Piante repellenti

279
piante repellenti

Nonostante le affermazioni fatte sulle "piante di zanzara" (geranio profumato al limone o "pianta di citronella") vendute nei grandi magazzini, le piante stesse non respingono le zanzare. È l'olio all'interno delle foglie che ha proprietà che possono respingere le zanzare.

Con la fioritura della primavera e dell’estate, anche gli insetti pungenti! Le piante da sole possono davvero respingere le zanzare e altri insetti fastidiosi nel giardino? Ecco cosa dice la scienza, oltre a un elenco di piante con effettive proprietà repellenti per gli insetti.

Le zanzare sono più di un fastidio, poiché ci sono molte malattie trasmesse dalle zanzare, inclusi virus come il Nilo occidentale, l’encefalite equina orientale e la dengue. Non sono nemmeno solo le zanzare: moscerini, mosche che pungono, formiche e altri parassiti possono togliere il divertimento da qualsiasi attività all’aperto.







Le piante repellenti per le zanzare funzionano davvero?

Le zanzare e molti altri insetti pungenti prendono di mira le loro vittime dagli odori e dai gas che emaniamo: anidride carbonica, sudore e piedi puzzolenti per citarne alcuni. Le zanzare, ad esempio, possono essere attratte dall’anidride carbonica nel nostro respiro fino a 50 metri di distanza.

Fortunatamente, i forti profumi prodotti da alcune comuni piante da giardino possono bloccare i recettori olfattivi che gli insetti usano per trovarci, ma includere semplicemente piante fortemente profumate nel tuo giardino non è sufficiente per tenere a bada gli insetti. Nella maggior parte dei casi, è necessaria una quantità molto più forte e più concentrata del profumo di una pianta per allontanare gli insetti dalle tue tracce.




Piante repellenti: È tutto negli oli

La chiave per generare un profumo abbastanza forte e repellente per gli insetti è rilasciare gli oli essenziali all’interno delle foglie di una pianta. Questi oli sono ciò che effettivamente hanno l’effetto repellente per gli insetti. Bruciare i rametti della pianta o schiacciare il fogliame sono i modi migliori per rilasciare i loro oli.

A casa, è più facile schiacciare le foglie e applicarle localmente ogni volta che lavori in giardino. Basta staccare alcune foglie e schiacciarle tra le mani per rilasciare i loro oli essenziali, quindi strofinare le foglie schiacciate sulla pelle per creare uno strato repellente per le zanzare.

È importante tenere presente che, sebbene alcune piante possano effettivamente respingere gli insetti, il loro utilizzo come suggerito di seguito non produrrà gli stessi risultati repellenti per insetti dei repellenti per insetti commerciali, che sono stati progettati per garantire efficacia e longevità. Nella maggior parte dei casi, l’uso delle foglie di una pianta fornirà solo una protezione moderata per un breve periodo di tempo.




Quali piante hanno proprietà repellenti per gli insetti?

Molte piante etichettate come “repellenti per gli insetti”, in effetti, non lo sono. In particolare, la cosiddetta “pianta di zanzara“, Pelargonium citrosum, ha mostrato poche o nessuna evidenza di respingere le zanzare, nonostante il suo nome e le foglie piacevolmente profumate di limone.

Quindi, ecco alcune piante profumate che in realtà hanno qualità repellenti per gli insetti se usate correttamente:

  • La citronella (Cymbopogon citratus) e l’erba citronella (C. nardus) hanno dimostrato capacità di respingere le zanzare grazie all’olio di citronella contenuto nelle loro foglie. Le foglie possono essere schiacciate e strofinate sulla pelle nuda per scongiurare insetti che pungono. Le erbe alte e tropicali, la citronella e l’erba citronella sopravviveranno solo come piante perenni nelle zone al riparo dal gelo; chi vive in climi più freddi dovrà tenerli in vaso e portarli dentro quando le temperature si abbassano in autunno.
  • Il timo limone (Thymus citriodorus) è un’altra pianta profumata di agrumi che può essere utilizzata come repellente per insetti topico. Bruciare rametti di timo limone (ad esempio sulla griglia all’aperto) è efficace anche per tenere lontani gli insetti fastidiosi dall’area circostante.
  • La melissa (Melissa officinalis), come il timo limone, emana un profumo che è offensivo per gli insetti. Applicalo localmente. Se hai intenzione di coltivarlo, tieni presente che la melissa appartiene alla famiglia della menta, quindi confinala in una pentola per evitare che si diffonda come un matto!
  • La lavanda ha un forte profumo che può respingere tarme, mosche, pulci e zanzare. Usalo fresco o asciuga alcuni fiori da appendere in casa o mettili con i tuoi vestiti per tenere fuori gli insetti.
  • L’aglio tiene lontano le zanzare. Per essere efficaci contro gli insetti, tuttavia, i chiodi di garofano devono essere strofinati sulla pelle, che potrebbe risultare più offensiva per gli altri esseri umani che per gli insetti.
  • Il rosmarino può impedire a mosche e zanzare di rovinare una grigliata. Se gli insetti sono davvero cattivi, getta qualche rametto di rosmarino sulla griglia e il fumo aromatico aiuterà a scacciare le zanzare.
  • Il basilico ( Ocimum basilicum) è un’erba culinaria che svolge il doppio compito di respingere anche mosche e zanzare. È una delle erbe più pungenti ed emana anche un forte profumo senza che le sue foglie vengano schiacciate. Se stai cercando una pianta repellente per gli insetti che puoi “impostare e dimenticare”, il basilico è la soluzione migliore.
  • L’erba gatta (Nepeta cataria) contiene una sostanza chiamata nepetalactone , che si è rivelata ancora più efficace del DEET nel respingere le zanzare nelle prove di laboratorio. Sfortunatamente, quando le foglie schiacciate sono state applicate localmente, l’erba gatta sembrava avere poco o nessun effetto repellente per gli insetti, quindi non dipendere da questa pianta per tenere lontane le zanzare.

Abbiamo parlato in questo articolo delle 12 piante antizanzare che hanno acquisito una reputazione repellente per gli insetti, ma non dipenderemmo solo da poche piante per rendere i nostri giardini privi di insetti. Una delle cose più efficaci che puoi fare per ridurre la popolazione di zanzare è eliminare l’acqua stagnante in cui potrebbero vivere le loro larve.

Articoli correlati:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close