Quando si pianta il Sedum

912
sedum

Il sedum è una pianta perenne con foglie spesse e succulente, steli carnosi e grappoli di fiori a forma di stella. Ecco come coltivare il sedum nel tuo giardino! Esistono molte, molte varietà e specie diverse di sedum, chiamato anche "stonecrop", che li rende adatti all'uso in quasi tutti i progetti di giardini. Sono resistenti, facili da curare e anche amati dagli impollinatori!

I sedum sono piante succulente con foglie carnose e capolini piatti e ricchi di nettare, amati dalle api e da altri impollinatori.

I sedum di confine, noti anche come piante di ghiaccio, sono stati ora riclassificati come Hylotelephium. Facili da coltivare, queste piante perenni amanti del sole sono una caratteristica sorprendente alla fine dell’estate, quando masse di capolini piatti e rosa brillante compaiono su steli eretti. I fiori sono estremamente attraenti per le farfalle e le api che volano in ritardo.

I sedum di confine hanno un bell’aspetto dalla primavera in poi, poiché il loro fogliame carnoso verde-grigio (viola su alcune varietà) è attraente di per sé. I capolini sono verdi in primavera, assumendo gradualmente sfumature rosa prima di fiorire completamente da agosto in poi. Vale la pena tenere i capolini morti sulle piante: ricoperti di gelo hanno un aspetto spettacolare. Puoi tagliarli e mostrarli anche per mesi in un vaso.

I veri sedum, o stonecrops, sono piccole piante grasse dalle foglie carnose che si diffondono come una stuoia. Provengono in luoghi aridi e rocciosi, quindi sono molto resistenti alla siccità. Oltre al fogliame attraente e sempreverde, i sedum producono piccoli fiori ricchi di nettare che attirano gli insetti impollinatori.

Fanno una buona copertura del suolo all’aperto, in particolare sui tetti verdi, e sono talvolta usati come alternativa ai prati erbosi. Le varietà tenere sono buone piante da appartamento e possono essere coltivate anche all’aperto in contenitori in estate.




Come coltivare i sedum

I sedum crescono meglio in un luogo soleggiato, in terreno ben drenato. Sono una buona opzione se il tuo terreno è asciutto. Queste piante a bassa manutenzione richiedono poche cure.

Quando coltivi il sedum, tieni presente che le piante di sedum richiedono pochissime attenzioni o cure. Prospereranno in condizioni in cui prosperano molte altre piante, ma andranno altrettanto bene in aree meno ospitali.

Sono ideali per quella parte del tuo giardino che riceve troppo sole o poca acqua per far crescere qualsiasi altra cosa. Un nome comune per sedum è stonecrop, a causa del fatto che molti giardinieri scherzano sul fatto che solo le pietre hanno bisogno di meno cure e vivono più a lungo.




Dove piantare i sedum

I sedum ( Hylotelephium ) hanno bisogno di un posto soleggiato in terreno ben drenato per prosperare. Hanno una crescita abbastanza bassa, quindi guarda meglio nella parte anteriore di un confine. Prova a combinarli con piante che hanno diverse forme di fiori, come spighe o ombrelle (palline).

Gli scalpellini hanno bisogno di un terreno ben drenato e di un sito riparato e molto soleggiato per prosperare. Un contenitore di terracotta o una fioriera andrebbero bene, o un tetto con una piccola profondità di terreno di coltura.

Come piantare i sedum

Pianta i sedum in primavera o in estate. Scava una buca della stessa larghezza e profondità del vaso originale e aggiungi molta sabbia alla buca per piantare per garantire un buon drenaggio. Innaffia bene. Dopo la semina, i sedum necessitano di poca irrigazione poiché tollerano la siccità.

Se stai coltivando pietrame in una pentola, incorpora molta sabbia nel compost, per garantire un buon drenaggio.




Come prendersi cura dei sedum

A Febbraio e Marzo, taglia i vecchi capolini dei sedum di confine: vedrai minuscole rosette del nuovo fogliame alla base della pianta. Pacciama intorno alla base della pianta con compost da giardino o letame ben decomposto. A fine maggio potresti sperimentare il “Chelsea Chop”, tagliando metà degli steli fino a terra. Ciò dovrebbe significare che è meno probabile che la tua pianta si apra da metà a fine estate.

Gli scalpellini in vaso necessitano di pochissime potature o cure successive. Non innaffiare durante l’inverno.

Come propagare i sedum

Se i tuoi sedum sono diventati troppo grandi o ne vorresti di più, puoi dividerli in primavera: scavare con cura la pianta, tagliarla in sezioni e ripiantarle dove vorresti che crescessero. Innaffia bene. Puoi dividere i border sedum ogni tre o quattro anni.

Stonecrops può essere propagato per talea o offset dalla pianta principale. In primavera o in estate, estrai la pianta dal suo vaso (o sollevala dal terreno) e separa delicatamente gli offset dalla pianta principale. Dovrebbero venire via facilmente, completi di un pezzo di gambo. Pianta ogni offset in un piccolo vaso: diventerà una nuova pianta. In alternativa, taglia la pianta a metà, usando un coltello da pane e ripianta entrambe le nuove piante.




Quando si pianta il Sedum

In luoghi soleggiati con terreno ben drenato, i sedum fioriscono, producendo fiori attraenti che le api e le farfalle amano. I tipi striscianti sono spesso coltivati ​​come piante da giardino roccioso a causa della loro necessità di un buon drenaggio.

Equipment

  • Dimora Aprile
  • Sole Pieno
  • PH Terreno 6 – 7,5
  • Tipologia Terreno: Drenante
  • Fioritura: Giugno – Luglio

Ingredienti

  • Le specie a crescita bassa e vigorose tollereranno l'ombra parziale, ma la maggior parte dei sedum si comporta meglio in pieno sole.
  • Se si coltiva il sedum in un'area che diventa inverni lunghi e freddi, piantare in pieno sole per migliorare la capacità di svernamento.
  • Sedum cresce bene in terreni poveri e sabbiosi che drenano bene.
  • È molto suscettibile al marciume radicale se coltivato in un terreno che trattiene troppa umidità.
  • Il terreno eccessivamente ricco può incoraggiare la crescita delle gambe, il che può far sì che le varietà di sedum verticali diventino molto pesanti quando fioriscono.

Istruzioni

  • Piante spaziali tra 15 cm e 60 cm di distanza, a seconda della varietà.
  • I sedum a bassa crescita si diffonderanno prontamente per colmare eventuali lacune, mentre i sedum verticali tendono a rimanere più compatti.
  • Piantare piante intere o divisioni: scavare una buca abbastanza profonda in modo che la parte superiore della zolla sia a livello della superficie del terreno, quindi posizionare la pianta nella buca e riempirla intorno. Fai attenzione a non seppellire soprattutto gli steli del sedum verticale, poiché ciò può portare a marcire.
  • Piantare talee: come altre piante grasse, il sedum può essere facilmente propagato per talea.
  • Basta posizionare l'estremità tagliata nel terreno e il taglio non dovrebbe avere problemi a radicare in condizioni di illuminazione e irrigazione adeguate.

Note

Sedum in crescita

  • Una volta stabilite, le piante di sedum richiedono poche cure. Durante l’estate, controlla regolarmente le tue piante per assicurarti che non siano troppo asciutte e annaffia (con parsimonia) se necessario. Finché la tua zona piove almeno ogni due settimane, il sedum non dovrebbe aver bisogno di annaffiature extra.
  • Dopo la fioritura, taglia le piante per mantenere la loro forma o contenerle in un’area.
  • Suggerimento: per un maggiore interesse invernale, lascia i fiori di sedum verticale da soli dopo la fioritura. Formeranno attraenti teste di semi.
  • Ricorda di dividere le tue piante in primavera o in autunno per controllarne la diffusione. Per tutta l’estate, le divisioni e le talee radicano prontamente.
Keyword: coltivare i sedum




Quando si pianta il Sedum: Risoluzione dei problemi

Una volta stabiliti, i border sedum possono avere la tendenza a floppare dal centro, lasciando un centro aperto. Ciò può essere dovuto al fatto che il terreno è troppo fertile: se pensi che questo possa essere il caso nel tuo giardino, non pacciamare per un anno o due.

Un modo per prevenire il flop è eseguire il “Chelsea chop”. Durante l’ultima settimana di maggio (quando si svolge tradizionalmente il Chelsea Flower Show), taglia metà degli steli a terra. Questo produrrà piante meno rigogliose e fioriranno leggermente più tardi. I sedum cadranno anche se crescono in troppa ombra.

I sedum sono relativamente privi di parassiti. Il principale nemico è il terreno freddo e umido, quindi assicurati che i frutti di bosco in vaso non si inzuppino d’acqua in inverno: spostali in un luogo riparato dalla pioggia.

Articoli correlati:



Unisciti alla conversazione

  1. Giambattista Franco says:

    Dove trovo i semi di sedum.

    1. Quando Si Pianta Autore says:

      Effettuando una semplice ricerca su Google, si possono trovare diversi ecommerce del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close