI

Nel giardino autunnale, i crisantemi sono i protagonisti, fioriscono in modo prolifico, e il periodo migliore per coltivarli, è in primavera.

Il crisantemo è originario dell’Europa, della Cina o del Giappone a seconda della specie. Fa parte della famiglia delle Asteraceae.

Crisantemo significa fiore d’oro in greco. È coltivato in Cina e in Giappone fin dall’antichità ed è apparso in Europa alla fine del XVII secolo. In Giappone è una pianta di culto chiamata fiore d’autunno, è il simbolo del piacere e della felicità.

Questa pianta perenne si presenta in un’infinità di forme e colori molto vari. Gli steli sono ricoperti di fiori che compaiono a giugno. Il fogliame deciduo è solitamente dentato ai bordi.

I suoi fiori sono capolini, simili a margherite, raccolti in un bouquet. Possono variare notevolmente in forma e dimensione. La fioritura, piuttosto lunga, è abbondante e presenta colori accesi come giallo, arancio, rosso, rosa e bianco. A seconda della specie, fiorisce da giugno fino al gelo.




Il crisantemo è noto soprattutto per adornare le tombe, è considerato la “margherita dei morti”. Tuttavia, i suoi numerosi colori caldi lo rendono il re dell’autunno per adornare i nostri giardini e terrazzi.

Puoi anche comporre graziosi mazzi di fiori con i crisantemi.

Quando si piantano i crisantemi nel tuo giardino

Se sei atterrato in questo articolo è perché probabilmente vorresti sapere quando si piantano i crisantemi? Bene, se questo è il tuo scopo, continua questa lettura.




Idealmente, i crisantemi dovrebbero essere piantati all’inizio della primavera, dopo che è passato il pericolo del gelo. Possono davvero essere piantati in qualsiasi momento, tuttavia, purché le radici abbiano almeno 6 settimane per stabilirsi prima di estremi di clima caldo o gelido.

Scava una buca grande almeno il doppio della zolla e incorpora materiale organico come compost o torba per favorire il drenaggio. Pianta i crisantemi esattamente alla stessa profondità in cui erano nel vaso: evita la raccolta di acqua attorno agli steli. Piante spaziali a 30-40 centimetri di distanza.

Per le varietà più grandi, installa strutture di supporto come pali o recinzioni da giardino e cerca di non camminare nei letti delle mamme per evitare di compattare il terreno.

Quando piantare i crisantemi

I crisantemi sono una pianta da fiore molto popolare sia come pianta da giardino che come pianta da vaso.

Possono essere coltivati sia in pieno sole che in ombra parziale e preferiscono terreni ben drenati e ricchi di nutrienti. In genere, i crisantemi fioriscono tra fine settembre e inizio novembre, a seconda delle specie e delle condizioni climatiche.




Se coltivati nel nord Italia, è meglio piantarli in primavera, in modo che abbiano il tempo di svilupparsi prima delle prime gelate.

Nel sud Italia, invece, possono essere piantati in autunno o in primavera, poiché le temperature sono generalmente più miti. In entrambe le zone, è importante proteggere i crisantemi dalle forti escursioni termiche e dagli sbalzi di umidità, somministrando regolari annaffiature e concimazioni.

Specifiche di coltivazione

  • PH Terreno: 5,5 – 6,0
  • Fioritura: Settembre – Ottobre
  • Temperatura Ambiente: 15 – 25 Gradi
  • Semina: Marzo – Aprile

Maggiori informazioni per la coltivazione

  • I crisantemi generalmente crescono fino a una larghezza e un’altezza da 30 a 60 cm, quindi tienilo a mente quando pianifichi il tuo giardino.
  • Puoi avviare la semina dei crisantemi in casa dal seme da 6 a 8 settimane prima dell’ultima data del gelo primaverile.
  • Per ottenere i migliori risultati, scegli un punto in pieno sole lontano da alberi e grandi arbusti.
  • Il terreno deve essere ben drenato e uniformemente umido.
  • Aggiungi letame invecchiato o compost al terreno.
  • Pianta i crisantemi nel terreno alla stessa profondità in cui è stata coltivata nel vaso.
  • Pianta i crisantemi da 30 a 60 cm di distanza, a seconda delle dimensioni mature della pianta.




Istruzioni per la coltivazione

  1. I crisantemi sono alimentatrici pesanti e dovrebbero essere fertilizzate mensilmente.
  2. Cospargere un fertilizzante bilanciato (10-10-10) intorno alla pianta.
  3. Mantenere una buona circolazione dell’aria intorno alle piante.
  4. Aggiungi del pacciame intorno alla mamma per conservare l’umidità del suolo e per tenere lontane le erbacce.
  5. Immergere profondamente il terreno durante l’irrigazione.
  6. Evita di bagnare le foglie.
  7. Smetti di concimare quando spuntano i boccioli dei fiori.
  8. Aggiungi da 10-15 cm di pacciame intorno alla pianta dopo che il terreno si è congelato.
  9. Taglia i gambi e le foglie morti quando vedi i primi germogli verdi in primavera.

Note

  • Piante in vaso dopo il primo gelo in autunno; includere quante più radici possibile.
  • Lascia il fogliame sulle piante fino alla primavera.
  • Innaffia bene e posizionalo in un’area completamente buia da 0 a 10 gradi C.
  • Le piante andranno in letargo per l’inverno se mantieni le loro radici umide.
  • In primavera portare gradualmente le piante alla luce e metterle in giardino dopo l’ultima gelata mortale.




Come potare i crisantemi

Quando le piante sono alte 15 cm, puoi eseguire la potatura, pizzica le punte per incoraggiare la cespugliosità e più fioriture. Pizzica di nuovo quando le piante sono alte 30 cm. Alcuni giardinieri pizzicano ogni poche settimane fino a luglio per incoraggiare la fioritura autunnale pesante.

L’ultimo pizzicamento dovrebbe avvenire circa 100 giorni prima del tempo di fioritura desiderato.

Le piante di crisantemi piantate in primavera potrebbero essere state costrette a fiorire nella serra. Pota circa un terzo o la metà degli steli quando pianti, ed è probabile che rifiorisca in autunno.




Propagazione dei crisantemi

crisantemi possono essere propagati da semitalee o divisione delle piante. Alcuni ibridi di crisantemo sono brevettati e non possono essere propagati senza permesso. Questo di solito è indicato sull’etichetta della pianta.

Ai crisantemi piace essere divisi: i nuovi cespi crescono meglio di quelli vecchi e affollati. Dopo l’ultimo gelo primaverile, quando i germogli sono alti 1 “- 3”, scavali e staccali con cura o tagliali a pezzi. Butta via le parti semimorte o eccessivamente legnose e pianta solo le divisioni sane. Aggiungi una fonte di fosforo alla buca di impianto, insieme alla materia organica. Idealmente, dividere i crisantemi ogni 3-5 anni e trasferirli per ridurre la malattia.

Per propagare dalle talee, taglia un pezzo lungo circa 4 “- 6” e rimuovi le foglie nella metà inferiore. Immergi nell’ormone radicante e inserisci circa 1 “nella vermiculite, nella sabbia o nel muschio di sfagno. Crea la tua mini-serra usando un telaio metallico e un involucro di plastica e posiziona le piante sotto una luce intensa (ma non alla luce del sole) fino a quando non si radicano.

Per crescere da seme, semina almeno 2 mesi prima del primo gelo o inizia in casa durante l’inverno. Il terreno di semina dovrebbe essere mantenuto a 10-15 gradi e i semi dovrebbero germogliare in 1-3 settimane.

Articolo correlato:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close