Quando si pianta l’anice

524
ANICE

Uno dei sapori più forti disponibili in natura è l'anice. La pianta dell'anice (Pimpinella anisum) è un'erba dell'Europa meridionale e mediterranea con un sapore che ricorda la liquirizia.




Quando si pianta l’anice e come si coltiva

Molte erbe, come l’aneto e il finocchio, hanno quel meraviglioso sapore simile all’anice, ma l’anice è l’OG. Membro della famiglia delle Apiaceae, questa pianta è solitamente la fonte di quel sapore di anice che conosciamo e amiamo nei liquori, gomme, caramelle e prodotti da forno.

Anche gli insetti adorano questa erba friabile. È una fonte di cibo per diverse specie di falene e farfalle, tra cui i macaoni neri e il carlino assenzio. Sebbene sia più comunemente coltivato per quei semi gustosi, anche le foglie sono deliziose. Hanno un sapore più sottile dei semi e mi ricordano un po’ le fronde del finocchio.

Come se la sua versatilità in cucina non fosse abbastanza per raccomandarlo, la pianta ha anche dimostrato di respingere i parassiti del giardino come vermi di cavolo e nematodi del nodo radicale.

Amerai questa erba semplice e, se non hai mai mangiato foglie di anice fresche prima, sei pronto per una sorpresa. Iniziamo.




Quando si pianta l’anice

Guida dettagliata per coltivare l’anice nel giardino di casa.

Ingo generali

  • PH Terreno: 6,3 – 7,0
  • Semina: Marzo – Aprile
  • Sole: Pieno
  • Tipologia Terreno: Drenante

Specifiche

  • Posizione migliore: coltivare l’anice in pieno sole. Pianta l’anice in un luogo riparato dal vento.
  • Preparazione del terreno: L’anice cresce meglio in un terreno ben drenato ricco di sostanza organica; tuttavia, l’anice crescerà in terreni poveri.
  • L’anice preferisce un pH del terreno compreso tra 6,3 e 7,0.
  • L’anice tollera le condizioni asciutte ma non tollererà il terreno molto umido.
  • Seme che inizia in casa: Iniziare l’anice da seme in casa alla fine dell’inverno circa 8 settimane prima di trapiantare le piantine all’aperto.
  • Semina in vasi biodegradabili che possono essere sistemati in giardino dopo l’ultima gelata primaverile.
  • Trapianto in giardino: poiché l’anice ha una radice a fittone, non si trapianta bene dopo che le radici si sono stabilite.
  • Sistemare le piantine in giardino in primavera non appena il terreno può essere lavorato; proteggere le giovani piante con coperture a file galleggianti o un tunnel di plastica fino a dopo l’ultimo gelo.
  • Tempo di semina all’aperto: seminare l’anice in giardino già due settimane prima dell’ultima data di gelata media in primavera.
  • L’anice richiede una stagione di crescita lunga e senza gelate di circa 120 giorni.

Istruzioni

  • Irrigazione: Innaffia l’ anice quando il terreno inizia ad asciugarsi. Non esagerare con l’anice.
  • Concimazione: Piante a lato con compost invecchiato o fertilizzante organico per tutti gli usi a metà stagione.
  • Pacciamatura: mantieni le aiuole prive di erbacce. Le erbacce competono per l’umidità e i nutrienti del suolo.
  • Cura: gli steli di anice sono deboli.
  • Coltivazione invernale: l’ anice può essere coltivata indoor in inverno.
  • Metti le piante in una finestra luminosa o sotto luci fluorescenti.

Note sulla coltivazione, semina, raccolto, conservazione e altro ancora

COME RACCOGLIERE L’ANICE

  • Quando raccogliere: tagliare le foglie di anice per un uso fresco, se necessario. I semi richiedono più di 100 giorni senza gelo per raggiungere il raccolto.
  • Raccogli i semi dalla fine dell’estate all’inizio dell’autunno iniziando circa due o tre settimane dopo la fioritura, quando i semi sono diventati marroni e cadono facilmente dalla testa.
  • Come raccogliere le foglie: tagliare le foglie per un uso fresco. Le foglie possono essere essiccate su uno schermo in un luogo fresco, asciutto, buio e arioso.
  • Come raccogliere i semi: Taglia i gambi dei fiori e le teste dei semi e appendi i gambi capovolti in un luogo caldo, asciutto e ombreggiato. Metti un sacchetto di carta attorno alle teste dei semi in modo che i semi cadano nel sacchetto.
  • Battere i semi una volta essiccati o pastorizzarli in forno a 100°F per 15 minuti.
  • Completa la raccolta prima del primo gelo in autunno.
Evita di piantare anice con carote e ravanelli.
Keyword: come coltivare l’anice




Coltivazione dell’anice e storia

L’anice (pronunciato a-nəs o ə-ˈnēs) è originario del Medio Oriente e dell’Africa settentrionale. È una delle spezie più antiche utilizzate dall’uomo per il cibo e la medicina ed era originariamente coltivata in EgittoGreciaRoma e Medio Oriente.

In questi giorni, l’Egitto e la Spagna coltivano la maggior parte delle piante nel mondo utilizzate per produrre oli essenziali. Nell’antica Creta e in Egitto, veniva bruciato e inalato per curare il mal di testa. Oggi, molte persone seguono la via meno fumosa e usano l’olio essenziale della pianta sulla pelle per alleviare il mal di testa.

Persone in tutto il mondo hanno usato e continuano a usare i semi come aiuto digestivo e si pensa che alleviino i problemi di stomaco e prevengano la flatulenza. Plinio il Vecchio disse: “Si ritiene generalmente che non esista nulla di più benefico per l’addome e l’intestino dell’anice”.

Ecco perché vedrai spesso ciotoline di semi o mukhwas (una miscela di anice candita, finocchio e semi di sesamo) nei ristoranti indiani. In Messico, l’anice viene utilizzato per aromatizzare la tradizionale bevanda a base di cioccolata calda nota come champurrado.

Oltre ad attirare gli insetti (e i topi, ma ne parleremo più avanti), il profumo attira anche i pesci. I pescatori usano esche profumate all’anice per attirare pesci come il pesce gatto, il branzino, la trota e il crappie.

È anche usato per fare liquori come l’ouzo, e se hai mai notato che l’ouzo ha una torbidità, è per l’anetolo composto che è presente nella pianta. L’anetolo non può essere diluito in acqua. I semi contengono anche il composto estragolo che, insieme all’anetolo, contribuisce a fornire quel pungente sapore di anice.

Contengono anche cumarine e acido linoleico che migliorano la salute, con proprietà antibatteriche, antimicotiche e antiossidanti. Nella medicina ayurvedica, i professionisti usano i semi come trattamento per problemi polmonari, raffreddore e tosse.

A proposito, per favore, per favore, per favore non confondere l’anice ( Pimpinella anisum ) e l’anice stellato ( Illicium verum ).

Una rapida ricerca su Google ti mostrerà che le persone confondono continuamente queste due piante, ma non sono affatto simili. L’anice è una piccola erba verde, mentre le piante di anice stellato sono grandi alberi sempreverdi.

Al di là del loro nome, le due piante condividono un sapore che ricorda la liquirizia. Il seme di anice stellato è dolce e simile alla liquirizia, quasi come la liquirizia nera, con note di chiodi di garofano.

L’anice ha un sapore più semplice simile alla liquirizia, sebbene sia anche piuttosto dolce.

Ehi, già che ci siamo, tieni presente che anche l’ issopo dell’anice ( Agastache foeniculum ) è una pianta completamente diversa. Questo parente della menta è un’erba deliziosa a sé stante, ma molto diversa dall’anice.




Come coltivare l’anice

L’anice richiede un pH del terreno abbastanza alcalino compreso tra 6,3 e 7,0. Le piante di anice hanno bisogno di pieno sole e terreno ben drenatoSeminare direttamente il seme in un letto di semina preparato privo di erbacce, radici e altri detriti.

L’anice in crescita ha bisogno di acqua regolare fino a quando le piante non si sono stabilite e quindi possono tollerare periodi di siccità. La pianta dell’anice può essere raccolta da agosto a settembre, quando i fiori vanno a seme.

Conserva le teste dei semi in un sacchetto di carta finché non si asciugano abbastanza da far cadere il seme dai vecchi fiori. Conserva i semi in un luogo fresco e buio fino alla semina primaverile.




Come piantare l’anice

L’anice in crescita è un progetto di giardinaggio facile e può fornire semi per una moltitudine di usi.

I semi di anice sono piccoli e sono più facili da seminare con una siringa per semi per piantare in interni o mescolati nella sabbia per piantare all’aperto. La temperatura del terreno è una considerazione importante su come piantare l’anice. Il terreno dovrebbe essere lavorabile e 60 F./15 C. per la migliore germinazione.

Distanzia i semi in file da 1 m)a una velocità di 12 semi per 30 cm. Pianta il seme a mezzo 1,25 cm di profondità in terreni ben coltivati. Innaffia le piante dopo l’emergenza due volte a settimana fino a quando non raggiungono un’altezza di 15-20 cm, quindi riduci gradualmente l’irrigazione. Applicare un fertilizzante azotato prima della fioritura da giugno a luglio.

Usi dell’anice

L’anice è un’erba dalle proprietà culinarie e medicinali. È un aiuto digestivo e per aiutare le malattie respiratorie. I suoi numerosi usi nel cibo e nelle bevande abbracciano una vasta gamma di cucine internazionali. Le comunità dell’Europa orientale lo hanno ampiamente utilizzato in liquori come l’Anisette.

I semi, una volta frantumati, producono un olio aromatico che viene utilizzato in saponi, profumi e pot-pourris. Asciugare i semi per un uso futuro in cucina e conservarli in un contenitore di vetro con un coperchio ermeticamente chiuso.

I molti usi dell’erba forniscono un eccellente incentivo per coltivare la pianta di anice.

Articolo correlatoCome coltivare una pianta di pepe.



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close