Quando piantare clementine

183
clementine

Coltivare le arance clementine è un'attività piacevole poiché ti offre la possibilità di ottenere frutti succosi, fiori profumati e fogliame verde decorativo. Inoltre, puoi farlo crescere anche in vaso!

Le arance clementine sono un ibrido e sono famose per i loro frutti estremamente succosi e dolci.

Questa varietà ibrida presenta una delicata combinazione di sapori di mandarino e arancia leggermente aspra, e spesso ha pochi o nessun seme all’interno del frutto. Oltre ai deliziosi frutti, gli alberi di clementine hanno anche fogliame fitto e foglie lunghe e a forma di freccia.

Sono alberi di piccole dimensioni, solitamente non superano i tre metri di altezza una volta raggiunta la maturità. Le arance clementine sono una scelta ideale per chi desidera coltivare un albero da frutto in giardino o in vaso, poiché sono facili da curare e producono una grande quantità di frutti. Inoltre, sono anche una scelta esteticamente piacevole, con fiori profumati che attirano gli insetti impollinatori e danno un tocco di colore al giardino.




Inoltre, il fogliame verde scuro e lucido contribuisce a creare un ambiente ombreggiato e fresco, rendendo l’albero di clementine un’aggiunta attraente a qualsiasi spazio verde.

Piantare e far Crescere le Clementine

Sono facili da coltivare e possono essere piantate in primavera o in autunno, evitando però la stagione estiva nei climi tropicali. Per ottenere i migliori risultati, scegli una posizione soleggiata e riparata dal vento.

Le clementine possono essere coltivate a terra solo in climi subtropicali e tropicali dove non ci sono gelate durante l’inverno. Tuttavia, se vivi in una regione con inverni freddi, è meglio piantare le clementine in vaso per proteggerle dal pericolo del gelo e delle temperature sotto zero.




Quando acquisti una pianta di clementine, assicurati di scegliere un esemplare sano da un vivaio, che non sia affetto da malattie o parassiti come afidi, cocciniglie farinose e insetti delle scaglie. Prendersi cura delle clementine è abbastanza semplice: assicurati di innaffiarle regolarmente e di fertilizzarle ogni mese durante la stagione di crescita.

Potrebbe essere necessario potare l’albero di tanto in tanto per mantenere la forma e rimuovere i rami secchi o danneggiati. Le clementine sono anche una scelta esteticamente piacevole, con fiori profumati che attirano gli insetti impollinatori e danno un tocco di colore al giardino.

Inoltre, il fogliame verde scuro e lucido contribuisce a creare un ambiente ombreggiato e fresco, rendendo l’albero di clementine un’aggiunta attraente a qualsiasi spazio verde.

Come fare crescere le Clementine

Coltivare questi alberi può essere un po’ impegnativo, soprattutto se vivi in una regione con un clima freddo. Il fogliame delle clementine è generalmente resistente alle basse temperature, ma i frutti sono più sensibili al freddo e richiedono una maggiore protezione durante i mesi invernali.

Per far crescere le clementine in modo ottimale, è importante prestare molta attenzione alle loro esigenze. Assicurati di innaffiarle regolarmente e di fornirgli una quantità adeguata di azoto per promuovere la crescita vegetativa.




Durante la fase di fioritura e formazione dei frutti, è consigliabile utilizzare un fertilizzante per agrumi per fornire alle piante tutti i nutrienti di cui hanno bisogno. Se coltivi le clementine in vaso, assicurati di utilizzare un terriccio di alta qualità e di scegliere un contenitore di dimensioni adeguate per garantire uno spazio sufficiente per la crescita dell’albero.

Inoltre, è importante controllare regolarmente le clementine per verificare la presenza di parassiti o malattie, e intervenire tempestivamente per prevenire danni alla pianta. Con un po’ di cura e attenzione, le clementine possono diventare una deliziosa aggiunta al tuo giardino o al tuo balcone.

Cura delle Clementine

Per garantire una crescita sana delle clementine, è importante prestare attenzione alla loro cura. Dopo la fioritura, rimuovi il legno morto e assicurati di ventilare il centro dell’albero per promuovere una buona circolazione dell’aria.

Le clementine sono abbastanza resistenti alle basse temperature, ma le temperature inferiori a -8 gradi Celsius possono essere dannose per la pianta. Per proteggere le tue clementine durante l’inverno, è consigliabile utilizzare una pacciamatura per isolare e mantenere calde le piante.




La pacciamatura aiuta anche a conservare l’umidità del terreno. Se vivi in una regione con un clima freddo, considera la possibilità di coltivare le clementine in vaso e spostarle al chiuso durante i mesi più freddi, come in una serra invernale o in una conservatoria non riscaldata.

In questo modo, potrai proteggere le piante dal gelo e garantire loro le migliori condizioni di crescita possibili.

Raccolta del frutto

Un frutto di clementine di dimensioni normali e pronto per essere raccolto ha circa un diametro di 5-7,5 cm e presenta una colorazione arancione brillante. Quando raccogli le clementine, evita quelle dure e con la buccia verde.

Una clementine matura emette anche un odore di arancia dolce e aspra.




Poiché la pelle delle clementine è sottile, non è consigliabile strapparle per evitare di danneggiare la pelle. Invece, utilizza una cesoia affilata per tagliare i frutti e rimuovi il picciolo dopo alcuni giorni.

Attrezzatura necessaria per piantare le clementine

Per piantare le clementine, avrai bisogno di questi attrezzi:

  • Pala: per scavare la buca di piantagione e mescolare il compost al terreno.
  • Cesoie da potatura: per tagliare le radici delle piantine di clementine e rimuovere eventuali rami secchi o malati.
  • Secchio: per raccogliere il terreno e il compost durante la piantagione.
  • Acqua: per innaffiare la pianta dopo la piantagione e mantenere il terreno umido.
  • Fertilizzante per agrumi: per fornire alla pianta tutti i nutrienti di cui ha bisogno durante la crescita.
  • Guanti da giardinaggio: per proteggere le mani durante la piantagione e la cura della pianta.
  • Vaso o contenitore: se decidi di coltivare le clementine in vaso, avrai bisogno di un contenitore adeguato. Scegli un vaso con un diametro di almeno 60 cm e un buon drenaggio per garantire che la pianta abbia abbastanza spazio per crescere e che il terreno non ristagni troppo a lungo.

Con questi attrezzi a portata di mano sarai pronto per iniziare a piantare le tue clementine e goderti i loro deliziosi frutti dolci e succosi per molti anni a venire. Ricorda di prenderti cura della tua pianta di clementine, innaffiandola regolarmente e fertilizzandola come indicato per garantire una crescita sana e robusta.




Con un po’ di attenzione e cura, le tue clementine dovrebbero prosperare e offrirti deliziosi frutti per molti anni a venire.

Come piantare le clementine

Una volta che hai scelto la posizione e acquistato la pianta, prepara il terreno scavando una buca di circa 60 cm di diametro e 60 cm di profondità. Aggiungi una quantità generosa di compost al terreno e mescola bene per assicurare un buon drenaggio.

Posiziona la pianta nella buca e assicurati che il colletto della radice sia allo stesso livello del terreno. Copri la pianta con il terreno rimasto, pressandolo leggermente per far aderire bene alla pianta.

Dopo la piantagione, innaffia bene la pianta per aiutare le radici a attecchire. In seguito, innaffia le clementine regolarmente, ma assicurati di non esagerare poiché i ristagni d’acqua possono danneggiare le radici della pianta.

Controlla il terreno regolarmente e annaffia solo quando il terreno è asciutto fino a circa 2,5 cm di profondità.




Le clementine hanno anche bisogno di fertilizzazione regolare per crescere in modo ottimale. Usa un fertilizzante per agrumi ogni 2-4 settimane durante la primavera e l’estate per fornire alla pianta tutti i nutrienti di cui ha bisogno. In autunno e in inverno, riduci la fertilizzazione a una volta al mese.

Le clementine sono generalmente resistenti alle malattie, ma è importante controllare regolarmente la pianta per verificare la presenza di parassiti o malattie. Se noti segni di danno o malattia, interveni tempestivamente per prevenire ulteriori danni alla pianta.

Con un po’ di cura e attenzione, le clementine possono diventare una deliziosa aggiunta al tuo giardino o al tuo balcone. Goditi i loro deliziosi frutti dolci e succosi e ammira il loro fogliame verde e lussureggiante durante tutto l’anno.

Piantare le clementine: Guida passo passo

Per piantare le clementine, seguire questi passi fondamentali:

  1. Scegli una posizione soleggiata e riparata dal vento. Le clementine hanno bisogno di molta luce per crescere in modo ottimale, quindi scegli una posizione che riceva almeno 6-8 ore di sole al giorno. Se vivi in una regione con un clima freddo, considera la possibilità di coltivare le clementine in vaso per proteggerle dal gelo e dalle temperature sotto zero.
  2. Acquista una pianta sana. Assicurati di scegliere un esemplare privo di malattie o parassiti come afidi, cocciniglie farinose o insetti delle scaglie.
  3. Prepara il terreno. Scava una buca di circa 60 cm di diametro e 60 cm di profondità e aggiungi una quantità generosa di compost al terreno. Mescola bene per assicurare un buon drenaggio.
  4. Pianta la pianta di clementine. Posiziona la pianta nella buca e assicurati che il colletto della radice sia allo stesso livello del terreno. Copri la pianta con il terreno rimasto, pressandolo leggermente il terreno.
  5. Innaffia la pianta. Dopo la piantagione, innaffia bene la pianta per aiutare le radici a attecchire. In seguito, annaffia regolarmente le clementine, ma assicurati di non esagerare poiché i ristagni d’acqua possono danneggiare le radici e la pianta. Controlla il terreno regolarmente e annaffia solo quando il terreno è asciutto fino a circa 2,5 cm di profondità.
  6. Fertilizza la pianta. Le clementine hanno bisogno di fertilizzazione regolare per crescere in modo ottimale. Usa un fertilizzante per agrumi ogni 2-4 settimane durante la primavera e l’estate per fornire alla pianta tutti i nutrienti di cui ha bisogno. In autunno e in inverno, riduci la fertilizzazione a una volta al mese.
  7. Controlla la pianta per malattie o parassiti. Le clementine sono generalmente resistenti alle malattie, ma è importante controllare regolarmente la pianta per verificare la presenza di parassiti o malattie. Se noti segni di danno o malattia, intervieni tempestivamente per prevenire ulteriori danni alla pianta.




Con questi passaggi, dovresti essere in grado di piantare con successo le tue clementine e goderti i loro deliziosi frutti dolci e succosi per molti anni a venire. Ricorda di prestare attenzione all’irrigazione e alla fertilizzazione regolari per garantire una crescita sana della tua pianta di clementine.

Quando piantare le clementine

Coltivare le clementine in Italia è abbastanza semplice, a patto di scegliere il momento giusto per piantare.

In generale, il periodo migliore per piantare le clementine in Italia va da marzo a ottobre. Durante questo periodo, le condizioni climatiche sono generalmente favorevoli alla crescita delle piante di clementine, con temperature miti e sufficiente luce solare.




Tuttavia, il momento esatto in cui piantare le clementine dipenderà dalla tua zona climatica. Nelle regioni del sud Italia, ad esempio, le clementine possono essere piantate in primavera, mentre nelle regioni del nord Italia è meglio aspettare fino all’autunno per piantare le piantine di clementine.

Inoltre, è importante tenere presente che le clementine sono sensibili alle basse temperature e al gelo, quindi è importante evitare di piantare le piantine durante i mesi più freddi dell’anno. Se vivi in una zona con un clima molto freddo, potrebbe essere necessario coltivare le clementine in vaso e portarle all’interno durante i mesi invernali per proteggerle dal gelo.

Con un po’ di pazienza e cura, le tue piante di clementine dovrebbero attecchire e crescere in modo ottimale, producendo deliziosi frutti dolci e succosi per molti anni a venire.

Piante da compagnia

Le clementine non sono solo deliziose, ma possono anche fare da piante compagnia in giardino o in vaso. Ecco alcune piante che possono essere coltivate insieme alle clementine per creare un giardino o un vaso dall’aspetto attraente e variegato:




  • Rose: le rose sono una scelta popolare per abbellire il giardino e creare un’atmosfera romantica. Le rose possono essere coltivate insieme alle clementine, creando un’interessante combinazione di fiori profumati e frutti dolci.
  • Lavanda: la lavanda è un’altra pianta profumata che può essere coltivata insieme alle clementine. La sua fragranza dolce e rilassante può aiutare a creare un’atmosfera serena e rilassante nel tuo giardino o vaso.
  • Erbe aromatiche: le erbe aromatiche come il timo, il rosmarino e la salvia sono perfette per abbellire il giardino e aggiungere un po’ di sapore ai tuoi piatti. Coltivare queste erbe insieme alle clementine può creare un interessante mix di sapori e profumi.
  • Fiori annuali: i fiori annuali come i pomodori, le zinnie e i tageti possono essere coltivati insieme alle clementine per creare un giardino colorato e vivace. Questi fiori possono anche attirare api e altri insetti impollinatori, il che può aiutare a migliorare la fioritura e la produzione di frutti delle clementine.

Inoltre, è importante tenere presente che le clementine hanno bisogno di spazio per crescere in modo ottimale. Assicurati di piantare le altre piante a una sufficiente distanza dalle clementine per evitare che la loro crescita venga ostacolata.

Con un po’ di pianificazione e cura, puoi creare un giardino o un vaso con una varietà di piante deliziose e attraenti insieme alle tue clementine.

Articoli correlati:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close