Quando si pianta eucalipto

50
eucalipto

L'eucalipto o albero della gomma è un albero sempreverde a crescita rapida attraente tutto l'anno, grazie al fogliame decorativo e alla corteccia. Le sue foglie ornamentali sono grandi, grigio-verdi o blu-grigie, e gli steli principali perdono la corteccia per creare un accattivante effetto "pelle di serpente". Gli alberi maturi possono anche produrre grappoli di fiori senza petali in estate. Gli alberi di eucalipto sono originari dell'Australia e sono quindi adatti a crescere nelle zone più miti. Sono tolleranti alla siccità una volta stabiliti.

L’eucalipto è facilmente riconoscibile per le sue foglie grandi, cerose, sempreverdi a forma di lancia, di colore grigio-verde o grigio-azzurro e aromatiche quando schiacciate.

La corteccia perde naturalmente ogni anno per creare motivi attraenti sul tronco, in colori che variano dal bianco, crema e sfumature di grigio, a volte con sfumature rosa o arancio.

L’eucalipto più comunemente coltivato è la gomma da sidro ( Eucalyptus gunnii ), che tollera la potatura dura e può essere tagliata a terra ogni anno per formare un arbusto cespuglioso.

Mantenuto in questo stato, produce solo foglie giovanili arrotondate, grigio-blu, che sono popolari per l’uso in composizioni floreali.

Gli eucalipti a crescita più piccola adatti alla crescita come alberi esemplari includono la gomma delle nevi ( Eucalyptus niphophila ) e la gomma delle nevi dalle foglie rotonde ( Eucalyptus perriniana ).







Come coltivare e prendersi cura dell’eucalipto

Potresti avere più familiarità con le piante di eucaliptocome cibo preferito del koala. Questo albero sempreverde può crescere fino a quasi 20 metri di altezza nel suo ambiente naturale australiano. Ma quando si pianta l’eucalipto nei giardini domestici, di solito rimane piccolo a circa 10 metri di altezza.

Presenta una corteccia bruno-rossastra che si sbuccia sui rami più piccoli. Le foglie sono di colore da argenteo a blu-verde e emanano il caratteristico profumo di mentolo della pianta quando vengono ammaccate.

Gli alberi di eucalipto sono meglio piantati in primavera. Hanno un rapido tasso di crescita e possono guadagnare diversi piedi all’anno. È importante notare che la corteccia, le foglie e la linfa dell’eucalipto sono tossiche sia per l’uomo che per gli animali domestici.

Maggiori info sull’Eucalipto

  • Nome comune: Eucalipto, albero del dollaro d’argento, mela argyle
  • Nome botanico: Eucalipto cinerea
  • Famiglia: Mirtacee
  • Tipo di pianta: Albero
  • Dimensione: 10–20 metri di altezza, 2–4 metri di larghezza
  • Esposizione solare: Completo
  • Tipo di terreno: Ben drenato
  • PH del suolo: Acido, neutro
  • Tempo di fioritura: Estate
  • Colore del fiore: Bianco rosso
  • Zona natale: Australia
  • Tossicità: Tossico per le persone, tossico per gli animali domestici




Quando si pianta l’eucalipto e come coltivarlo

Quando pianifichi come coltivare delle piante di eucalipto all’aperto, scegli prima un sito di impianto che riceva molto sole e abbia un terreno con un buon drenaggio.

Assicurati che nessun albero o arbusto nelle vicinanze blocchi la luce solare da una giovane pianta di eucalipto. Inoltre, assicurati che ci sia spazio sufficiente per ospitare l’intera altezza e diffusione dell’albero. Se stai piantando più alberi di eucalipto, distanziali di almeno 5 metri l’uno dall’altro.

Questi alberi generalmente non necessitano di alcun picchetto o altra struttura di supporto su cui crescere. E possono anche essere coltivate in contenitori e al chiuso quando viene data abbastanza luce.

Oltre a goderne la bellezza, i coltivatori possono anche raccogliere eucalipto per vari usi. Aspettare fino alla fine della stagione di crescita per raccogliere foglie e rami maturi. Se vuoi solo le foglie, tagliale semplicemente con i potatori o a mano.

Asciugali all’aria su un tovagliolo di carta o uno schermo di asciugatura in un luogo fresco e lontano dalla luce solare diretta. Aspetta che le foglie siano leggermente coriacee o croccanti, quindi conservale in barattoli di vetro con coperchi ermeticamente chiusi.




Come coltivare un albero di eucalipto

Coltiva l’eucalipto nelle zone più miti del paese, in un luogo riparato e soleggiato, protetto dai venti freddi. Piantare in primavera o all’inizio dell’estate e annaffiare durante i periodi di siccità per la prima stagione di crescita.

Se cresce come un arbusto, pota duramente l’intera pianta all’inizio della primavera.

Luce

All’eucalipto piace molta luce, quindi sistema la tua pianta da qualche parte nel tuo paesaggio che riceva almeno sei ore di luce solare diretta al giorno. Allo stesso modo, le piante di eucalipto coltivate al chiuso dovrebbero essere tenute vicino a una finestra luminosa, preferibilmente quella rivolta a sud.

Suolo

L’eucalipto può tollerare la maggior parte dei tipi di terreno, ma ha bisogno di terreno con un buon drenaggio. Per le piante in vaso, usa un terriccio ben drenante. Un PH del terreno da leggermente acido a neutro è il migliore.




Acqua

L’eucalipto è in qualche modo resistente alla siccità una volta stabilito. Tuttavia, non gli piace davvero essere lasciato all’asciutto per lunghi periodi, e così facendo potrebbe far cadere le foglie.

Una buona regola pratica è quella di annaffiare quando puoi infilare il dito nel terreno e sentire la secchezza a portata di mano. Questo spesso equivale a un’irrigazione settimanale se non hai piovuto, specialmente per le piante in vaso.

Temperatura e Umidità

L’eucalipto preferisce temperature calde comprese tra circa 18 e 25 gradi C e un livello di umidità moderato. Non può sopravvivere a un’esposizione prolungata a temperature inferiori a 10 gradi C.

Quindi, se stai coltivando la tua pianta in un contenitore, portala in casa quando ti aspetti temperature fredde.

Fertilizzante

Se stai coltivando la tua pianta di eucalipto nel terreno, in genere non avrà bisogno di fertilizzante. Tuttavia, le piante in vaso esauriranno i loro nutrienti più rapidamente.

Quindi fertilizzali con un fertilizzante per piante d’appartamento a basso contenuto di azoto durante la stagione di crescita, seguendo le istruzioni sull’etichetta.




Tipi di eucalipto

Oltre all’Eucalyptus cinerea, esistono centinaia di altre specie di eucalipto. Loro includono:

  • Eucalyptus globulus: nota come gomma blu, questa specie presenta una corteccia liscia ed è particolarmente adattabile a una varietà di condizioni di crescita.
  • Eucalyptus gunnii: comunemente chiamata gomma da sidro, questa specie ha una migliore tolleranza al freddo rispetto alla maggior parte delle altre specie di eucalipto.
  • Eucalyptus platypus: comunemente chiamato moort, questa è una specie particolarmente rustica che può tollerare terreni pesanti, freddo e siccità.

Potatura e periodo potatura eucalipto

Gli alberi di eucalipto generalmente non hanno bisogno di molta potatura. Tuttavia, puoi potare rami troppo cresciuti, rotti o deformi per mantenere la pianta attraente. Il periodo migliore per farlo è in estate, ma evita di potare durante il tempo molto umido.

Propagazione dell’eucalipto

Gli alberi di eucalipto sono più comunemente coltivati ​​​​da semi acquistati o piante da vivaio. Gli alberi da giardino di casa non fioriscono spesso e producono i propri semi. Possono anche essere propagati per talea, anche se questo non ha sempre successo.

Ma questo è un modo economico e conveniente per ottenere una nuova pianta, soprattutto perché l’eucalipto può essere difficile da trovare nei garden center.




Il momento migliore per tagliare le talee è quando un albero ha tra i 2 ei 12 mesi; radicare steli maturi è difficile. Cerca di prelevare le talee a fine estate. Ecco come coltivare l’eucalipto dalle talee:

  1. Preparare un vasetto di 3 parti di corteccia d’albero compostata in 1 parte di perlite. Aggiungi un fertilizzante a lenta cessione, seguendo le istruzioni sull’etichetta per le dimensioni del vaso. Inumidisci il terreno di coltura.
  2. Usa cesoie sterili per tagliare uno stelo lungo circa 12 cm con da quattro a otto foglie. Taglia appena sopra un nodo fogliare.
  3. Eliminate le foglie nella metà inferiore del taglio.
  4. Immergi l’estremità tagliata in un ormone radicante, quindi piantala nel terreno di coltura quasi fino al punto in cui si trovano le foglie.
  5. Tieni il contenitore in una luce intensa e indiretta in una stanza a circa 20 gradi C. Assicurati che il terreno rimanga leggermente umido.
  6. Le radici dovrebbero formarsi in circa un mese. A quel punto, puoi spostare la nuova pianta in un luogo più soleggiato e distanziare gradualmente le annaffiature. Quando il clima è abbastanza caldo, portalo all’aperto per tratti progressivamente più lunghi prima di piantarlo in giardino.

Come coltivare l’eucalipto dai semi

Quando consideri come coltivare l’eucalipto dai semi, tieni presente che i semi devono prima essere refrigerati in frigorifero per due mesi prima di piantare. Seminali nel tardo inverno al chiuso circa 10-12 settimane prima dell’ultima data prevista per il gelo della tua zona.

Usa un mix iniziale di semi in vasi di torba che alla fine sarai in grado di piantare direttamente nel terreno per evitare di disturbare le radici.




Semina i semi sopra il terreno di coltura, coprendoli solo leggermente. Posiziona i vasi in un luogo caldo con luce indiretta e mantieni il terreno di coltura umido ma mai inzuppato nebulizzandolo.

I semi dovrebbero germogliare in due o tre settimane. Una volta che le piantine sono alte circa 15 centimetri, sono pronte per andare all’aperto.

Invasatura e rinvaso di eucalipto

Le piante di eucalipto vengono spesso coltivate in contenitori al di fuori delle loro zone di rusticità. La coltivazione dell’eucalipto in vaso consente ai giardinieri di proteggere le loro piante dal freddo portandole in casa.

Tuttavia, molti giardinieri trattano le piante di eucalipto in contenitore come annuali, iniziando con nuove piante ogni anno a causa del loro rapido tasso di crescita. Ciò consente loro di rimanere gestibili come piante d’appartamento e su balconi e terrazze.




Queste piante non amano che le loro radici vengano disturbate. Quindi è meglio iniziare con un contenitore grande per evitare di dover rinvasare. Assicurati solo che qualsiasi contenitore abbia ampi fori di drenaggio e usa un impasto per invasatura di qualità a drenaggio rapido.

Svernamento

Se stai coltivando una pianta di eucalipto in contenitore al di fuori delle sue zone di rusticità, devi portarla in casa per sopravvivere all’inverno. Non lasciare che la tua pianta sia esposta al gelo, che può danneggiare o uccidere il fogliame.

Posizionalo vicino alla tua finestra più luminosa, preferibilmente quella rivolta a sud, per l’inverno. Non concimare la pianta e indietreggiare leggermente durante l’irrigazione.

Parassiti comuni

Le piante di eucalipto sono abbastanza prive di qualsiasi grave problema di parassiti o malattie. Ma occasionalmente potresti avvistare i trivellatori di eucalipto dalle lunghe corna, specialmente su piante stressate.

Buchi nella corteccia, linfa che trasuda e scolorimento del fogliame sono segni di un’infestazione. Rimuovere immediatamente l’area infestata dalla pianta, poiché gli insetticidi non sono efficaci contro i piralidi.




Problemi comuni con l’eucalipto

Gli alberi di eucalipto rimangono relativamente sani quando si trovano nel loro ambiente preferito. Tuttavia, in condizioni non ottimali, possono riscontrare determinati problemi.

Foglie dell’eucalipto che diventano marroni

Le foglie che diventano marroni su un albero di eucalipto possono essere un segno di poca umidità. Questo è probabilmente il problema se noti che le foglie si accartocciano o cadono. In tal caso, aumenta l’irrigazione per mantenere il terreno leggermente umido ma non inzuppato.

Anche le foglie marroni possono essere un segno di malattia, in particolare di malattie fungine. Se è interessata solo una piccola area, rimuovere immediatamente quella parte. Oppure trattare con un fungicida appropriato.

Articoli correlati:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close