fbpx

Quali verdure e ortaggi coltivare in vaso per avere prodotti genuini da mangiare

56

Avere un orticello sul balcone è super stimolante e appagante! Vedere crescere piante sane e rigogliose che poi ci regalano frutti genuini e gustosi è una soddisfazione impagabile. Avere i propri ortaggi freschi e a km zero sempre a disposizione in cucina è comodissimo. E che dire della gioia di condividere con amici e familiari i prodotti del nostro raccolto casalingo? Coltivare in vaso è alla portata di tutti e ci permette di mangiare verdure e ortaggi sani.

Anche senza un giardino è possibile coltivare con successo molte verdure, ortaggi e piante aromatiche grazie alla versatilità dei vasi da esterno. Balconi, terrazzi e davanzali si trasformano in piccole oasi verdi produttive semplicemente scegliendo le varietà più adatte da coltivare in spazi ridotti.

Basta selezionare specie dalle radici contenute, prediligere varietà nane o a ciclo precoce, utilizzare contenitori della misura giusta e adottare alcuni semplici accorgimenti. Scopriamo quindi quali sono le verdure e gli ortaggi ideali per la coltivazione in vaso.

Esposizione ottimale per coltivare ortaggi e verdure in vaso

Uno dei fattori fondamentali per la buona riuscita della coltivazione di ortaggi e verdure in vaso è scegliere la giusta esposizione. La maggior parte delle specie predilige una posizione alla luce diretta del sole per gran parte della giornata, ricordando però di collocare i contenitori in modo da ripararli dai raggi nelle ore più calde.

Meglio evitare l’esposizione a nord, mentre ottimali sono le esposizioni a sud, est e ovest, ruotando periodicamente i vasi. Se l’unica esposizione disponibile è a nord, può essere utile consultare questa guida specifica incentrata sulla coltivazione di ortaggi in condizioni di luce ridotta, per scegliere le specie più adatte e applicare tecniche idonee a garantire una buona riuscita anche in queste condizioni sfavorevoli.

Dimensione dei vasi per la coltivazione di verdure e ortaggi

La scelta della dimensione dei vasi è un aspetto fondamentale per garantire il buon sviluppo delle piante e una produzione soddisfacente anche quando si coltiva in spazi ridotti. I contenitori devono essere proporzionati alla specie che andranno ad ospitare e sufficientemente capienti per consentire alle radici di estendersi.

Per insalate e piante aromatiche sono adatti vasi di 20-30 cm di diametro. Per pomodori, peperoni e zucchine meglio vasche o contenitori di almeno 40-50 cm. Per fagioli, piselli, cetrioli e zucche occorrono vasi più grandi, anche superiori ai 60 cm. Con le giuste dimensioni, anche in terrazzo si potranno ottenere verdure sane e rigogliose.

Verdure idonee alla coltivazione in vaso

Tra le verdure che si prestano meglio alla coltivazione in contenitori, spiccano quelle a ciclo breve, dalle radici poco profonde e dalla taglia contenuta. Le più indicate per la messa a dimora in spazi ridotti come balconi e terrazzi sono sicuramente le fragole, il basilico, la rucola, i peperoncini piccanti, i pomodori ciliegini e le piante aromatiche come rosmarino, salvia, prezzemolo e origano.

Anche la lattuga da taglio si adatta perfettamente alla coltura in vaso. Queste specie combinano facilità di coltivazione e buona produttività, consentendo di realizzare un orto in terrazza in grado di soddisfare il fabbisogno domestico di una famiglia. Con le giuste cure e accortezze, si possono ottenere buoni raccolti anche in spazi ridotti.

Fragole

Fragole
Coltivare fragole in vaso

Amano stare al sole ma non nei momenti più caldi della giornata. Annaffiarle con costanza senza eccedere. Tra aprile e agosto concimarle ogni 2 settimane per farle crescere sane e robuste. Piantarle in estate per la raccolta della primavera successiva o in inverno per gustarle in estate. Si raccolgono da maggio fino ai mesi più caldi.

Basilico

Basilico
Basilico in vaso

Ha bisogno di tanto sole per esprimere il suo aroma inconfondibile! Bagnarlo quando il terriccio è asciutto. Da aprile a settembre nutrirlo con concime per ortaggi. Piantarlo tra marzo e maggio per raccoglierne le foglioline profumate da giugno fino all’autunno.

Rucola

Rucola
Rucola in vaso

Il pieno sole la rende croccante e saporita. Annaffiature frequenti ma senza esagerare. Concimarla con stallatico mentre cresce. Avviare la coltivazione da febbraio ad agosto e gustarne le foglie tagliando quelle più grandi.

Peperoncini

Peperoncino
Coltivazione peperoncini piccanti in vaso

Per una bella produzione di peperoncini piccanti, mettiamoli in pieno sole. Irrigazioni regolari evitando i ristagni. Ogni 2 settimane in estate concimarli per farli crescere rigogliosi. Seminarli tra febbraio e aprile e raccogliere i frutti piccanti da luglio fino alle prime gelate.

Pomodoro

Pomodori ciliegini
Pomodori ciliegini in crescita

Adorano esporsi al sole tutto il giorno. Bisogna annaffiarli molto senza lasciare il terreno fradicio. Nutriamoli con concime granulare specifico. Seminarli tra aprile e giugno per una produzione abbondante di succosi pomodorini fino all’autunno.

Rosmarino

Rosmarino
Rosmarino in vaso

Gli basta il pieno sole anche senza tante cure. A marzo-aprile regalargli del buon stallatico. Si può piantare tutto l’anno e le foglie profumate si possono raccogliere quando servono per insaporire i piatti.

Salvia

Salvia
Foglie di Salvia

Ama stare al sole e non chiede molta acqua. A primavera concederle un po’ di fertilizzante. Seminarla tra marzo e maggio e tagliarla dopo la fioritura per favorire nuove foglie aromatiche.

Lattuga

Lattuga
Raccolto di Lattuga

La mezz’ombra è l’ideale per mantenerla croccante. Annaffiarla spesso ma senza eccessi. Ogni 2-3 settimane nutrirla con concime granulare. Piantarla da febbraio ad agosto e raccoglierne le foglie man mano che crescono.

Prezzemolo

Prezzemolo
Prezzemolo

Si adatta sia al sole che all’ombra. Deve essere annaffiato con regolarità. Concimarlo in primavera-estate servirà a stimolare una rigogliosa crescita. Si può seminare tutto l’anno e raccogliere i ciuffi più esterni quando servono.

Origano

Origano
Origano

Gli spazi soleggiati sono l’ideale per aromatizzare al meglio i nostri piatti. Non ha bisogno di molta acqua. In primavera regalargli del compost. Coltivarlo da marzo a maggio e raccoglierne le foglioline tutta la bella stagione.

Ortaggi idonei alla coltivazione in vaso

Oltre a verdure e aromi, anche molti tipi di ortaggi si adattano bene alla coltivazione in contenitori, garantendo soddisfacenti raccolti anche negli spazi più ridotti. Tra i più indicati per la messa a dimora in vaso troviamo senz’altro i peperoni (prediligere cultivar a frutto piccante), melanzane nane, zucchine a crescita compatta, fagiolini nani, e cetrioli. Ottimi risultati si ottengono anche con bietole e ravanelli.

Peperoni

Peperoni
Peperoni

Amano essere esposte al sole tutto il giorno. Vanno annaffiati regolarmente senza eccessi. Concimarli ogni 2 settimane con fertilizzante granulare specifico. Si possono coltivare sia partendo da seme che da trapianto nei mesi primaverili tra aprile e giugno, per la raccolta i mesi indicati orientativamente sono da agosto fino all’autunno.

Melanzane

Melanzane
Melanzane

Il pieno sole le rende produttive e saporite, quindi la loro esposizione è in pieno sole. Annaffiarle con costanza ma evitando ristagni idrici. Nutrirle con concime organico durante la crescita favorisce lo sviluppo della pianta e dei frutti. La messa a dimora può essere fatta tra aprile e maggio per una raccolta che si prolunga fino a settembre.

Zucchine

Zucchine
Zucchine in crescita

Esporle al caldo sole estivo le rende produttive. Prediligono irrigazioni abbondanti ma senza eccedere e senza ristagni. Le concimazioni regolari con stallatico aiutano una crescita sana e produttiva della pianta. Trapiantarle tra aprile e maggio per raccogliere tante zucchine croccanti fino ai mesi autunnali.

Fagiolini nani

Fagiolini
Raccolta di Fagiolini

La posizione soleggiata stimola la crescita. Annaffiature moderate e costanti. Concimare ogni 2 settimane con compost naturale. Seminarli da marzo a luglio per raccogliere i baccelli da giugno fino alle prime gelate.

Cetrioli

Cetrioli
Cetrioli

Esposizione a pieno sole con irrigazioni frequenti ma senza eccessi. Le concimazioni regolari con prodotto granulare specifico rendono la pianta produttiva e forte. Trapiantarli tra aprile e maggio per una raccolta estiva di cetrioli.

Bietole

Bietola
Bietola

Le bietole a differenza di quanto letto fino ad ora, amano la semi-ombra. Annaffiature moderate evitando i ristagni come per la maggior parte degli ortaggi. Concimarle con compost durante la crescita. Seminarle da marzo a luglio per raccogliere le foglie fino all’autunno.

Ravanelli

Ravanelli
Ravanelli

Il sole pieno li rende più saporiti. Irrigazioni frequenti. Concimazioni con stallatico ogni 2-3 settimane. Seminarli da febbraio ad agosto per gustosi ravanelli in primavera ed estate. Se acquisti le piantine, qui trovi una guida per il trapianto.

Cosa evitare di coltivare in vaso

Benché la maggior parte di ortaggi e verdure si prestino alla messa a dimora in contenitori, ve ne sono alcuni che mal si adattano agli spazi ristretti. È sconsigliato coltivare in vaso patate, che necessitano di molti litri di terreno e contenitori profondi dal peso consistente.

Anche il topinambur, con i suoi oltre 3 metri di altezza, ha bisogno di ampio spazio per lo sviluppo. Da evitare in vaso anche asparagi e carciofi, specie perenni molto impegnative. Meglio orientarsi su varietà nane o specie a rapido accrescimento, facili da gestire anche in spazi ridotti, per una soddisfacente produzione di ortaggi sani e genuini.

Come proteggere la coltivazione di verdure e ortaggi in vaso

Le piante coltivate in contenitori sono più esposte e sensibili rispetto a quelle messe a dimora in piena terra. Per questo è importante proteggerle al meglio da fattori ambientali avversi come sbalzi termici, parassiti e inquinamento atmosferico. Per ripararle dal freddo si possono usare teli di tessuto non tessuto, per l’eccessivo calore creare ombreggiatura nelle ore più calde della giornata. Contro gli attacchi di insetti e l’inquinamento sono utili frangivento, reti anti-insetto e tettoie. Meglio evitare concimi chimici, prediligendo metodi biologici.

Come ottimizzare gli spazi per la coltivazione in vaso

Per produrre buoni raccolti anche negli ambienti più piccoli è fondamentale organizzare al meglio lo spazio a disposizione, sfruttando sia le superfici orizzontali che verticali. Sul balcone si possono appendere le fioriere con ganci e catenelle, creare ripiani con graticci in legno o rete metallica, impilare contenitori su mensole o scaffalature. Ottima soluzione sono i giardini verticali con piante disposte in successione. Importante è collocare le piante su altezze diverse per evitare che si ombreggino a vicenda e che l’esposizione al sole sia omogenea.

Letture correlate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy