Potatura assenzio: Primaverile, estiva e autunnale

18
perché è importante potare

Se non viene potato regolarmente, può verificarsi una serie di inconvenienti che influenzano sia l'estetica che la salute della pianta. Senza potature, può crescere eccessivamente e diventare troppo legnoso, con una distribuzione disarmonica che ne compromette la forma. Le parti centrali della pianta potrebbero ricevere meno luce e aria, aumentando la suscettibilità a malattie fungine e parassiti.

L’assenzio è una pianta officinale dalle proprietà benefiche che necessita di potature periodiche durante la coltivazione per produrre foglie sane. La potatura dell’assenzio va effettuata in precisi periodi dell’anno ed è importante per mantenere compatte le piante, favorire lo sviluppo di nuovi germogli e stimolare la produzione di oli essenziali nelle foglie.

Una corretta potatura consente di ottenere un raccolto abbondante di foglie da utilizzare in cucina o per la preparazione di infusi digestivi e medicamentosi.

In questa guida analizzeremo nel dettaglio come e quando potare l’assenzio, fornendo consigli pratici per eseguire una potatura ottimale in base alle caratteristiche e all’età delle piante. Vedremo inoltre come utilizzare al meglio le foglie recise.

Quali sono i periodi dell’anno per potare l’assenzio?

I periodi migliori per potare l’assenzio sono:

  • Primavera: la potatura primaverile va effettuata verso marzo-aprile, quando le temperature si alzano e le piante escono dal riposo invernale. È il momento ideale per asportare i rami secchi e stimolare la crescita di nuovi germogli.
  • Estate: in estate, solitamente a luglio, si effettua una potatura di rifinitura per mantenere le piante ordinate, rimuovere la vegetazione eccessiva e favorire lo sviluppo di nuove foglie sane.
  • Autunno: una potatura autunnale tra settembre e ottobre serve per preparare le piante al riposo invernale, eliminando le parti danneggiate dal freddo e accorciando leggermente i rami.

In generale la potatura primaverile ed estiva sono le più importanti per la salute delle piante. Quella autunnale completa il ciclo ma ha funzione più di pulizia e preparazione al freddo

Quali sono i vantaggi della potatura primaverile rispetto a quella estiva?

La potatura primaverile dell’assenzio presenta alcuni vantaggi rispetto a quella estiva:

  • Stimola una crescita più rigogliosa: intervenendo in primavera, quando le piante escono dal riposo vegetativo, si incentiva una rapida ripresa vegetativa.
  • Favorisce la ramificazione: tagliando i rami principali in primavera si incentiva lo sviluppo di nuovi rami laterali.
  • Previene malattie: rimuovendo in anticipo le parti danneggiate, si riduce il rischio di attacchi di funghi e batteri.
  • Permette una migliore esposizione al sole: accorciando i rami all’inizio della bella stagione si assicura una buona illuminazione a tutte le foglie.
  • Produce foglie più aromatiche: la potatura primaverile favorisce la concentrazione di oli essenziali nelle foglie che cresceranno nel corso dell’estate.
  • Richiede tagli meno drastici: in primavera è sufficiente un leggero accorciamento dei rami, al contrario dell’estate dove servono tagli più decisi.

In sintesi, la potatura di fine inverno garantisce piante più sane, robuste e produttive nel corso dell’anno.

Come potare l’assenzio

Per prima cosa, bisogna rimuovere i rami secchi o danneggiati utilizzando forbici da potatura ben affilate, tagliando il legno subito sopra un nodo. Poi, è consigliabile accorciare i rami principali di un terzo, sopra una foglia sana rivolta verso l’esterno. In estate, si effettua una potatura di mantenimento e pulizia asportando i getti eccessivi e le foglie ingiallite nella parte bassa, così da far arieggiare la pianta.

Importante tagliare sempre nettamente, senza strappare o schiacciare i tessuti. Dopo la potatura, è bene concimare con sostanze organiche per favorire l’emissione di nuovi germogli. Infine, è possibile utilizzare le foglie recise essiccate per tisane o come aromatizzanti in cucina. Con queste tecniche basilari, si manterranno piante di assenzio rigogliose e produttive.

Come utilizzare le foglie di assenzio dopo la potatura

Le foglie di assenzio recise durante la potatura non vanno assolutamente sprecate, data la loro utilità in ambito culinario e salutistico. Una volta raccolte le foglie, queste vanno fatte essiccare rapidamente in un luogo ombreggiato, areato e asciutto. Man mano che si seccano, le foglie vanno conservate in barattoli di vetro ermetici, al riparo da luce e calore. Le foglie secche essiccate si possono quindi utilizzare per preparare infusi e tisane digestivi, dalle note proprietà benefiche.

Basta lasciarne in infusione un cucchiaino in acqua bollente per 10 minuti. In cucina poi le foglie essiccate vengono impiegate come aromatizzante naturale per insaporire carni, zuppe, uova o pesce. Conferiscono piacevoli note amare ed erbacee. Inoltre le foglie di assenzio essiccate possono essere impiegate nella preparazione di liquori, grazie alle loro proprietà tonico-digestive.

Cure post potatura assenzio

Dopo aver eseguito la potatura, è importante prestare alcune cure successive per favorire il recupero delle piante e la crescita di nuovi germogli sani. Innanzitutto, bisogna rimuovere e bruciare tutti i residui di potatura per prevenire la diffusione di funghi o batteri. Poi, è consigliabile distribuire uno strato di compost o concime organico attorno alla base delle piante per fornire sostanze nutritive utili. Nei giorni seguenti la potatura, è bene annaffiare regolarmente per mantenere il terreno umido ed evitare stress idrici a carico della pianta in ripresa.

Le irrigazioni dovranno essere continue ma senza eccessi. Infine, trattare periodicamente le piante con un fungicida naturale, come decotto di equiseto o ortica, serve a prevenire eventuali infezioni sui tagli di potatura. Attuando queste semplici cure dopo la potatura, si garantirà alle piante di assenzio un rapido recupero vegetativo e la produzione di nuove foglie aromatiche.

Letture correlate:

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy