Quando si pianta l’uva

1K
UVA

Non solo l'uva è meravigliosa per mangiare, spremere e vinificare, ma è anche una bella pianta ornamentale. Le viti dovrebbero essere piantate all'inizio della primavera e generalmente raccolte in tarda estate e all'inizio dell'autunno.

La vite è una pianta rampicante con foglie decidue, fiori dai petali bianchi o rosa e frutti (uva) di varie dimensioni, forme e colori.

Sia l’uva da vino che l’uva da tavola appartengono alla specie Vitis vinifera sativa. Tuttavia, esistono alcune varietà di uva destinate alla produzione di vino e altre alla produzione di uva da tavola.

Con un’attenta piantumazione e cure regolari, è possibile coltivare l’uva da tavola in giardino o anche sul terrazzo o sul balcone in un vaso.

La coltivazione della vite è diffusa in tutto il mondo e ha una storia antica, essendo menzionata già nell’antico Egitto e nella Bibbia.

La vite viene coltivata sia per la produzione di uva da tavola e da vino, sia per la realizzazione di siepi e per decorare pergolati e giardini.




La coltivazione della vite richiede una certa attenzione e cura, poiché la pianta ha bisogno di essere protetta dai parassiti e dalle malattie, di essere potata e irrigata regolarmente e di essere coltivata in terreni adatti.

Quando si pianta l’uva e come si pianta

Se ti stai chiedendo quando si pianta l’uva, sappi che il periodo migliore è l’autunno, ma se vuoi imparare a piantarla e continua la continua la lettura.




La coltivazione della vite e la raccolta dell’uva non sono più solo competenza dei produttori di vino.

Li vedi ovunque, arrampicarsi sui pergolati o sui recinti, ma come cresce l’uva? Coltivare l’uva non è così difficile come molti credono.

Infatti, può essere fatto da chiunque abbia il giusto clima e il giusto tipo di terreno. Continua a leggere per imparare a piantare l’uva nel tuo paesaggio.

Quando piantare l’uva

La coltivazione dell’uva è un’attività che può essere svolta sia al nord che al sud Italia, anche se ci sono alcune differenze da considerare.

Al nord, il clima è più freddo e le estati sono meno calde, quindi le uve hanno bisogno di più tempo per maturare. Di conseguenza, il periodo di coltivazione delle uve al nord inizia solitamente a maggio e dura fino a settembre.

Al sud, invece, il clima è più caldo e le estati sono più lunghe, quindi le uve maturano più rapidamente.




Di conseguenza, il periodo di coltivazione delle uve al sud inizia solitamente a marzo o aprile e dura fino a ottobre o novembre. In entrambe le zone, è importante prestare attenzione alla irrigazione, alla fertilizzazione e alla gestione della vegetazione per ottenere una raccolta di buona qualità.

Specifiche di coltivazione

  • PH Terreno: 6,5 – 7,5
  • Semina: Ottobre – Maggio
  • Sole: Pieno
  • Tipologia Terreno: Drenante

Maggiori informazioni per la coltivazione

  • Le viti dovrebbero essere piantate all’inizio della primavera dopo che la data dell’ultima gelata è passata.
  • Le viti vengono solitamente acquistate come piante dormienti a radice nuda.
  • La maggior parte dei vitigni è autofertile. Per essere sicuri, chiedi quando acquisti le viti se avrai bisogno di più di una pianta per l’impollinazione.
  • Seleziona un sito con pieno sole. Se non hai un posto in pieno sole, assicurati che ci sia almeno il sole mattutino.
  • Una piccola quantità di ombra pomeridiana non farà male.
  • Il tuo terreno deve essere profondo, ben drenato e sciolto. Hai anche bisogno di una buona circolazione dell’aria.
  • Le viti dovranno essere addestrate a una sorta di supporto per crescere verso l’alto. Questo ridurrà anche il rischio di malattie.
  • Il supporto deve essere in atto al momento della semina.




Istruzioni per la coltivazione

  1. La potatura è molto importante. L’uva produce frutti su germogli che crescono da canne di un anno.
  2. Se hai troppe canne vecchie (da nessuna potatura), otterrai meno uva. Se poti completamente le tue viti ogni anno, otterrai molta nuova crescita, ma di nuovo, poca uva.
  3. La potatura viene effettuata a fine inverno quando la pianta è dormiente, di solito intorno a marzo.
  4. Ma per il primo anno circa, l’obiettivo è creare un apparato radicale e un tronco forti.
  5. Piantare in primavera e potare la vite a tre gemme.
  6. Quindi aspetta fino al primo inverno.

Raccolto

  • Se l’uva non sta maturando, pizzica un po’ di fogliame per far entrare più luce solare.
  • L’uva non continuerà a maturare una volta raccolta dalla vite.
  • Le uve sono mature e pronte per essere raccolte quando sono ricche di colore, succose, dal sapore pieno, facilmente schiacciate ma non avvizzite e carnose.
  • L’uva può essere conservata fino a sei settimane in cantina, ma l’uva può assorbire gli odori di altri frutti e verdure, quindi tienili separati.

Puoi coltivare accanto all’uva vicino i pali i cetriolifragole e rose.




Come piantare l’uva

Le uve sono generalmente senza fronzoli per quanto riguarda il tipo di terreno e il drenaggio. Crescono in terreni sabbiosi profondi e ben drenanti. Preparare il sito un anno prima della semina rimuovendo eventuali erbacce e incorporando materia organica nel terreno.

Un test del suolo può accertare se sono necessarie ulteriori modifiche. Rimuovere eventuali radici o viti rotte o danneggiate e posizionare l’uva nel terreno alla profondità in cui si trovava nel vivaio. Distanzia le piante ad almeno 2 m di distanza 1 metro, all’interno e tra le file e pacciamatura intorno alle piante per ritardare le erbacce e trattenere l’umidità.

Potare le cime delle viti a una singola canna. Durante il primo anno, legare le viti a un palo per prevenire lesioni e addestrare la vite. Decidi quale metodo di allevamento utilizzare in vigna. Esistono diversi metodi, ma l’idea generale è quella di potare o addestrare la vite a un sistema bilaterale a cordone singolo.




Come coltiva l’uva

I primi due o tre anni, ogni inizio primavera, applica un fertilizzante azotato. Potrebbe non essere necessario farlo mentre le viti maturano; tutto dipende dalla tua osservazione. Le viti sembrano vigorose e sane? Forse non hai bisogno di fertilizzanti.

Come potare l’uva

Impara come coltivare l’uva allevata su un traliccio verticale o su un pergolato sopraelevato. Puoi decidere quale metodo si adatta meglio al tuo giardino, ma assicurati di avere i supporti in posizione prima di piantare le viti.

Su un traliccio verticale, i rami della crescita dell’anno precedente vengono selezionati per crescere lungo i fili del traliccio o della recinzione. Le gemme lungo gli steli fioriranno e daranno frutti. Proprio come una recinzione, il traliccio può avere due o tre livelli e lo stelo centrale viene lasciato crescere fino al livello successivo.

Se desideri vedere i tuoi grappoli pendere dall’alto, puoi addestrare le viti in questo modo, accorciando ancora i rami e selezionandone solo alcuni da fissare al pergolato di metallo o di legno.




La tecnica per coltivare l’uva più produttiva è la buona pratica di potatura. La potatura dell’uva e le tecniche di allevamento possono sembrare complicate, ma non è necessario che lo siano. Ogni stagione dormiente, mantieni alcuni steli cresciuti l’anno scorso e addestrali su fili o tralicci. Probabilmente dovrai accorciarli per adattarli al tuo spazio.

Pota tutto il resto. È scioccante vedere quanto taglierai, ma la tua uva crescerà meglio a causa di ciò. Vedrai gemme sulla crescita rimanente; ognuna di queste gemme produrrà diversi germogli che faranno crescere foglie e fiori.

Le viti possono produrre uve in eccesso. Questo non è un caso troppo positivo, perché la sovrapproduzione porta a frutti di scarsa qualità. Evita questo diradando i grappoli di fiori che sembrano deformi e tagliando i grappoli di frutta che si sviluppano male.



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close