Quando si pianta un albero di nespole

1.2K
NESPOLA

Le nespole sono piccoli alberi con fiori attraenti e frutti commestibili decorativi che nel gusto e nella consistenza ricordano la purea di mele. Sono insoliti, resistenti, resistenti alle malattie e ti daranno un abbondante raccolto di deliziose nespole da mangiare crude, fare marmellata o formaggio e gelatina. Sono pronte a metà o fine novembre, quando la maggior parte degli altri frutti è finita.

L’albero delle nespole è una pianta appartenente alla famiglia delle Rosacee, originaria dell’Asia orientale.

E’ un albero a rapida crescita, che può raggiungere anche i 10 metri di altezza, con foglie ovali e verde scuro, e fiori bianchi o rosa.

E’ conosciuta soprattutto per i suoi frutti, le nespole, che sono piccole, rotonde e dalla buccia sottile e rugosa. Le nespole sono molto apprezzate sia per il loro gusto dolce e aromatico, sia per le loro proprietà nutritive.

Oltre ad essere consumate fresche, le nespole vengono spesso utilizzate per preparare marmellate, composte e altre preparazioni culinarie.

La coltivazione dell’albero delle nespole è relativamente facile, e questa pianta è adattabile a diversi tipi di clima e terreno.

Tuttavia, è importante scegliere una posizione ben esposta e fornire all’albero delle nespole un adeguato apporto di acqua e nutrienti.

Il nespolo è un albero da frutto dimenticato da tempo ma che merita di essere riscoperto!




Da non confondere con il nespolo giapponese che fruttifica in primavera e i cui frutti sono di colore giallo-arancio.

Come la maggior parte degli alberi da frutto, il nespolo viene piantato in autunno. Questo per favorire il radicamento prima dell’inverno e ottenere una ripresa migliore in primavera.

Quando si pianta un albero di nespole e come coltivare le nespole

Amo le nespole e mi diverto a dare consigli su come coltivare questo meraviglioso albero da frutto.

Le nespole sono piccoli alberi con fiori attraenti e frutti commestibili decorativi che, nel gusto e nella consistenza, ricordano la purea di mele.




Sono insoliti, e resistenti alle malattie e ti daranno un abbondante raccolto di deliziose nespole da mangiare crude, fare marmellata, formaggio o gelatina. Sono pronti a metà o fine novembre, quando la maggior parte degli altri frutti è finita.

La nespola comune ( Mespilus germanica) è originaria dell’Asia sudoccidentale e dell’Europa sudorientale (la costa del Mar Nero dell’odierna Turchia). Sono grandi arbusti o piccoli alberi che crescono fino a 8 metri di altezza con una diffusione di circa 6 metri.

Hanno colore verde scuro, ovali, piuttosto coriacee e virano al giallo o al rosso in autunno. I fiori bianchi a cinque petali di 2-3 centimetri di diametro con antere rosse vengono prodotti in tarda primavera. Il frutto ha un diametro da due a tre centimetri, con sepali decorativi e vira da un giallo dorato prima della maturazione a un marrone opaco.

Alle nespole piace stare al sole, quindi scegli un luogo aperto e soleggiato. Se sono in ombra chiara o screziata, il raccolto di frutta sarà ridotto e non otterrai quel bel colore autunnale dorato. Assicurati di non piantare in sacche di gelo poiché le nespole fioriscono in tarda primavera.

Le nespole sono alberi molto tolleranti e crescono nella maggior parte dei terreni e dei luoghi, ma idealmente preferiscono il terreno umido e tollereranno l’umidità meglio di altri alberi da frutto.

Se possibile, dai loro un terreno che trattiene l’umidità e drenante e aggiungi compost o sostituti di torba / torba a terreni argillosi pesanti prima della semina per favorire il drenaggio. Foglie e fiori possono essere facilmente danneggiati da forti venti.

Quando piantare un albero di nespole

Le nespole sono alberi da frutto appartenenti alla famiglia delle Rosaceae. Sono originari dell’Asia orientale e sono diffusi in molte parti del mondo, sia in climi temperati che tropicali.

In Italia, la coltivazione delle nespole è possibile sia nel nord che nel sud, anche se il periodo di coltivazione può variare a seconda delle condizioni climatiche e della zona geografica.




Nel nord Italia, il periodo di coltivazione delle nespole inizia solitamente a fine marzo e prosegue fino alla fine di aprile.

Nel sud Italia, invece, il periodo di coltivazione delle nespole inizia solitamente a fine gennaio e prosegue fino alla fine di marzo.

È importante ricordare che le nespole hanno bisogno di un clima mite e di una buona esposizione al sole per crescere correttamente, quindi è consigliabile piantarle in luoghi protetti dal vento e dalle gelate. Inoltre, le nespole richiedono un terreno ben drenato e ricco di sostanze nutritive per crescere al meglio.

Specifiche di coltivazione

  • PH Terreno: 6,5 – 7,5
  • Dimora: Marzo – Giugno
  • Sole: Pieno
  • Tipo Terreno: Drenante




Maggiori informazioni per la coltivazione

  • Come la maggior parte degli alberi da frutto, è meglio piantare le nespole in autunno.
  • Per gli esemplari acquistati in contenitori, invece, puoi piantare anche in primavera.
  • Il nespolo ama i luoghi piuttosto soleggiati, e se il sole manca, potrebbe non sopportare le nespole.
  • Questo tipo di albero si adatta alla maggior parte dei terreni, purché drenanti e non troppo pesanti.

Istruzioni per la coltivazione

  1. La potatura pesante ogni 5-8 anni è migliore della potatura annuale.
  2. La stagione migliore per potare è l’inverno, ma durante il tempo non gelido.
  3. Rimuovere rami morti e malati ogni volta che li noti.
  4. Taglia i rami più deboli e fragili, se necessario.
  5. Rimuovi i rami in crescita e anche i rami dell’impalcatura.

Guida alla coltivazione

  • Una miscela di terreno da piantare e terreno da giardino è perfetta per piantare nespole.
  • È applicabile l’irrigazione regolare nel primo anno dopo la semina.
  • Aggiungi una miscela di terreno per piante e un ammendante organico come letame e alghe.
  • Se il tuo terreno è argilloso , puoi anche aggiungere sabbia.
  • E’ un frutto esotico.




Come coltivare il nespolo: Scelta dell’albero

Le nespole sono occasionalmente vendute sulle proprie radici, ma più spesso vengono innestate su portainnesti di biancospino (semi-nanizzante), “Cotogno A” (semi-nanizzante) o “Cotogno C” (nanizzante) per limitare leggermente le dimensioni dell’albero. Puoi anche limitare le dimensioni scegliendo cultivar naturalmente compatte come “Nottingham”.

I rami delle nespole tendono a cadere a terra e, anche se personalmente spesso non mi piace piangere gli alberi, adoro la forma cadente, piuttosto giapponese, del mio albero. Lo vedo anche come un netto vantaggio in quanto significa che posso raccogliere circa un terzo della frutta senza una scala. Se non ti piace, scegli un albero con rami alti o inclina il capo di un’alta frusta da fanciulla su una gemma forte al momento della semina.




Varietà di albero di nespola

Le due cultivar più comuni sono l’olandese e la Nottingham.

  • Il Large Dutch produce un frutto attraente che è molto più grande della maggior parte delle altre varietà, fino a 8 cm di diametro, ma la consistenza è molto grossolana e il sapore è scarso. L’albero è abbastanza vigoroso e quindi dovrebbe essere dato molto spazio.
  • La Nottingham è una cultivar più compatta quindi adatta a giardini più piccoli. Il frutto è anche leggermente più piccolo (fino a 5 cm di diametro) e viene prodotto anche su alberi relativamente giovani. Hamid Habibi della Keepers Nursery non è un fan di questa varietà e afferma che: “In termini di qualità dei frutti, è di gran lunga la varietà peggiore. Il problema è principalmente dovuto alla forma fisica. Il frutto del Nottingham ha una forma piatta con un occhio molto aperto che tende a screpolarsi a causa della quale il frutto marcisce man mano che matura. Credo che sia questa caratteristica di Nottingham che ha dato una cattiva reputazione alle nespole».
  • Il Nespolo iraniano ha frutta di buona qualità particolarmente da mangiare fresca. Il frutto stesso è relativamente piccolo con una forma leggermente conica. Ha un occhio relativamente chiuso, il che significa che non si spezza e non marcisce come altre varietà.




Dove piantare l’albero di nespole

Alle nespole piace stare al sole, quindi scegli un luogo aperto e soleggiato. Se sono in ombra chiara o screziata, il raccolto di frutta sarà ridotto e non otterrai quel bel colore autunnale dorato. Assicurati di non piantare in sacche di gelo poiché le nespole fioriscono in tarda primavera.

Le nespole sono alberi molto tolleranti e crescono nella maggior parte dei terreni e dei luoghi, ma idealmente preferiscono il terreno umido e tollereranno l’umidità meglio di altri alberi da frutto. Se possibile, dai loro un terreno che trattiene l’umidità e drenante e aggiungi compost o sostituti di torba / torba ai terreni argillosi pesanti prima della semina per favorire il drenaggio. Foglie e fiori sono facilmente danneggiati dai forti venti.

Quando si pianta la nespola?

Il periodo migliore per piantare nuovi alberi è tra novembre e marzo. In Francia mi piace piantare a novembre in modo che possa stabilizzarsi durante l’inverno e ci sono meno probabilità che la pianta diventi troppo secca in estate. Se hai inverni feroci, forse è meglio aspettare la primavera.




Come piantare le nespole

Scava una buca di circa 75 cm x 75 cm x 75 cm (o circa il doppio della dimensione della zolla, guarda il video qui sotto) e aggiungi del compost e una mano piena di fertilizzante generale al terreno che hai scavato.

Metti un picchetto d’albero corto nel buco e riempi il buco, scuotendo le radici se l’albero è a radice nuda e rassodando delicatamente con il piede mentre lo riempi. Lega l’albero vicino alla base al palo con dei lacci. Acqua nel pozzo.

Cura dell’albero

A marzo, applica un fertilizzante generico, come growmore, a 70 g per mq sull’area delle radici. Dopo aver applicato il fertilizzante, pacciamare con letame o compost ben decomposti.

Un’umidità adeguata è essenziale per ottenere una crescita forte e un buon raccolto, e in particolare i giovani alberi dovrebbero essere annaffiati bene durante i periodi di siccità in primavera e in estate per i primi tre o quattro anni.




Quando seminare il nespolo

Le varietà nominate non si avverano dai semi, ma se vuoi piantare i tuoi semi, seminali a settembre o ottobre in vasi di compost di semi e mettili in una cornice fredda. La germinazione è irregolare. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, mettile in vasi individuali o in un’aiuola e coltivale per tre o quattro anni prima di piantarle nei loro siti permanenti.

Leggi anche:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close