Quando si pianta aloe vera

118
aloe vera

Aloe Vera è anche conosciuta come la pianta di primo soccorso, poiché la sua linfa viene utilizzata per lenire scottature, scottature, scottature solari, irritazioni cutanee e punture di insetti. Tagliare una foglia alla base, tagliarne la lunghezza e strofinare la linfa direttamente sulla pelle.

L’aloe vera ( o Aloe barbadensis, o Barbados aloe ) è una pianta da appartamento attraente con foglie spinose e carnose che sono seghettate ai bordi. È una pianta che proviene da regioni calde e aride del mondo e immagazzina acqua nelle sue foglie.

Non necessita quindi di molte annaffiature, il che la rende un’ottima pianta a bassa manutenzione per i principianti.

Le aloe hanno un bell’aspetto da sole ma si combinano molto bene con altre piante grasse e cactus in un punto luminoso. In estate, puoi mettere l’aloe all’aperto. Può produrre un fiore tubolare giallo, ma viene coltivato principalmente per la sua forma attraente.

Quindi, se questa sembra la pianta perfetta da avere in giro, condividiamo tutti i dettagli su come coltivare un’aloe vera, sia che tu decida di tenerla in casa o di coltivarla all’aperto!

Come coltivare l’aloe vera

Coltiva il tuo aloe in un punto luminoso. Le aloe vengono uccise dall’eccesso di acqua, quindi annaffiate con parsimonia. Innaffia solo quando i pochi centimetri superiori del compost si sono asciugati, consentendo a qualsiasi eccesso di defluire completamente, e non annaffiare affatto in inverno.

Come coltivare l’aloe vera indoor

L’aloe è divenuta molto famosa nelle coltivazioni interne per essere una pianta grassa robusta e resistente alla siccità. Per coltivare l’aloe vera in casa, procurati un vaso di terracotta e miscela in parti uguali di sabbia e terriccio.

Puoi rinvasare la pianta di aloe se noti che il peso provoca il ribaltamento della pianta, in caso contrario lasciala nel suo vaso originario. Posiziona il tuo vaso di aloe vera in un punto soleggiato della casa, se tenuta in un luogo poco soleggiato, la pianta non crescerà e andrà in letargo.

Se lo desideri, puoi spostare la tua pianta in vaso all’aperto per l’estate, ma non esporla subito alla luce diretta del sole. Posizionalo gradualmente in un punto più luminoso ogni pochi giorni per evitare la sovraesposizione.




Come piantare l’Aloe vera

Un vaso di terracotta è l’ideale per un’Aloe vera: è poroso, quindi consente al terreno di asciugarsi tra un’annaffiatura e l’altra. Assicurati che abbia un foro di drenaggio. Scegli un vaso delle stesse dimensioni della zolla.

Usa il compost di piante da appartamento o di cactus, o un normale compost multiuso senza torba con l’aggiunta di grana orticola o perlite. Potresti anche ricoprire il compost con uno strato di sabbia: questo manterrà la base della pianta asciutta e impedirà che marcisca.

Dove coltivare l’ Aloe vera

Un davanzale luminoso o una mensola è il luogo ideale per un’Aloe vera. Può richiedere un po’ di sole diretto, ma troppo brucerà le foglie.




Prendersi cura dell’Aloe vera

L’aloe vera è una pianta grassa, quindi immagazzina l’acqua nelle foglie. È importante non annaffiarli troppo: annaffia ogni volta che i pochi centimetri superiori del compost si asciugano tra un’annaffiatura e l’altra.

Assicurati di far defluire completamente l’acqua – non lasciare che la pianta sieda nell’acqua poiché ciò potrebbe far marcire le radici. Le aloe hanno bisogno di pochissima acqua in inverno.

Le aloe crescono lentamente, quindi rinvasate quando la pianta è diventata troppo grande per il suo vaso, di solito ogni due o tre anni.

Nutri ogni due mesi da aprile a settembre con un alimento vegetale debole. Pulisci le foglie di tanto in tanto, per evitare la formazione di polvere.

Come propagare l’ Aloe vera

Le aloe sono molto facili da propagare, dalle piantine, dette offset, che compaiono alla loro base.

  • Aspetta che gli offset siano circa un quinto delle dimensioni della pianta madre
  • Togli delicatamente l’intera pianta dal suo vaso e delicatamente stuzzica e separa i cuccioli, assicurandoti di avere qualche radice attaccata a ciascuno se ce ne sono. Se non ci sono radici, lascia asciugare la protuberanza sul fondo per un paio di giorni. In alternativa, tagliare gli offset con un coltello affilato
  • Metti in vaso ogni pianta in compost di cactus o compost multiuso con abbondante perlite aggiunta per il drenaggio
  • Innaffia bene, lasciando defluire l’acqua in eccesso




Coltivare l’Aloe vera: risoluzione dei problemi

Le foglie rosse indicano che la tua pianta riceve troppa luce solare diretta. Spostalo in un punto luminoso lontano dal sole diretto.

Le foglie rugose sono un segno che la tua pianta è a corto di acqua. Innaffia leggermente per un periodo di alcuni giorni e nebulizza le foglie. Non saturare il compost: alle aloe non piace stare seduti nel compost freddo e umido.

Le foglie pallide o gialle potrebbero significare che la tua aloe è stata innaffiata troppo o che non riceve abbastanza luce.

Le foglie marroni o molli sono dovute all’eccesso di acqua.

Potresti notare cocciniglie sulle foglie: sembrano macchie marroni, lunghe circa 5 mm. Rimuovere con un batuffolo di cotone imbevuto di insetticida organico.




Varietà di Aloe vera da coltivare

  • Aloe ‘Lime Fizz’ – una pianta insolita e compatta con segni arancioni in rilievo sui lati e sui bordi delle foglie. Altezza x diffusione: 15 cm x 30 cm
  • L’aloe arborescens (aloe della torcia) è una grande aloe, con rosette di foglie succulente, dentate, a forma di spada, da cui in estate spuntano alti fiori rossi simili a torce, simili all’attizzatoio rovente.H x S: 4 m x 2 m
  • Aloe ‘Red Sparkler’ – foglie verde bronzo fortemente macchiate di bianco, con piccoli denti bianchi attorno al bordo della foglia. In estate compaiono fiori rosa alti, snelli e a punta bianca.H x S: 30 cm x 30 cm
  • Aloe polyphylla o aloe a spirale – un’aloe ricercata che ha un bel fogliame a forma di spirale. Questa è un’aloe insolita in quanto ha bisogno di più acqua rispetto ad altre varietà e può sopravvivere a temperature che scendono sotto lo zero. Coltivare in un vaso con una leggera angolazione per favorire il deflusso dell’acqua, o su un lato in un muro di pietra. H x S: 50 cm x 50 cm

Quando si pianta aloe vera: Sintesi

L’aloe vera come abbiamo letto è una pianta grassa che non necessita di molte cure, è adatta anche ai giardinieri alle prime armi. In questo paragrafo racchiudiamo i punti base per coltivare la tua pianta di aloe, che sia coltivata in casa o in giardino, i parametri per farla crescere prosperosa sono gli stessi:

  • Periodo di coltivazione: Primavera
  • PH Terreno ideale: Tra 5,5 – 6,5
  • Sole: Parziale se le foglie diventano rosse mettere la pianta in una zona ombrata
  • Tipologia Terreno: Ben Drenante
  • Fioritura: Primavera – Autunno

Articoli correlati:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close