fbpx

Macerato di consolida: Preparazione, evoluzione, utilizzo e conservazione

43

Il macerato di consolida è un rimedio naturale dall'immenso potenziale per l'agricoltura ecologica. Derivato dalla pianta omonima, questa soluzione apporta numerosi benefici alle coltivazioni, fungendo da concime, repellente e curativo contro parassiti e malattie. Un vero e proprio elisir verde che offre un'alternativa sostenibile ai prodotti chimici convenzionali.

Il macerato di consolida è una soluzione naturale ottenuta dall’estrazione di principi attivi dalla pianta conosciuta come Consolida, o Sinfito. Questo rimedio ecologico, apprezzato nell’agricoltura biologica e biodinamica, offre molteplici applicazioni benefiche grazie alle sue proprietà uniche.

Un processo di macerazione consente di estrarre le sostanze nutritive e curative dalla pianta, donando al macerato un ampio raggio d’azione. Dalle sue funzioni come concime naturale al ruolo di repellente e curativo contro parassiti e malattie, questo elisir verde rappresenta un’alternativa sostenibile ai prodotti chimici convenzionali.

Proprietà e caratteristiche della pianta consolida

La Consolida, o Sinfito, è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Boraginacee. Questa specie vegetale, conosciuta anche come “Erba del Buon Enrico”, vanta un’ampia diffusione in natura, crescendo spontaneamente in prati, zone incolte e ai margini dei boschi. La sua presenza abbraccia diverse regioni d’Europa, Asia e Nord America.

Ciò che rende la Consolida tanto apprezzata è la sua ricca composizione di principi attivi, tra cui tannini, mucillagini, flavonoidi e sali minerali. Queste sostanze conferiscono alla pianta proprietà toniche, astringenti, antinfiammatorie e cicatrizzanti, rendendola un vero e proprio concentrato di virtù curative e nutritive.

Preparazione del macerato di Consolida passo-passo

Preparazione del macerato di Consolida
Preparazione: Inserire Foglie e fiori della pianta in un secchio con acqua senza cloro.

La preparazione del macerato di consolida richiede un processo semplice ma attento. Innanzitutto, è necessario raccogliere le parti fresche della pianta, scegliendo preferibilmente foglie e fiori. Dopo averle lavate accuratamente, queste vengono triturate grossolanamente e inserite in un recipiente di vetro o plastica.

A questo punto, si aggiunge acqua non clorata fino a coprire completamente il materiale vegetale. Il rapporto ottimale è di 1 kg di pianta per 10 litri d’acqua. Il recipiente va poi sigillato, lasciando però uno spazio per l’uscita dei gas prodotti durante la fermentazione. Dopo un periodo di macerazione di 15-20 giorni al riparo dalla luce diretta, il liquido è pronto per essere filtrato e utilizzato.

macerazione di 15-20 giorni
Dopo circa 3 settimane è possibile filtrare il macinato, e in questa foto possiamo vedere come l’acqua abbia assunto una colorazione differente.

Benefici del macerato di consolida come concime naturale

Uno dei principali impieghi è come concime naturale per piante e colture. Grazie alla sua ricca composizione di sostanze nutritive, questo elisir verde apporta numerosi benefici alle coltivazioni. Innanzitutto, favorisce la fertilità del terreno arricchendolo di elementi minerali essenziali come azoto, fosforo e potassio. Inoltre, stimola la crescita sana delle piante, promuovendo uno sviluppo vigoroso di radici, fusti e foglie.

Il macerato agisce anche come ammendante, migliorando la struttura e la porosità del suolo, favorendo così un corretto drenaggio e un’ottimale circolazione dell’aria. Questa soluzione naturale rappresenta una valida alternativa ai concimi chimici, offrendo un’opzione ecologica ed economica per coltivatori e giardinieri attenti all’ambiente.

Utilizzo come repellente e curativo contro malattie

Le sostanze contenute nella pianta, come i tannini e i flavonoidi, creano un ambiente sfavorevole per molti organismi indesiderati, allontanandoli dalle colture. Inoltre, questo macerato possiede proprietà antifungine e antibatteriche, rendendolo un valido alleato nella lotta contro malattie e infezioni che colpiscono piante e ortaggi.

Applicato regolarmente, può prevenire e contrastare efficacemente problemi come oidio, peronospora, batteriosi e altre patologie diffuse. La sua azione curativa naturale rappresenta un’alternativa sostenibile ai pesticidi e fungicidi chimici convenzionali.

Combinazione con altri macerati per un effetto potenziato

Per potenziare ulteriormente l’efficacia, è possibile combinarlo con altri macerati vegetali, creando una soluzione sinergica ancora più potente. Un’opzione popolare è l’unione con il macerato di ortica, una pianta ricca di azoto e ferro, che apporta un ulteriore boost nutritivo alle colture. Inoltre, la combinazione con il macerato di equiseto può rinforzare le difese naturali delle piante grazie alla presenza di silice, un minerale essenziale per la formazione di strutture resistenti.

Altre opzioni interessanti includono il macerato di camomilla, con proprietà fungicide e insetticide, e quello di aglio, noto per le sue virtù antibatteriche. Queste miscele bio-rinvigorenti rappresentano una vera e propria “pozione magica” per un’agricoltura sana e rispettosa dell’ambiente.

Conservazione e durata

Una volta preparato, può essere conservato per un periodo di tempo prolungato, mantenendo inalterate le sue proprietà benefiche. È consigliabile trasferirlo in contenitori di vetro scuro o opachi, in quanto la luce diretta potrebbe alterarne la composizione. Correttamente conservato al riparo dalla luce e dal calore eccessivo, il macerato può durare fino a un anno.

Per prolungarne ulteriormente la shelf-life, è possibile aggiungere una piccola quantità di acido citrico o aceto di mele, che contribuiscono a stabilizzare la soluzione. Nonostante la sua lunga durata, è sempre preferibile utilizzare il macerato fresco per garantirne l’efficacia ottimale. Con un po’ di accortezza, questo prezioso elisir verde può accompagnare le tue coltivazioni per un’intera stagione.

Altri macerati utili per l’orto:

Approfondimenti esterni:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy