fbpx

Quando si pianta il prezzemolo: Semina, trapianto e raccolta

1.9K

Il prezzemolo è una pianta rigogliosa che cresce fino a 30 cm di altezza formando una bella rosetta di foglie verdi. Prova a coltivare il prezzemolo insieme a piante annuali, perenni ed erbe aromatiche in aiuole, vasche e fioriere. Le piante creano un bel bordo stagionale e si abbinano bene con le annuali dai colori vivaci, come le viole gialle o le petunie rosa brillante. Il prezzemolo riccio ha un aspetto più arruffato rispetto al prezzemolo liscio, ma entrambi sono ugualmente rigogliosi.

Originario del Mediterraneo, il prezzemolo (Petrosilenum crispum) è una ricca fonte di vitamina C e ferro, ed è noto per combattere l’alitosi e pulire la pelle. Il prezzemolo è una pianta biennale, il che significa che vive per due anni: il primo anno cresce con le foglie, il secondo fiorisce prima di andare a seme. Per questo motivo viene trattato come annuale ed è preferibile riseminarlo ogni anno.

Facile da coltivare, anche in ombra parziale, il prezzemolo può essere coltivato in vaso o in piena terra, e le foglie appena raccolte daranno profondità e sapore alle vostre ricette. In questa guida, cercheremo di ricoprire ogni aspetto della coltivazione, dalla semina dalla raccolta delle foglie e conservazione.

Come coltivare il prezzemolo

Scegliere un luogo in pieno sole (almeno 6 ore di luce al giorno) con un terreno ben drenato e ricco di sostanza organica. Questa pianta necessita di un terriccio più fertile rispetto alla maggior parte delle aromatiche. Il pH ottimale è leggermente acido, intorno a 6.0.

Cercare anche di selezionare una zona priva di erbacce, per rendere più facile individuare la germinazione del prezzemolo.

Specifiche di coltivazione

  • Semina: Febbraio – Marzo
  • Dimora Esterno: Aprile – Maggio
  • PH Terreno: 6,0 – 7,0
  • Sole: 8 Ore Giorno

Quando piantare e seminare il prezzemolo

I semi di prezzemolo possono essere seminati in casa o direttamente in giardino. Tuttavia, l’apparato radicale del prezzemolo è delicato, quindi prestare attenzione in caso di trapianto!

Per anticipare i tempi, seminare in vasetti singoli al chiuso 6-8 settimane prima dell’ultima gelata primaverile prevista. All’aperto, seminare 3-4 settimane prima dell’ultimo gelo primaverile, poiché il prezzemolo è un germoglio lento.

Per una migliore germinazione, la temperatura ottimale del terreno è circa 21°C, sebbene i semi germoglino anche a 10°C.

Come seminare il prezzemolo

  • Il tasso di germinazione dei semi di prezzemolo tende ad essere basso, quindi si consiglia di tenerli in ammollo durante la notte prima della semina per migliorare le possibilità di successo.
  • Seminare i semi di prezzemolo ad una profondità di 1 cm circa.
  • Seminare i semi con un sesto d’impianto di 15-20 cm. Per piante più grandi, distanziarli di 20-25 cm.
  • Mantenere il terreno umido durante la germinazione.
  • Possono occorrere da 2 a 4 settimane prima che emergano le piantine.
  • Consiglio: seminare semi di ravanello negli spazi tra i semi di prezzemolo. I ravanelli germoglieranno prima evidenziando la fila.
  • Al chiuso, usare una lampada da coltivazione tenendola sempre almeno 5 cm sopra le foglie.

Come curare il prezzemolo in fase di crescita

  • Assicurati di mantenere le piante di prezzemolo sufficientemente annaffiate, soprattutto durante il caldo estivo.
  • Pacciamare leggermente intorno alle piante per conservare l’umidità.

Varietà consigliate da coltivare

  • Varietà a foglia piatta: Da usare in cucina perché hanno un sapore migliore e sono più facili da lavorare rispetto al prezzemolo a foglia riccia
  • Varietà a foglia riccia: Usalo quando vuoi una guarnizione più elaborata

Come trapiantare le piantine di prezzemolo nell’orto e in vaso

Trapiantare correttamente le piantine di prezzemolo è fondamentale per garantirne l’attecchimento. Vediamo i passaggi:

  • Preparare il terreno facendo una buca delle dimensioni necessarie e aggiungendo compost.
  • Estrarre con delicatezza la piantina dal semenzaio, cercando di non danneggiare troppo le radici.
  • Sistemare la pianta nella buca centrando il colletto rispetto al livello del terreno.
  • Riempire i bordi con il terriccio di recupero senza compattarlo.
  • L’importante è che non vi siano avvallamenti attorno al fusto dove l’acqua possa ristagnare.
  • Effettuare una abbondante innaffiatura intorno alla pianta.
  • Creare una pacciamatura per mantenere l’umidità nel terreno.

Seguendo questi step il prezzemolo riuscirà ad ambientarsi al nuovo contesto, pronto per crescere rigoglioso!

Malattie e parassiti

Il prezzemolo appartiene alla famiglia delle Ombrellifere, come le carote, e può quindi nella coltivazione può essere attaccato da parassiti tipici di queste ultime, come la mosca della carota. Si consiglia pertanto di adottare accorgimenti simili, ad esempio consociandolo con aglio o cipolla che ne mascherano l’odore. È importante anche proteggere le giovani piantine da lumache e limacce.

Come raccogliere e conservare il prezzemolo

Raccogliere il prezzemolo quando necessario. Tagliando i gambi alla base, ricrescerà di nuovo. Tagliare gli steli piuttosto che strappare le foglie dall’alto aiuta anche a rendere la pianta più cespugliosa. Per una produzione continua, coltivare più piante, raccogliendo da alcune mentre altre vengono lasciate crescere. Il raccolto va dall’estate all’autunno.

Le foglie essiccate si conservano ma hanno sapore meno intenso. Data la facile coltivazione, meglio usare quelle fresche. Per la conservazione, tritare finemente in un mixer e congelare.

In autunno si possono rinvasare piante da tenere in casa per avere foglie fresche tutto l’inverno.

Cosa coltivare vicino il prezzemolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy