Quando si pianta un albero di banane

673
BANANO

Esistono dozzine di specie e varietà di banani e platani ( Musa spp. ). Sebbene queste piante da frutto tropicali siano comunemente chiamate alberi, sono tecnicamente enormi piante erbacee, il che significa che non hanno uno stelo legnoso.




Quando si pianta un albero di banane e come si coltiva

Musa è la pianta di banana più comunemente coltivata in Italia. Mentre viene coltivato per le sue foglie enormi ed drammatiche, potresti essere fortunato a vedere i frutti svilupparsi, anche se questi sono raramente commestibili: hanno bisogno di mesi di calore e sole per maturare.

Tuttavia, Musa ha un aspetto fantastico in un bordo audace, con altre piante dal fogliame forte, come il giglio di canna, o in contrasto con piante dalle foglie più fini come i bambù.

Indipendentemente dalle dimensioni del tuo giardino o della tua casa, c’è un albero di banane adatto. Inoltre, possono creare buone piante d’appartamento con abbastanza luce, anche se in genere non danno frutti in casa. I banani generalmente hanno un tasso di crescita veloce e dovrebbero essere piantati in primavera.




Quando si pianta un albero di banane

Scopri tutto ciò che devi sapere sulla coltivazione di Musa , in questa dettagliata guida alla coltivazione.

Ingo generali

  • Tipo Di Pianta: Erbacea, Perenne
  • Sole: Pieno
  • Tipologia Terreno: Drenante
  • PH Suolo: Acido
  • Fioritura: Primavera

Specifiche

  • Le banane crescono meglio nelle regioni tropicali umide.
  • La temperatura ottimale per la coltivazione delle banane è 25 – 35 Gradi.
  • Le piante richiedono da 10 a 15 mesi di tempo senza gelo per produrre un gambo di fiori. 
  • Le banane crescono meglio in pieno sole, ma le foglie e i frutti si scotteranno e bruceranno in pieno sole quando le temperature sono elevate.
  • Controlla i requisiti di crescita della varietà che scegli di coltivare; in alcune località, alcune varietà sono meglio piantate in ombra parziale.

Istruzioni

  • Pianta le banane in un terreno ricco di compost, argilloso e ben drenato.
  • Le banane preferiscono un pH del terreno compreso tra 5,5 e 6,5.
  • Proteggi le banane dal vento per la massima resa. Le banane sono suscettibili ai danni del vento; possono essere sradicati e spazzati via dal vento.
  • È meglio piantare le banane in un blocco o gruppo di diverse piante. La piantumazione a blocchi consente alle piante con radici poco profonde di sostenersi a vicenda;

Note sulla coltivazione, semina, raccolto, conservazione e altro ancora

Piantare banane

  • Le banane vengono coltivate da divisioni radicali o talee (vedi Propagazione di seguito). Una parte della radice viene tagliata da una pianta madre e ripiantata; la divisione può includere o meno una crescita fogliare, chiamata ventose. L’uso di una divisione delle radici con una crescita fogliare è la cosa migliore.
  • Scegli un pollone da una vigorosa pianta di banana. Scegli una ventosa con foglie piccole a forma di lancia. I polloni più piccoli impiegano più tempo a fruttificare e il primo grappolo di banana sarà più piccolo.
  • Taglia il pollone dalla pianta di banana principale con una vanga affilata.
  • Tagliare verso il basso tra la pianta matura e il pollone. Se una vanga non è abbastanza affilata, taglia la ventosa con un coltello da potatura o una sega. La ventosa deve includere le radici.
  • Ripianta la divisione in modo che le radici siano coperte più o meno allo stesso livello in cui stavano crescendo con la pianta madre. Se ripianti solo una divisione della radice senza foglie attaccate.
Calorie: 89kcal
Portata: frutta
Cucina: Italiana
Keyword: come coltivare il banano




Impollinazione delle banane

  • Le infiorescenze di banana hanno fiori sia maschili che femminili.
  • Ecco come avviene l’impollinazione: i gambi di banana si muovono a spirale verso l’alto da un rizoma sotterraneo; il gambo è costituito da una serie di strati concentrici di foglie. Uno stelo fiorito cresce dal centro del gambo circa 10-15 mesi dopo la semina. Dalla punta dello stelo emerge un bocciolo lungo, affusolato, di forma ovale, color porpora. La copertura viola del bocciolo racchiude fiori sottili e tubolari in grappoli di 15 file. Le prime cinque file sono fiori femminili; poi vengono i fiori maschili e femminili sterili. I fiori maschili nel grappolo aprono e impollinano i fiori femminili. I fiori femminili con ovaie a forma di banana producono i frutti della banana. I frutti crescono in cespi; i cespi sono detti “mani” ei singoli frutti sono detti “dita”. In alcune cultivar il frutto si sviluppa senza impollinazione.




Banane da coltivazione in contenitore

  • Le varietà di banane nane crescono bene in contenitori.
  • Scegli un contenitore largo e profondo almeno 60 cm. Usa un terriccio formulato per agrumi o palme.
  • Rinvasare le banane almeno una volta ogni tre anni.
  • Non lasciare che il terreno si asciughi; mantenerlo uniformemente umido, non bagnato.
  • Dai da mangiare alle banane coltivate in contenitore una al mese; utilizzare una soluzione leggera di emulsione di pesce.
  • Le banane in contenitori possono essere coltivate all’interno se c’è molta luce e la temperatura è abbastanza calda.




Cura della banana, nutrienti e acqua

  • Mantieni il terreno uniformemente umido. L’irrigazione profonda regolare è essenziale durante la stagione calda. Le banane prosperano in condizioni umide; annaffia due o tre volte al giorno con gli irrigatori per mantenere alta l’umidità intorno alle piante.
  • Assicurati che il terreno sia ben drenato. L’acqua stagnante o il terreno costantemente umido possono causare marciume radicale, specialmente nelle regioni fredde.
  • Pacciama per conservare l’umidità del suolo e proteggere le radici poco profonde.
  • Le banane sono alimentatori pesanti; nutrire le banane una volta al mese con un fertilizzante completo leggermente più ricco di fosforo come 8-10-8. Non lasciare che il fertilizzante venga a contatto con il tronco frondoso della pianta.
  • Proteggi le piante dal gelo; posiziona una coperta per piante sopra le piante o costruisci una cornice attorno alla pianta e coprila con teli di plastica trasparente quando minaccia il gelo.




Banane da potatura

  • Le banane fruttificano da uno stelo che cresce dalle radici del rizoma della pianta. Si formeranno diversi steli. Consenti a un solo stelo forte di fruttificare; elimina gli altri steli mentre si sviluppano; questo dirige l’energia della pianta alla produzione di frutta e lontano dalla crescita delle foglie. Quando il gambo principale ha dai 6 agli 8 mesi, lasciare che un nuovo pollone o stelo inizi a svilupparsi come stelo sostitutivo per la stagione successiva.
  • Quando la frutta viene raccolta, tagliare il gambo fruttifero a circa 30 pollici dal suolo; lo stub morirà e può essere rimosso dopo diverse settimane.
  • La crescita del tronco frondoso comunemente muore dopo la fruttificazione; ripulire e rimuovere dal giardino questi detriti frondosi. Una nuova crescita emergerà dal rizoma sotterraneo della pianta.




Raccolta e conservazione delle banane

  • Le piante di banano fioriscono circa sei mesi dopo la semina. I fiori viola compaiono all’estremità degli steli. Col tempo i petali dei fiori si arricciano per rivelare una “mano” di banane (vedi Impollinazione sopra). Il frutto è pronto per la raccolta da 15 a 18 mesi dopo la semina.
  • I gambi con frutti si formano a fine estate e poi in inverno; in primavera il frutto si gonfierà e maturerà da metà a tarda primavera. Occasionalmente, i gambi fruttiferi possono formarsi all’inizio dell’estate e maturare in autunno.
  • Raccogli i frutti tagliando il gambo fruttifero quando le banane sono carnose e ancora verdi. I frutti, chiamati “dita”, diventano carnosi man mano che maturano. Il frutto è maturo quando sono evidenti le nervature longitudinali e il fiore all’estremità del dito è secco e avvizzito.
  • Le banane maturano dall’estremità del gambo all’estremità del fiore passando dal verde al giallo.
  • I frutti maturati sugli alberi possono essere raccolti uno alla volta. Tuttavia, non lasciare che i frutti maturi indugino sulla pianta; i roditori sono attratti dai frutti maturi.
  • Appendere le “mani” raccolte in un luogo fresco e ombreggiato per completare la maturazione. Comunemente tutte le dita di una mano matureranno contemporaneamente.
  • Le banane acerbe possono essere messe in un sacchetto di plastica; il gas etilene emesso dal frutto aiuterà a maturare il frutto.
  • Poco dopo la raccolta del frutto, la pianta morirà. Taglia il fogliame a terra e lascia che un pollone cresca dal rizoma per formare una nuova pianta.
  • Le banane possono essere sbucciate e congelate per un uso futuro.

Articolo correlato: Quando si pianta lo zafferano.



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close