Potatura rosmarino

2.9K
rosmarino

Il rosmarino è un alimento base del giardino delle erbe. Questa pianta affidabile cresce incredibilmente bene in una vasta gamma di condizioni e può resistere a un po' di abbandono, a differenza di altre erbe più esigenti.

Potare il rosmarino non è difficile, e farlo nel modo giusto garantirà una pianta sana e altamente produttiva. In questo post imparerai perché, quando ed esattamente come tagliarlo, passo dopo passo.

Il rosmarino è un’erba resistente che spesso può essere lasciata a se stessa. Tuttavia, quando si eseguono prugne leggere o pesanti, è fondamentale tagliare le parti giuste.

In questa guida, condividerò i miei migliori consigli per potare il rosmarino. Approfondirò anche perché, quando e come dovresti ridurlo.




Coprendo tutto, dagli strumenti di cui avrai bisogno, agli angoli ottimali per il taglio, ti insegnerò tutto ciò che devi sapere.

Dovresti potare il tuo rosmarino?

Mentre la potatura del rosmarino non è una parte essenziale di una cura di successo , tagliare regolarmente il rosmarino aiuterà a mantenerne la forma e incoraggerà nuovi germogli freschi.

I cespugli più grandi possono sembrare troppo cresciuti e legnosi, o finire con punti spogli nel tempo se li lasci completamente intatti.




Quindi, per ottenere i migliori risultati, è consigliabile ridurla regolarmente.

Perché potare il rosmarino

I principali vantaggi della potatura del rosmarino sono mantenerlo sano, cespuglioso e altamente produttivo.

Una volta che diventano eccessivamente legnose, possono avere difficoltà a ricrescere, anche in condizioni ottimali. Il taglio regolare creerà una forma compatta e si tradurrà in rese più elevate.

La rimozione di rami morti o malati li rinvigorirà e migliorerà il flusso d’aria, che può prevenire problemi di funghi e malattie.

Quando potare il rosmarino

Il momento esatto in cui potare il rosmarino dipende da dove vivi. Nelle regioni più calde, il periodo migliore va dalla fine dell’inverno all’inizio dell’estate.




Gli steli teneri sono più vulnerabili al freddo, quindi smetti di tagliare da quattro a sei settimane prima del primo gelo.

Per la massima produzione in un clima freddo, inizia a tagliarlo in tarda primavera e continua fino a quando il clima non si raffredda in autunno.

Strumenti per la potatura del rosmarino

La maggior parte delle parti di una pianta di rosmarino sono troppo dure per essere staccate con le dita, quindi avrai bisogno di alcuni strumenti di potatura per portare a termine il lavoro.

Per tagliare rami spessi, usa cesoie standard o pesanti per ottenere i migliori risultati.

Per gli arbusti consolidati, l’utilizzo di una cesoia per siepi o di un tagliasiepi elettrico renderà il lavoro più facile e veloce.




Mi piace anche usare un troncarami o una sega da potatura per rimuovere rami legnosi grandi o molto spessi.

Qualunque strumento tu scelga, assicurati solo che siano appena affilati e sterilizzati per evitare danni.

Tecniche di potatura del rosmarino

Ci sono due tecniche di base che puoi usare per potare il tuo rosmarino. Loro stanno tagliando grandi steli e rami e rimuovendo nuove punte.

Tagliare steli e rami

Puoi tagliare i gambi lunghi secondo necessità per modellare la pianta e mantenerne le dimensioni. È anche utile rimuovere regolarmente eventuali rami morti o malati.

Fai attenzione a non tagliare troppo in profondità nel legno vecchio, poiché ciò potrebbe impedire una nuova crescita.




Per ottenere i migliori risultati, inizia dalla parte superiore e centrale e procedi verso il basso e intorno ai lati. Questo ti darà una visione migliore di ciò che deve essere rimosso mentre lavori.

Tagliare le nuove punte

La rimozione delle nuove punte durante la potatura del rosmarino incoraggia la ramificazione, con conseguenti rese più elevate. Per fare questo, pizzica le cime tenere o tagliale con delle cesoie di precisione.

Questo funziona particolarmente bene quando la pianta è giovane, poiché spesso risulta in più steli che si ramificano appena sotto ogni taglio.

Come potare il rosmarino

Il modo migliore per aumentare la resa ed evitare che il tuo rosmarino diventi grande e con le gambe lunghe è tagliarlo regolarmente.




Di seguito ti fornirò i passaggi per le due tecniche più comuni.

1. Come potare il rosmarino per favorire la crescita

Usa questo metodo di potatura per promuovere nuovi germogli freschi e teneri e aumentare la resa del tuo rosmarino.

Questo funziona al meglio per le giovani piante e per le persone che vogliono ottenere il massimo dalla loro stagione di giardinaggio più breve.

  • Passaggio 1. Prima i fiori – Pizzica i fiori morti o appassiti con le dita o usa un paio di cesoie affilate per tagliarli. Le cesoie per siepi o uno strumento elettrico funzioneranno meglio per gli arbusti più grandi.
  • Passaggio 2. Rimuovi rami spezzati o malati – Usa le tue cesoie manuali pesanti o normali per rimuovere questi rami. Questo farà spazio a steli freschi e sani e preverrà ulteriori danni.
  • Passaggio 3. Taglia indietro gli steli esterni – Individua gli steli esterni più lunghi e taglia ciascuno di circa 1 pollice. Fai i tagli con un angolo di 45 gradi per evitare che l’acqua si accumuli nella ferita.
  • Passaggio 4. Ripeti per gli steli interni : spostati sugli steli interni più vecchi e tagliali di una quantità simile.
  • Passaggio 5. Controlla regolarmente i tuoi progressi – Per evitare una potatura eccessiva o creare una forma irregolare, fai un passo indietro dopo ogni taglio per assicurarti che siano uniformemente distanziati intorno alla pianta.




2. Come potare i cespugli di rosmarino

Se i tuoi cespugli di rosmarino sono troppo cresciuti e iniziano a sembrare lunghi o legnosi, dovrai eseguire una potatura più dura.

Puoi essere piuttosto aggressivo nel potarle indietro, ma non tagliare mai sotto l’ultima serie di foglie o rimuovere più di ⅓ della pianta alla volta.

  • Passaggio 1. Sbarazzati di qualsiasi legno morto – Prima di eseguire una potatura pesante, rimuovi qualsiasi legno morto evidentemente in modo da poter osservare meglio il tuo cespuglio di rosmarino. Per fare ciò, taglialo semplicemente fino allo stelo principale. Potrebbe essere necessario un troncarami o una sega da potatura per rimuovere rami spessi o ostinati.
  • Passaggio 2. Tagliare la pianta : è possibile tagliare i rami legnosi fino al 50%, a condizione che rimangano ancora diverse serie di foglie sotto i tagli.
  • Passaggio 3. Controlla eventuali rami intrecciati – Esamina attentamente il tuo arbusto per eventuali rami intrecciati o incrociati. Rimuovi quelli dall’aspetto peggiore per aumentare il flusso d’aria e ridurre il rischio di danni e malattie.
  • Passaggio 4. Seguire con una potatura leggera – Le prugne pesanti non dovrebbero essere eseguite regolarmente. Ma dovresti proseguire con un taglio leggero, come indicato nei passaggi precedenti, per mantenere il tuo rosmarino sano e altamente produttivo.




Domande comuni sulla potatura del rosmarino

Nella sezione seguente, affronterò le domande più comuni che le persone hanno sulla potatura del rosmarino. Se non riesci a trovare la tua risposta qui, lascia un commento qui sotto.

Fino a che punto posso potare?

Puoi potare il rosmarino abbastanza lontano, ma non rimuovere mai più di un terzo delle dimensioni della pianta alla volta. Inoltre, evita di tagliare i rami legnosi sotto l’ultima serie di foglie.

Come tagliare il rosmarino senza rovinare la pianta

Per evitare di uccidere il tuo rosmarino, non tagliare mai più di un terzo della sua dimensione completa alla volta. La potatura eccessiva o il taglio troppo profondo nei rami legnosi potrebbe portare a una pianta completamente sterile o morta.




Come tagliare il rosmarino in modo che continui a crescere

Per tagliare il rosmarino in modo che continui a crescere, togli solo pochi centimetri alla volta e non tagliarlo mai troppo. Pizzicare regolarmente le punte assicurerà una pianta vigorosa e cespugliosa.

Il rosmarino ricresce dopo il taglio?

Sì, il rosmarino ricrescerà dopo il taglio, a patto che sia fatto correttamente. Attenersi a tagliare solo i gambi verdi e potarli regolarmente per il miglior successo.

Posso potare il rosmarino in maniera invasiva

Le piante mature di rosmarino possono essere tagliate duramente. Ma dovresti lasciare questa potatura intensa alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera per evitare danni da gelo ai teneri nuovi germogli.

Potare il rosmarino non è difficile ed è il modo migliore per promuovere rese maggiori e mantenere la pianta sana. Con un taglio regolare, sarà in condizioni ottimali per gli anni a venire.

Articoli correlati:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close