Quando si pianta la stella di natale

125
stella di natale

Le stelle di Natale sono probabilmente una delle piante più colorate che puoi coltivare indoor, e anche se tendiamo a considerarle principalmente come una parte (forse usa e getta) dell'arredamento del natale, è importante ricordare che sono vive e hanno bisogno di cure, proprio come le altre piante d'appartamento. Ti fornirò una guida per prenderti cura della tua pianta e ti parlerò di alcune delle stranezze interessanti nella storia naturale della stella di Natale.

Prima di scoprire quando si pianta la stella di Natale, facciamo una piccola introduzione su questa pianta che generalmente troviamo nelle tavole natalizie come addobbo.

Originarie del Messico, le stelle di Natale appartengono alla famiglia delle Euphorbia e sono delle piante popolari per le loro brattee colorate (foglie). C’è anche una specie che viene utilizzata come fiore reciso. Sono più comunemente usate per decorare il periodo natalizio, ma sono anche attraenti come piante verdi durante tutto l’anno.

Le stelle di Natale cambiano colore in risposta alle giornate invernali più brevi. I fiori della stella di Natale sono in realtà costituiti dalle brattee, che sembrano petali, e dai minuscoli fiori gialli al centro, chiamati cyathia. Le brattee colorate attirano gli insetti verso i fiori e cadranno dopo l’impollinazione.

Le stelle di Natale non sono dannose per la salute animale o umana. Ma non dovrebbero essere mangiate.

  • La linfa bianca appiccicosa può causare un’eruzione cutanea, quindi si consigliano i guanti quando si lavora con queste piante.
  • Evitare il contatto con occhi e bocca.
  • Lavare bene gli strumenti dopo l’uso poiché la linfa può rendere gli strumenti appiccicosi.




Le stelle di Natale sono disponibili in molti colori

Puoi trovare stelle di Natale durante le vacanze per adattarsi a quasi tutti gli schemi decorativi. Si va dal bianco crema al rosa fino al tradizionale rosso brillante. Alcune varietà hanno brattee con motivi in ​​rosso e bianco, rosa e bianco, o verde e bianco e persino arancione brillante.

Anche le forme dei fiori variano con alcune che sembrano simili a una rosa. Troverai anche stelle di Natale dai colori insoliti come il blu o il viola nei garden center. Queste sono varietà color crema verniciate a spruzzo. A volte sono cosparsi di glitter.

Come coltivare la stella di Natale

La Poinsettia comunemente chiamata Stella di Natale, è una pianta molto bella, notevole per le sue belle foglie rosse. Questa pianta dal fogliame molto ampio fiorisce soprattutto nel periodo natalizio. La stella di Natale generalmente viene coltivata in casa, ma sapevi che può essere piantata anche in giardino in piena terra? Sia che tu abbia intenzione di coltivarla in vaso o in piena terra, le tue piante forniranno un colore più brillante per un periodo di tempo più lungo se offri loro la migliore cura possibile.




Temperatura

Sebbene le stelle di Natale possano essere coltivate all’aperto come arbusti in alcune aree, non tollerano abbastanza il freddo per sopravvivere al clima invernale nella maggior parte delle zone di coltivazione e devono invece essere trattate come piante d’appartamento.

Le stelle di Natale sono più felici quando le temperature diurne sono comprese tra 19 e 21 °C e quando le temperature notturne sono leggermente più fresche, comprese tra 15 e 18 °C.

Se questo è un po’ più fresco delle tipiche temperature invernali riscaldate all’interno della tua casa, puoi assicurarti che le tue piante non si surriscaldino evitando i punti caldi e cercando le aree più fresche.

Hai un bancone in marmo o granito o un pavimento in piastrelle? Finché non sono nel percorso del sole o di un’altra fonte di calore, questi materiali tendono a rimanere più freschi e non irradiano calore alle tue piante.




Un’altra opzione per mantenere fresca la tua pianta è posizionarla sul lato nord della tua casa, a condizione che riceva luce sufficiente lì – parlerò dei requisiti di luce nella prossima sezione di questo articolo.

Sebbene queste piante apprezzino l’abbassamento della temperatura dal giorno alla notte, sono molto sensibili alle grandi escursioni termiche.

Ciò significa che vorrai evitare di posizionare le tue piante molto vicino alle finestre, dove potrebbero ricevere troppo calore durante il giorno e troppo freddo dopo il tramonto.

Invece, posiziona il tuo a circa un piede dalle finestre. E se nella tua casa hai zone soggette a correnti d’aria, evita anche quelle.

Oltre a evitare di posizionare la stella di Natale troppo vicino a finestre eccessivamente calde rivolte a sud e a ovest, dovresti anche evitare altri punti caldi, come la parte superiore degli elettrodomestici o le aree vicino ai caminetti.

Sebbene le stelle di Natale abbiano un aspetto affascinante quando sono amorevolmente accoccolate accanto a un camino, quando il camino si riscalda durante l’uso, esporrai le tue piante a temperature troppo elevate e potrebbero perdere le foglie e le brattee molto prima di quanto speri.




Luce

Anche se posizionare il tuo fiore di Natale troppo vicino alle fluttuanti temperature giornaliere di un vetro di una finestra può essere una cattiva idea, posizionarlo a circa un piede da una finestra potrebbe essere il luogo perfetto per questo, a seconda della quantità di luce solare che filtra attraverso quella finestra.

Questi bloomer invernali funzionano meglio con da sei a otto ore di luce solare indiretta al giorno, quindi se la luce naturale è ciò che offri loro, non dimenticare di aprire le persiane o le tende per far entrare la luce.

Ma c’è un avvertimento qui: troppa luce solare diretta può far sbiadire le brattee della stella di Natale.

Se in inverno, come me, la luce del sole entra dalle finestre dalle finestre, potresti voler utilizzare una tenda trasparente di colore chiaro per abbassare un po’ la luce, oppure posizionare la pianta un po’ più lontano dal finestre, dove la luce solare è meno intensa.

Se hai poca esposizione alla luce solare invernale piuttosto che troppa, puoi integrarla con l’illuminazione interna.

E se in passato hai avuto problemi a fornire alle tue piante d’appartamento molta luce, potresti prendere in considerazione l’idea di integrare con luci progettate specificamente per i tuoi compagni di foglie verdi.




Acqua

Nelle sue fasi non dormienti, come in inverno durante la fioritura, ti consigliamo di annaffiare regolarmente la tua stella di Natale per mantenere il terreno umido, ma non inzuppato.

Innaffia quando la superficie del terreno è asciutta al tatto e assicurati che il vaso non sia mai immerso nell’acqua.

Per garantire che la tua pianta abbia un buon drenaggio, ci sono alcuni passaggi che puoi intraprendere:

Assicurati che il vaso della pianta abbia dei fori di drenaggio. In caso contrario, sostituisci la pentola con una pentola pulita di dimensioni simili con fori di drenaggio.

Se il vaso del coltivatore si trova in una copertura decorativa, rimuovi con cura la copertura decorativa e posiziona la pianta nel lavandino quando la innaffi. Lasciarlo scolare completamente prima di riposizionare il suo coperchio decorativo.

Le stelle di Natale vengono spesso in vasi da vivaio avvolti in un foglio decorativo. Se la tua pianta è vestita con un involucro di alluminio, puoi fare dei buchi attraverso l’involucro di alluminio sul fondo per fornire drenaggio. Trovo che funzioni meglio se allinei i fori che fai nel rivestimento con i fori di drenaggio sul fondo del vaso.

Quando le stelle di Natale sono troppo annaffiate, le foglie possono ingiallire. D’altra parte, se le piante sono sott’acqua, le foglie possono seccarsi e raggomitolarsi. In entrambi i casi, le foglie possono iniziare a cadere.

Nella sua fase dormiente, la tua stella di Natale dovrebbe essere annaffiata meno frequentemente.

Questa frequenza dipenderà dalle condizioni della tua casa, ma come punto di partenza, prova ad annaffiare circa una volta ogni due settimane, annaffiando finché non fuoriesce dal fondo della pentola.

Se gli steli iniziano ad avvizzire, la pianta non riceve abbastanza acqua, quindi aumenta la frequenza di irrigazione. Una volta che il tuo fiore di Natale inizia a produrre una nuova crescita, torna a un programma di irrigazione regolare.




Umidità

Anche se non amano essere innaffiate, queste piante preferiscono un ambiente umido. Fornire loro un po’ di umidità farà durare più a lungo il loro colore.

Poiché il riscaldamento interno tende a seccare le nostre case durante l’inverno, l’appannamento del fogliame può aiutare a fornire loro l’umidità di cui hanno bisogno.

Assicurati di appannare la mattina, in modo che le foglie abbiano il tempo di asciugarsi prima che le temperature scendano di notte.

Un altro modo per offrire alle piante d’appartamento tropicali un ambiente umido è posizionare un vassoio per l’umidità sotto di esse.

Puoi crearne uno tuo riempiendo un vassoio poco profondo con ciottoli puliti e poi riempiendolo d’acqua. Metti la tua stella di Natale in vaso sopra il vassoio. L’acqua nel vassoio evaporerà nell’aria, aumentando l’umidità intorno alla pianta.




Suolo

Non dovrai preoccuparti del terreno per la tua stella di Natale, a meno che tu non preveda di mantenerla come pianta d’appartamento tutto l’anno.

Se finisci per mantenere la tua pianta in modo permanente, tieni presente che le stelle di Natale si comportano meglio con un mix di terreno ben drenante e leggermente acido.

Durante la stagione di crescita, potresti notare che la tua stella di Natale inizia ad asciugarsi più rapidamente di quanto non fosse in precedenza. Questo potrebbe essere un segno che sta diventando rootbound, nel qual caso è una buona idea rinvasarlo.

Durante il rinvaso, assicurati di scegliere un vaso con fori di drenaggio e sposta la pianta solo su un vaso di dimensioni successive, per evitare che il terreno in eccesso attorno alle radici si risucchi d’acqua.




Fertilizzante

Le stelle di Natale non avranno bisogno di essere fertilizzate mentre sono in fiore.

Se decidi di conservare i tuoi fiori di Natale tutto l’anno, concimali durante la primavera e l’estate una volta che il fogliame ha iniziato a ricrescere.

Mentre per la produzione commerciale, è spesso consigliato un fertilizzante a basso contenuto di fosforo e ricco di potassio, per l’uso domestico, un fertilizzante per piante d’appartamento per tutti gli usi diluito a metà forza può essere applicato una volta ogni tre settimane.

Quando si pianta la stella di Natale: Suggerimenti per la coltivazione

  • Mantieni il terreno umido ma non inzuppato e annaffia quando la superficie del terreno è asciutta.
  • Fornire da sei a otto ore di luce solare diretta e brillante.
  • Mantenere le piante a temperature di 15-21°C.




Manutenzione

Dopo che le vacanze sono finite, tieni presente che il tuo fiore di Natale comincerà a far cadere le foglie e le brattee verso la fine dell’inverno: questo è normale e fa parte del periodo di dormienza della pianta, ricordando quando gli antenati selvatici di queste piante coltivate si sono adattati all’annuale condizioni di siccità nelle loro foreste tropicali secche native.

Quando ha lasciato cadere metà delle foglie e delle brattee, inizia a diminuire la quantità di acqua che dai alla pianta.

Per aiutarlo a raggiungere le condizioni di cui ha bisogno per la dormienza, mettilo in una stanza fresca e riduci l’irrigazione a circa una volta ogni due settimane.

Se vuoi che rinnovi le sue brattee dai colori vivaci in tempo per le vacanze anno dopo anno, ogni autunno la tua stella di Natale avrà bisogno di dieci settimane di lunghe notti da 13 a 14 ore senza luce ambientale.




Cultivar da selezionare

La scelta di una di queste piante non è più solo questione di se vuoi che il tuo fiore di Natale sia rosso o bianco, ora che le piante sono disponibili anche in molte sfumature di rosa, giallo e arancione. Esistono anche varietà con brattee verde lime.

E se ciò non bastasse, puoi trovare anche cultivar con brattee modellate, che possono essere marmorizzate, variegate, striate, maculate o con margini contrastanti.

Se sembra che ci siano dozzine di diverse cultivar di poinsettia in questi giorni, hai ragione. Ci sono oltre 100 diverse varietà di stelle di Natale in produzione.

Ecco una piccola selezione per iniziare:




Foglie d’autunno

Se stai cercando di dare una svolta alla tua collezione di stelle di Natale prima dell’arrivo del periodo natalizio, potresti goderti una varietà in tonalità autunnali come “Foglie d’autunno”.

“Foglie d’autunno” ha brattee che sono di una ricca tonalità gialla con macchie di rosa. Questa varietà è la cultivar perfetta per celebrare la stagione del raccolto e potresti persino usarla come parte dell’arredamento del tuo giardino autunnale .

Cannella di bellezza di Natale

“Christmas Beauty Cannella” è un’opzione adorabile se ti piacciono le stelle di Natale ma non stai cercando la tradizionale combinazione di colori rosso e bianco.

Questa cultivar ha brattee rosa che sono disponibili in una gamma di tonalità dal pastello pallido ai toni più caldi e tenui.




Gestione di parassiti e malattie

Le stelle di Natale di solito non hanno problemi di insetti o malattie una volta che arrivano a casa tua, in particolare se le tieni solo per le festività natalizie.

Corrono il rischio maggiore di soccombere a parassiti o malattie mentre crescono nella serra del vivaio.

Mentre i coltivatori di solito trattano qualsiasi problema prima di inviare il raccolto al punto vendita, è una buona idea ispezionare una futura pianta prima di portarla a casa ed evitare qualsiasi problema con malattie o insetti.

Insetti

Mentre gli insetti di solito non sono un problema durante i mesi invernali, ecco alcuni parassiti a cui potresti voler prestare attenzione:

Afidi

Se hai fatto giardinaggio, potresti aver incontrato questi fastidiosi insetti sulle tue piante di cavolo o zucchine.

Gli afidi colonizzano le piante e succhiano i nutrienti che possono indebolirle e talvolta trasmettere virus. Se scopri una colonia di afidi sul tuo fiore di Natale, usa un batuffolo di cotone per pulire i parassiti con alcol denaturato.




Cocciniglie

I cocciniglie sono la rovina di molti proprietari di piante d’appartamento. Questi parassiti sono facilmente riconoscibili perché fanno sembrare la tua pianta come se fosse stata spolverata con una sostanza bianca soffice e talvolta polverosa.

I cocciniglie perforano il tessuto della pianta e si nutrono della sua linfa, che la indebolirà e, se l’infestazione è abbastanza pesante, alla fine la ucciderà.

Come gli afidi, le cocciniglie espellono la melata, che oltre all’infestazione può causare la crescita di muffe su foglie e steli.

Questi parassiti amano particolarmente allestire un campo dove le foglie incontrano gli steli della pianta, quindi quando ispezioni le cocciniglie, assicurati di guardare quelle aree.

Le infestazioni leggere possono essere trattate utilizzando un batuffolo di cotone per pulire i parassiti con alcol denaturato.

Per le infestazioni pesanti, lo smaltimento della pianta può essere il modo più sicuro per proteggere altre piante d’appartamento dagli attacchi.




Macchia batterica fogliare

La macchia batterica fogliare è una malattia batterica che colpisce anche pomodori e rape, tra le altre piante. Prospera quando le condizioni sono calde e umide e può essere diffuso dagli schizzi d’acqua o dalla contaminazione da detriti di piante vecchie e infette.

Nelle stelle di Natale, il ceppo batterico che causa questa malattia è Xanthomonas campestris pv. poinsettiicola, e può manifestarsi con sintomi come lesioni gialle o marrone chiaro sulle foglie. Se la malattia progredisce, noterai anche che le foglie ingialliscono, si deformano e cadono.

La prevenzione è il mezzo migliore per controllare questa malattia. Cerca piante sane prima dell’acquisto, tienile al riparo dall’umidità e fornisci una ventilazione adeguata.




Crosta Poinsettia

La crosta della stella di Natale è causata da un fungo chiamato Sfaceloma poinsettiae . Questa crosta è una malattia da antracnosi a macchie e i suoi sintomi includono piccole macchie gialle sulle foglie o, con il progredire della malattia, macchie marroni in rilievo con aloni gialli intorno a loro.

Queste macchie si trovano particolarmente lungo la vena fogliare principale. Quando le macchie saranno marroni e in rilievo, assumeranno un aspetto vellutato. Le lesioni possono essere trovate anche sugli steli, causando l’allungamento degli steli infetti.

Questa malattia richiede un’elevata umidità e condizioni umide, quindi, come misura preventiva, evita di spruzzare le stelle di Natale dall’alto con acqua, invece, acqua alla base della pianta.

Se vivi in ​​un clima umido durante l’inverno, mantieni le piante ben distanziate tra loro e lontane dai mobili per evitare l’aumento dell’umidità.

Le spore possono diffondersi da una pianta all’altra, quindi se hai più di una stella di Natale, smaltisci i campioni infetti per prevenire la diffusione.

Articoli correlati:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close