fbpx

Quando si pianta il kiwi

1.7K

Il kiwi è delizioso e nutriente, particolarmente ricco di vitamina C. È facile da coltivare: le attraenti piante rampicanti producono foglie a forma di cuore e graziosi fiori bianchi. Di vigore notevole, i kiwi possono essere coltivati per coprire muri, recinzioni, pergolati o strutture antiestetiche, purché ricevano abbondante sole e calore.

Quando si piantano i kiwi, assicurarsi di mettere a dimora un’autoimpollinante o sia piante maschili che femminili, per produrre frutti. Piantare le viti in cima a cumuli di terra rialzati, distanziandole di 3-6 metri l’una dall’altra, dato che necessitano di molto spazio.

Si possono avviare le piante in vaso per prendersi maggiormente cura e poterle spostare facilmente al riparo dalle intemperie.

Se si vuole coltivare kiwi in giardino, è necessario mettere a dimora sia una pianta maschio che femmina per produrre frutti. La pianta maschio fa i fiori, mentre quella femmina produce sia fiori che frutti. (Tuttavia, esiste una varietà autofertile denominata “Issai” se c’è spazio per una sola pianta!)

Come coltivare il kiwi

Coltivare i kiwi in terreno umido ma ben drenato, a pieno sole. La maggior parte delle varietà cresce meglio con una pianta maschio e una femmina insieme, sebbene esistano varietà autofertili. Pacciamare in primavera con letame o compost ben decomposto e concimare settimanalmente in estate con fertilizzante ad alto contenuto di potassio. Raccogliere i frutti ad agosto-settembre.

Come piantare il kiwi

In generale, per garantire una buona impollinazione e una produzione soddisfacente di frutti, è necessario mettere a dimora una cultivar maschile e una femminile di kiwi. Tuttavia, se lo spazio è limitato, si può optare per una varietà autofertile.

Scegliere un luogo soleggiato e riparato con terreno fertile per far prosperare la pianta. Scavare una buca, aggiungendo del letame ben maturo. Se c’è spazio per un esemplare maschio e uno femminile, assicurarsi che siano piantati a pochi metri di distanza l’uno dall’altro, per consentire alle piante di svilupparsi adeguatamente.

Come prendersi cura dei kiwi

Nonostante siano un frutto esotico, i kiwi sono relativamente facili da coltivare. Apprezzano una buona pacciamatura in primavera e concimazioni settimanali regolari con fertilizzante generico durante la stagione vegetativa. Le piante da frutto andrebbero potate in estate e in inverno.

Risoluzione dei problemi nella coltivazione del kiwi

I kiwi sono relativamente immuni da parassiti e malattie. Tuttavia, i giovani germogli possono subire danni nella stagione fredda, quindi proteggerli con tessuto da giardinaggio.

Raccolta

Le piante impiegano fino a 4 anni per produrre frutti, quindi sono un investimento a lungo termine. I frutti vanno raccolti ad agosto-settembre e fatti maturare sulla pianta nell’arco di qualche settimana.

Malattie e parassiti

  • Il marciume radicale può verificarsi se le piante si impregnano d’acqua.
  • Marciume della corona di Phytophthora

Conservazione

I frutti si possono conservare in un luogo fresco o in frigorifero per 3 mesi.

Articoli correlati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy