Quali sono le piante grasse che purificano l’aria

160
piante grasse

Vuoi purificare l'aria della tua casa? L'inquinamento atmosferico domestico (HAP) è ora uno dei rischi più critici per la salute pubblica, con oltre il 90% delle persone che trascorrono la maggior parte del loro tempo in un ambiente interno. Le piante grasse possono purificare l'aria rimuovendo le tossine presenti nell'atmosfera. Le piante grasse che possono farlo includono la pianta di giada, la pianta del serpente, la Dracaena "JANET Craig", la Dracaena dai bordi rossi (Dracaena Marginate) e la "Warneckii (Dracaena Fragrans).

Perché dovremmo anche preoccuparci di usare le piante grasse per purificare la nostra aria interna? Molti moderni edifici per uffici e case sono progettati con successo per essere efficienti dal punto di vista energetico.

Questo è ovviamente un bene per molte ragioni, ma può avere effetti negativi sulla nostra salute. Molto spesso c’è un pericoloso inquinamento dell’aria interna che si accumula in queste strutture. Si accumulano gas tossici che possono essere molto dannosi anche in quantità minime.

Un’ottima soluzione a questo problema è posizionare piante che puliscono l’aria intorno a casa e in ufficio.







Tossine nocive nell’aria

I composti tossici presenti nell’aria sono noti come composti organici volatili. Potresti esporti a composti organici volatili come benzene, formaldeide e ammoniaca se usi prodotti per la casa comuni come detersivi, asciugamani di carta, fazzoletti e prodotti per la pulizia.

Come ironico, i prodotti per la pulizia possono o non possono essere così puliti dopo tutto…

Gli studi hanno dimostrato che livelli più elevati di composti organici volatili si trovano all’interno delle nostre case. In alcuni casi, i livelli interni sono fino a dieci volte superiori ai livelli esterni!

Questo perché gli inquinanti possono impiegare del tempo a disperdersi dall’aria interna. Anche dopo aver finito di pulire, le sostanze inquinanti rimarranno in giro.

Accidenti! Chi sapeva che solo svolgere la tua giornata normalmente potrebbe esporti a così tante sostanze chimiche dannose?

Se sei esposto spesso a queste sostanze chimiche, potresti avvertire sintomi come prurito agli occhi, mal di gola, mal di testa e nausea. Questi sintomi sembrano molto simili alle allergie stagionali, quindi ci chiediamo se alcune delle persone che pensano di soffrire di allergie stiano effettivamente sperimentando effetti collaterali dovuti alla scarsa qualità dell’aria interna.




Come rimuovere le tossine nocive con le piante grasse

Non stiamo dicendo che devi buttare via tutti i tuoi prodotti per la casa! Inoltre, non è necessario spendere di più per prodotti per la pulizia organici e fantasiosi.

La migliore soluzione naturale alla scarsa qualità dell’aria interna sono le piante e anche la NASA è d’accordo con noi! (qui puoi scaricare il PDF).

Alla fine degli anni ’80, la NASA costruì una casa completamente funzionale chiamata BioHome che poteva supportare tutti i bisogni di una persona. Aveva un giardino, un sistema di purificazione dell’acqua e un sistema di gestione dei rifiuti. Per rendere questa casa efficiente dal punto di vista energetico ed economica da produrre, la NASA l’ha resa ermetica e ha utilizzato materiali sintetici per costruirla.

Ogni volta che qualcuno entrava lì dentro, però, i loro occhi bruciavano e avrebbero problemi respiratori. Questo perché i composti organici volatili nei materiali sintetici utilizzati per costruire l’edificio inquinavano l’aria.

La NASA aveva una soluzione, però: le piant . In passato avevano studiato i composti organici volatili e sapevano che le piante potevano assorbire queste sostanze chimiche nocive. Dopo aver aggiunto piante d’appartamento come la pianta del serpente alla BioHome, i test hanno mostrato che la maggior parte degli inquinanti era sparita. Soprattutto, nessuno ha più riferito di avere quei brutti sintomi!

Se un edificio che ha causato sintomi terribili come bruciore agli occhi e difficoltà respiratorie può essere riparato aggiungendo piante da appartamento, allora la tua casa può sicuramente essere messa al sicuro aggiungendo alcune piante per purificare l’aria!

Riesci a immaginare di sorseggiare un caffè con una tazza di cactus nella BioHome della NASA? Parla di una vita comoda accanto alle tue bellissime piante!




Le migliori piante grasse purificanti dell’aria

Anche se può essere impraticabile smettere di usare materiali per la pulizia o costruire un edificio totalmente ecologico, puoi sfruttare madre natura per rinfrescare l’aria che respiri. Le piante grasse producono ossigeno?

Sì, le piante in generale rilasciano ossigeno, aiutano a prevenire malattie come tosse secca e mal di gola migliorando l’umidità e persino ravvivano la concentrazione e le capacità cerebrali.

Per purificare l’aria con le piante grasse le piante migliori sono: (in ordine alfabetico)

  • Aloe Vera
  • “Pianta di mais”, Dracaena fragrans
  • ‘Janet Craig’, Dracaena fragrans
  • Dracaena dai bordi rossi, Dracaena marginata
  • ‘Warneckii’, Dracaena fragrans
  • Pianta del serpente, Sansevieria trifasciata

Tutti questi hanno dimostrato attraverso numerosi studi di essere alcune delle migliori piante per purificare l’aria in casa o in ufficio. Queste piante di purificatore d’aria stanno benissimo anche a casa tua. Come bonus parleremo anche di un’altra pianta, la Peace Lily, che non è un super depuratore delle tossine dell’aria. Il giglio della pace ha anche un bell’aspetto nei raggruppamenti con piante grasse.




1. Aloe Vera

L’Aloe Vera purifica il benzene e la formaldeide dall’aria.

Esistono centinaia di varietà di piante di aloe. L’aloe vera è stata la più studiata ed è una pianta ben nota che offre molti benefici per la salute. Questa era anche la varietà utilizzata nello studio della NASA e si è rivelata un’ottima pianta da appartamento per purificare l’aria.

L’aloe barbadensis ha varie sfumature di verde. Alcune varietà hanno macchie bianche o variegature. Queste piante crescono bene all’interno e sono facili da curare.

Propagazione

La zolla può essere accuratamente divisa per avviare piante separate. Alcune varietà di aloe inviano anche compensazioni che possono essere separate e conservate in vaso in modo indipendente.




Ambiente adeguato

Fanno meglio con il sole diretto e brillante. Le aloe dovrebbero avere una miscela di terreno di cactus. Puoi crearne uno tuo con una miscela di parti uguali di sabbia grossolana e terriccio per cactus. Ruota leggermente la pentola ogni pochi giorni in modo che l’aloe riceva luce su ogni lato.

Irrigazione

Innaffia l’aloe vera quando determini che il terreno si è completamente asciugato. Inserisci il dito nel terreno fino a circa la seconda nocca per testare la secchezza. Dopo aver annaffiato fate scolare per 30 minuti e poi svuotate la leccarda. In inverno puoi quasi smettere di annaffiare.

Fecondazione

L’aloe vera non ha necessariamente bisogno di concimazione. Se pensi che lo faccia, concima in primavera con una miscela 10-40-10 per piante in fiore. Diluire la dose consigliata sulla confezione della metà con acqua in modo da non concimare eccessivamente.




2. Dracaena fragrans

La pianta di mais è una varietà di Dracaena fragrans (chiamata anche Cornstalk). La pianta del mais rimuove formaldeide, tricloroetilene e benzene dall’aria.

Non sono sempre contrassegnati correttamente ma le varietà D. fragrans includono:

  • Pianta di mais o gambo di mais = foglie verdi lucide con strisce gialle che scendono al centro
  • Massangeana = larga striscia color lime al centro della foglia
  • Lindenii = foglie giallastre con una sottile striscia verde scuro lungo la foglia
  • Victoria = strisce bianche o crema al centro della foglia (rara da trovare in vendita)

La varietà Massangeana può essere la più popolare, ma tutte queste varietà sopra elencate hanno le stesse grandi caratteristiche di purificazione dell’aria.

Nelle giuste condizioni, questa pianta può crescere fino a 4 metri, ma all’interno è comunemente alta 1,5 metri. A volte vengono indicati come falsi bastoni a causa del loro caratteristico stelo simile a una canna. Non ci sono danni permanenti per tagliare gli steli se la pianta sta crescendo troppo per la tua zona.

La Dracaena Fragrans è una pianta d’appartamento facile da curare. I proprietari di case li adorano anche perché possono essere cresciuti alti e abbastanza stretti. Questa è una buona pianta con cui iniziare i bambini perché possono ancora prosperare con una buona dose di abbandono e abuso. Inoltre, non sono tossici.

Propagazione

Le piante di mais non sono le piante succulente più facili da propagare per talea. Puoi provarlo spingendo le punte delle talee in un terreno caldo e fertile e poi mantenendolo umido. Puoi anche provare a spingere i pezzi dello stelo direttamente nel terreno. Questa è una varietà di Dracaena che beneficia dell’ormone radicante.




Ambiente adeguato

Metti il ​​tuo D. fragrans in condizioni di scarsa illuminazione indiretta. Aiuta anche a tenerlo lontano da zone d’aria. Non aver paura di posizionarlo a 6-8 piedi di distanza da una finestra. Tieni presente, tuttavia, che una quantità insufficiente di luce solare può far perdere alle foglie le strisce colorate.

Irrigazione

La pianta di mais è molto resistente alla siccità ma non puoi trascurarla completamente. Se non annaffiate troppo a lungo le foglie appariranno rugose, appassite e le punte diventeranno marroni. L’irrigazione insufficiente può anche far sì che la pianta sviluppi la putrefazione della canna.

L’eccesso di acqua potrebbe portare al marciume radicale. Utilizzare acqua distillata circa una volta alla settimana per ottenere i migliori risultati. Se il primo pollice di terreno è asciutto, è un buon indicatore che è ora di annaffiare.

Fecondazione

Concimare leggermente con un fertilizzante solubile 20-20-20 o 5-10-5 al mese durante la primavera e l’estate. Puoi farlo meno spesso se preferisci usare un fertilizzante a lenta cessione. La pianta è dormiente in inverno, quindi non aggiungere alcun fertilizzante. Il calcio o il gesso chelati aiutano a scoraggiare o rimediare alle punte delle foglie marroni. Seguire queste semplici linee guida stimolerà una crescita sana.




3. Dracaena fragrans

NOTA: La specie Dracaena fragrans (precedentemente chiamata Dracaena deremensis ) ha due cultivar principali chiamate ‘Janet Craig’ e ‘Warneckei’ di cui parleremo anche in seguito.

La “Janet Craig” rimuoverà formaldeide, tricloroetilene e benzene dall’aria.

Una grande caratteristica di questa pianta è che puoi posizionarla in quasi tutti i luoghi. Con una cura minima puoi goderti una pianta d’appartamento lussureggiante con fogliame verde intenso. Le foglie sono di un verde intenso e sono flessibili, a differenza della varietà Warneckei che è più rigida. C’è anche una varietà di Janet Craig Compacta che è molto più piccola con foglie lunghe solo 15 cm.

Propagazione

Questi sono facili da radicare dalle talee e non è necessario un ormone radicante. Basta spingere le talee in un terreno caldo umido. Mantieni il terreno umido e dovrebbero radicare entro un mese circa.




Ambiente adeguato

Qualsiasi tipo di vaso funzionerà per questa pianta purché abbia fori di drenaggio sul fondo. Questa pianta sta bene con poca luce. Anche la luce intensa va bene purché indiretta.

Irrigazione

Tieni queste piante sul lato asciutto, ma le punte delle foglie marroni indicano che sono troppo secche. Come tutte le dracene usano acqua non fluorata. Questi fanno anche meglio se l’acqua non è fredda. La Janet Craig ama l’umidità così tante persone amano dar loro una leggera nebbia ogni giorno.

Fecondazione

In primavera e in estate concimare mensilmente. Molte persone hanno successo usando il fertilizzante 20-20-20 ma a metà della forza.




4. Dracaena marginata

La Dracaena dai bordi rossi (chiamata anche albero del drago) rimuove formaldeide, tricloroetilene, benzene, xilene e toluene dall’aria.

Esistono dozzine di varietà Dracaena e diverse cultivar. La Dracaena dai bordi rossi, Dracaena marginata (sinonimo di Dracaena reflexa ) è unica con un bel viola rossastro lungo i bordi delle sue foglie verdi. C’è anche una varietà Bicolore con strisce verdi e rosse e una varietà Tricolore che ha una striscia avorio al centro di ogni foglia.

È un’ottima pianta d’appartamento di cui è facile prendersi cura. Questa pianta cresce lentamente ma alla fine può raggiungere un’altezza di 4 metri, quindi pianifica una stanza con soffitti alti se intendi mantenerla per molti anni. Con le giuste condizioni, crescerà fino a circa 1-3 metri di larghezza.

Propagazione

È molto facile propagare la D. marginata per talea. Occorrono circa tre settimane affinché ogni talea faccia germogliare le sue radici. Non è necessario utilizzare un ormone radicante con queste talee.




Ambiente adeguato

Cresce bene con terreno fertile organico ben drenato, ma può effettivamente resistere a quasi tutti i tipi di terreno che scegli. La dracaena dai bordi rossi funzionerà meglio con luce moderata, ma può sopravvivere con poca luce. Più piante dovrebbero essere distanti almeno 1 metro.

Irrigazione

Sebbene siano resistenti alla siccità, queste piante crescono meglio con un’irrigazione almeno moderata. Innaffia una o due volte alla settimana e mantieni il terreno uniformemente umido. È sensibile al fluoro, quindi cerca di usare acqua non fluorata o distillata.

Fecondazione

Concimare leggermente con un concime a lenta cessione 10-10-10 o 8-8-8 all’inizio della primavera e successivamente in estate. Questo è tutto ciò che serve per incoraggiare una crescita sana.

NOTA: Esistono oltre 40 varietà di piante di Dracaena. Le quattro di cui discutiamo in questo articolo erano le migliori piante per purificare l’aria interna. Delle quattro varietà di dracaena che esaminiamo, la dracaena dai bordi rossi (Dracaena marginata) rimuove la maggior parte delle tossine dal tuo ambiente. Sarebbe la scelta migliore per la purificazione dell’aria tra le piante di dracaena.




5. Dracaena fragrans

Il “Warneckii” (a volte scritto “Warneckei”) rimuove formaldeide, tricloroetilene e benzene dall’aria.

La ‘Warneckii’ è una cultivar di Dracaena fragrans che in passato era denominata Dracaena deremensis. Ha foglie rigide striate di verde, grigio o bianco. Ha spesso le strisce colorate lungo il bordo delle sue foglie. Questa è una delle dracene più corte e cresce solo fino a circa 1 metro di altezza.

Propagazione

Questi si radicano facilmente per talea e senza alcun bisogno di un ormone radicante. Spingi delicatamente le talee di punta in un terreno umido caldo. Mantieni il terreno umido e entro un mese dovrebbero radicare.




Ambiente adeguato

Posiziona queste piante dove ricevono una luce indiretta da moderata a intensa. La pianta ha bisogno di più luce se le foglie impallidiscono o la variegatura inizia a sbiadire. I Warneckii sono molto sensibili al fluoro, quindi evita qualsiasi terriccio con perlite. Un buon drenaggio è una chiave per queste piante, quindi un buon mix di terreno sarebbe un terzo di corteccia di pino, un terzo di torba e un terzo di sabbia.

Irrigazione

I Warneckii dovrebbero essere mantenuti relativamente asciutti, ma aumentare il programma di irrigazione se si vede che le foglie diventano marroni. Nebulizzare frequentemente queste piante leggermente perché hanno bisogno di un po’ di umidità per prosperare.

Fecondazione

Circa una volta al mese in primavera e in estate utilizzare 5-10-5 o 6-6-6 fertilizzanti per le piante di Warneckei. Evita il superfosfato o qualsiasi altro fertilizzante che contenga fluoro.




Pianta del serpente, Sansevieria trifasciata

La pianta del serpente (chiamata anche lingua della suocera) pulirà efficacemente l’aria da benzene, formaldeide, tricloroetilene, xilene e toluene.

Queste piante sono estremamente facili da coltivare poiché sono resistenti e resistenti. Possono sopravvivere all’abbandono parziale e a programmi di irrigazione scadenti. Questa pianta della lingua della suocera prospera anche in piccoli vasi. Alcuni dicono che è quasi impossibile uccidere una Sansevieria trifasciata.

Propagazione

Inizia con una foglia verde sana e tagliala in 2 o 3 sezioni. Premi le talee nel terriccio assicurandoti di puntare la parte superiore della foglia verso l’alto. Funziona bene anche per prendere semplicemente le talee e radicarle nell’acqua.




Ambiente adeguato

L’apparato radicale è poco profondo, quindi puoi usare un vaso più largo e non deve essere molto alto. Tieni presente che non dovresti usare vasi di plastica o più deboli, altrimenti le radici romperanno il contenitore. Un generico terriccio per piante grasse per tutti gli usi va bene da usare. Fa meglio lontano dalle correnti d’aria in una stanza relativamente calda.

Irrigazione

Inumidire accuratamente e uniformemente il terreno con acqua. Innaffia in primavera e continua per tutto l’autunno. Innaffia solo quando il terreno è asciutto al tatto. Se possibile evitare di bagnare il fogliame della Sansevieria trifasciata.

Fecondazione

Il miglior fertilizzante sarebbe un liquido 8-8-8 o un 10-10-10 e dovresti applicarlo in primavera e di nuovo più tardi in estate.

Le piante d’appartamento ci aiutano assorbendo le sostanze chimiche nocive organiche e inorganiche che inquinano l’aria e le convertono in composti che usano per produrre energia. Quel processo complesso ma invisibile ci fornisce aria più pulita da respirare.




Giglio della pace, Spathiphyllum wallissii

Il giglio della pace non è una succulenta ma sta sempre benissimo abbinato a loro! È anche facile da curare come la maggior parte delle piante grasse, quindi dobbiamo solo menzionarlo. Inoltre, il giglio della pace, insieme al crisantemo del fiorista (Chrysanthemum morifolium) sono state le prime due piante a purificare l’aria rimuovendo tutte e sei le tossine misurate nei test della NASA del 1989. Lo specifico giglio della pace utilizzato nei test della NASA era l’ibrido “Mauna Loa”.

Il giglio della pace purificherà efficacemente l’aria da benzene, formaldeide, tricloroetilene, xilene, toluene e ammoniaca.

Molte persone ritengono che il giglio della pace sia una delle piante da interno più facili da coltivare. Ha foglie ovali e appuntite lucide verde scuro e bellissimi fiori bianchi. È in grado di crescere in condizioni di luce da bassa a moderata. Prospererà con qualsiasi miscela di base per piante d’appartamento, purché sia ​​​​terreno sciolto ben drenato. Ogni uno o due anni potrebbe essere necessario rinvasare la pianta in un vaso più grande di un paio di centimetri.

Esistono dozzine di varietà ibride di diverse dimensioni e colori. La varietà utilizzata nello studio delle piante di purificazione dell’aria della NASA era la S. Mauna Loa, una delle più grandi.

Propagazione

Questi sono facili da propagare dividendoli delicatamente durante il rinvaso.




Ambiente adeguato

Per la migliore fioritura, posiziona il giglio della pace dove può ricevere la luce solare indiretta da una finestra esposta a sud o a ovest.

Irrigazione

Lo Spathiphyllum prospera se si lascia asciugare il centimetro più in alto del terreno tra un’annaffiatura e l’altra. Utilizzare la temperatura ambiente invece dell’acqua fredda. Non stai annaffiando abbastanza se le foglie iniziano a ingiallire. In estate aiuta a nebulizzare frequentemente queste piante.

Fecondazione

Fertilizzare mensilmente in primavera e in estate con un fertilizzante diluito 20-20-20. Diluire il fertilizzante con metà o tre quarti d’acqua in modo che non prevalga sulla pianta.

In conclusione, esiste un’ampia ricerca scientifica per dimostrare che esistono numerose piante d’appartamento che purificano l’aria. Questi studi dimostrano che le piante possono filtrare i composti organici volatili (VOC). Non è raro che le persone trascorrano l’80% o più del loro tempo all’interno, rendendo così l’ozono e altre tossine chimiche molto pericolose.

Articoli correlati:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close