fbpx

Quando si pianta la cannella

474
cannella

La cannella è ben nota per i suoi usi culinari, ma non viene quasi mai coltivata in normali ambienti domestici. Tuttavia, è facile da coltivare. Finché il terreno viene mantenuto leggermente asciutto, una pianta di cannella in vaso può prosperare per anni senza cure particolari.

La cannella si riferisce a diversi alberi sempreverdi del genere Cinnamomum originari dello Sri Lanka, della costa del Malabar e del Myanmar. La corteccia di cannella essiccata è una spezia popolare utilizzata in cucina e al forno, sia in forma macinata che in stick.

Ha un sapore forte, speziato, dolce. L’olio essenziale di cannella ha anche proprietà antibatteriche e antimicotiche ed è usato dai giardinieri per prevenire il marciume radicale. Le varietà più popolari di cannella sono:

  1. Cannella di Ceylon ( Cinnamomum verum ): Conosciuta anche come vera cannella, la cannella di Ceylon ha un sapore delicato ed è spesso usata in piatti messicani come l’ arroz con leche.
  2. Cannella vietnamita ( Cinnamomum loureirii ): conosciuta anche come cannella Saigon, questa varietà di cannella del Vietnam ha un sapore e un aroma forti che sono deliziosi nel brodo phở.
  3. Cannella cinese ( Cinnamomum cassia ): a volte chiamata cassia cannella, questo è il tipo di cannella che si trova più spesso nei negozi di alimentari ed è ciò a cui la maggior parte delle persone pensa quando immagina i bastoncini di cannella.

Quando piantare la cannella

Se stai pensando di coltivare il tuo albero di cannella, è importante tenere a mente che gli alberi di cannella sono originari delle regioni tropicali. Con questo in mente, ecco come piantare la cannella all’aperto:

Specifiche di coltivazione

  • Semina: Primavera
  • Sole: Indiretto
  • PH Terreno: 4,5 – 5,5
  • Tipologia Terreno: Drenante
  • Fioritura: Primavera

Maggiori informazioni per la coltivazione

  • Cerca un posto soleggiato. Pianifica di piantare la tua cannella in primavera o all’inizio dell’autunno in un luogo pieno di sole (almeno dodici ore al giorno). La tua trama di cannella dovrebbe essere di almeno quattro piedi per quattro piedi.
  • Scavare una buca. Scava un buco di un piede per un piede nella trama.
  • Preparare il letto. Riempi la buca con un terriccio sabbioso, ben drenante o un terriccio con abbondante perlite. La cannella favorisce un PH del terreno acido compreso tra 4,5 e 5,5, quindi aggiungere la torba di sfagno all’impasto se necessario per raggiungere il giusto livello di acidità.
  • Trapianti di piante o semi. Se trapianti un albero giovane da un vivaio, allenta la zolla, posiziona l’albero nella buca e copri con il terreno. Se cresci dai semi di cannella, riempi prima il buco e seppellisci i semi mezzo pollice sotto la superficie.
  • Fertilizzare il letto. In caso di trapianto, applicare un fertilizzante a lenta cessione o uno strato di compost vicino alla base della pianta. Questo si chiama vestizione laterale. Puoi saltare questo passaggio e concimare in seguito se pianti dal seme.

Istruzioni per la coltivazione

  • Poiché la cannella è una pianta tropicale, richiede molta umidità e temperature molto calde per prosperare.
  • Mantieni il terreno umido. Ogni primavera, applica abbondante pacciame alla base del tuo albero di cannella.
  • Il pacciame aiuta a trattenere l’umidità e il calore.
  • Innaffia la tua pianta di cannella secondo necessità, controllando qualche centimetro sotto la superficie per vedere se il terreno si è asciugato.
  • Se coltivi la tua pianta di cannella in casa, nebulizzala regolarmente.
  • Proteggilo dal freddo. Porta il tuo albero di cannella all’interno se la temperatura esterna scende al di sotto di 20 gradi C.
  • Fai attenzione ai parassiti e alle malattie. Tieni d’occhio rami o foglie danneggiati e pota se necessario.
  • Ispeziona di tanto in tanto le foglie del tuo albero di cannella per verificare la presenza di cocciniglie o danni da minatore fogliare, applicando insetticida organico secondo necessità.

Gestione dei parassiti amanti della cannella

I parassiti che infastidiscono la cannella includono acari, insetti, batteri e funghi. I problemi più comuni a cui prestare attenzione includono:

  • Macchia fogliare (batterica): rimuovere tutte le foglie con macchie marroni.
    Cancro della striscia (fungino): previeni questa malattia usando semi e terreno privi di malattie.
  • Peronospora delle piantine (fungine): evita le piantine da questo problema di imbrunimento non innaffiando eccessivamente e pratica la prevenzione con un fungicida.
  • Minatori di foglie (insetto): questa falena e le sue larve danneggiano le foglie e possono essere rimosse a mano o scoraggiate con un insetticida.
  • Acaro della cannella (acaro): questi acari causano galle a forma di cono sul lato inferiore delle foglie, ma possono essere scoraggiati dall’attaccare un albero mediante l’uso di un insetticida.

Come raccogliere la cannella

Dai al tuo albero di cannella due o tre anni dopo la semina per svilupparsi completamente. Quando la corteccia è marrone e le foglie sono sode, la pianta è pronta per la raccolta. Segui attentamente questi passaggi per raccogliere la corteccia interna senza danneggiare l’albero:

  1. Rimuovere i rami. Usando grandi potatori o una sega, taglia alcuni dei rami dell’albero o rimuovi il suo tronco principale se sei pronto per raccogliere l’intera pianta.
  2. Tagliare la corteccia esterna. Taglia la corteccia esterna fino a raggiungere la corteccia interna giallo-arancio. Questa è la nuova crescita.
  3. Sbucciare la corteccia interna. Stacca le strisce della corteccia interna fino a raggiungere il nucleo del ramo o del tronco.
  4. Asciugare la corteccia interna. Metti i pezzi sbucciati in un unico strato su una zanzariera o un vassoio. Si arricciano mentre si asciugano fino a quando non assomigliano alle aculei di cannella a cui sei abituato.
  5. Conserva le penne alla cannella. La tua cannella è ora pronta per l’uso e si conserva per anni se conservata in un contenitore ermetico asciutto.

Quando si pianta la cannella: Conclusioni

La cannella è un adorabile albero sempreverde originario delle giungle dello Sri Lanka . Essendo una delle spezie più popolari al mondo, può essere trovata in snack, birre calde e piatti tradizionali.

La cannella ha anche proprietà terapeutiche, anche se i pazienti con problemi di fegato e di zucchero nel sangue devono fare attenzione quando consumano questa spezia. I semi sono facili da coltivare e gli alberi di cannella creano giardini e piante d’appartamento senza complicazioni.

Articoli correlati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy