Lilium bianchi: Purezza dei fiori, coltivazione e significato

27
Giglio bianco

Pianta bulbosa dal portamento elegante e slanciato, con fusti eretti che in estate si aprono in maestose infiorescenze. I fiori sono grandi e vistosi, con petali di un candore immacolato che lascia senza fiato. Il profumo intenso e delicato si diffonde nell'aria, rendendo ancora più magica la vista di questa pianta ornamentale così raffinata.

Tra i Lilium bianchi spicca il giglio candido (Lilium candidum), pianta bulbosa appartenente alla famiglia delle Liliacee che deve il nome al colore puro e immacolato dei suoi fiori. Si tratta di una specie rustica con bulbo sotterraneo e foglie basali che seccano in estate. Il fusto eretto e snello può raggiungere 1-2 metri di altezza e produce una fioritura abbondante in tarda primavera-estate.

I fiori dalla struttura a stella, molto profumati, presentano petali di un bianco puro con sfumature gialle alla base. Per fiorire rigogliosamente il giglio candido necessita di una posizione soleggiata. Come altri Lilium, può essere soggetto ad alcune malattie fungine, ma in genere è una pianta robusta, ideale per garantire spettacolari fioriture estive anche in vaso.

Cosa simboleggiano i gigli bianchi?

Nel linguaggio dei fiori, i gigli bianchi sono considerati simbolo di purezza, innocenza, candore e verginità, proprio grazie al colore immacolato dei loro petali. Questa percezione deriva anche dal loro portamento eretto e slanciato, che trasmette una sensazione di fierezza e orgoglio. Non a caso in passato il giglio bianco veniva regalato ai membri dell’alta nobiltà, come emblema della loro appartenenza a ceti elevati.

Ancora oggi il giglio bianco mantiene questa aura di perfezione e luminosità che lo rende una scelta ideale per composizioni floreali legate a concezioni come la purezza, matrimoni e battesimi. Un fiore dall’eleganza senza tempo, magnifico sia in giardino che in mazzi e decorazioni.

Quando si regalano i gigli bianchi?

Sono un’ottima scelta come regalo floreale per svariate occasioni, non solo matrimoni e cerimonie religiose. Il loro significato di purezza e rinascita li rende perfetti per essere donati in caso di nascita di un bambino. Anche per un compleanno importanti o per esprimere sincerità e gratitudine verso una persona cara, un mazzo di gigli bianchi è sempre apprezzato.

Habitat naturale degli Lilium bianchi

I Lilium crescono spontaneamente in varie aree del mondo, preferendo zone dal clima temperato. Molte specie sono originarie dell’Asia orientale, soprattutto Cina, Giappone e zone himalayane. Altre provengono dall’Europa e dalle montagne rocciose del Nord America. Prediligono suoli ben drenati e posizioni soleggiate.

Possono svilupparsi sia in pianura che in montagna, fino a quote anche superiori ai 3000 metri in habitat alpini e subalpini. Colonizzano prati, radure, pendii rocciosi e sottoboschi luminosi. La maggior parte delle specie fiorisce in estate producendo spettacolari fioriture che si integrano perfettamente negli ambienti naturali.

Lilium bianchi caratteristiche botaniche

Presentano un bulbo tondeggiante che produce un fusto eretto, non ramificato, con foglie lanceolate alternate. I fiori, riuniti in infiorescenze apicali, hanno una caratteristica forma a stella con 6 petali e 6 stami. Tra le specie botanicamente affini con fiori bianchi spiccano Lilium candidum, con sfumature gialle alla base, e Lilium martagon dai petali ricurvi.

I bulbi emettono radici avventizie e producono bulbilli che consentono la riproduzione agamica. Dopo la fioritura estiva, le parti aeree seccano mentre il bulbo sotterraneo rimane latente fino alla successiva stagione di crescita.

Coltivazione Lilium bianchi

La coltivazione parte dalla messa a dimora dei bulbi in autunno, tra settembre e dicembre, interrandoli ad una profondità pari al doppio del loro diametro, con l’apice rivolto verso l’alto. Se coltivati in vaso è bene usare un terriccio universale e sul fondo disporre uno strato di argilla espansa per favorire il drenaggio. In giardino occorre preparare accuratamente il terreno, che deve essere soffice e fertile, incorporando un concime granulare specifico.

Anche correggere eventuali difetti del terreno, ad esempio aggiungendo sabbia per renderlo più sciolto, è importante. Dopo la fioritura estiva, è consigliabile lasciare foglie e fusti secchi a protezione dei bulbi fino all’autunno successivo.

Esposizione alla luce e irrigazioni

Prediligono posizioni molto luminose e soleggiate, riparate da venti forti che potrebbero danneggiare i fusti fiorali. Tollerano a malapena la mezz’ombra, mentre l’ombra completa compromette la fioritura. In primavera, soprattutto se siccitosa, sono consigliate irrigazioni durante la fase di crescita dello stelo, mentre in inverno e nel periodo di riposo vegetativo non necessitano di apporti idrici.

Per le piante in vaso è fondamentale controllare l’umidità del substrato, scongiurando sia eccessi che carenze. Le annaffiature vanno distribuite solo alla base della pianta per non danneggiare i fiori. Una corretta esposizione e irrigazione valorizzeranno la bellezza delle fioriture primaverili-estive dei Lilium.

Concimazioni e potature

Per ottenere Lilium bianchi rigogliosi, è fondamentale la concimazione durante tutto il periodo vegetativo, in particolare da primavera fino al disseccamento degli steli, con concimi specifici per piante da fiore. In questo modo si favorisce la crescita di bulbi più grandi e prolifici in bulbilli.

La potatura si limita all’eliminazione dei fiori secchi, se non si vogliono raccogliere i semi, e al taglio degli steli quasi completamente secchi a 15 cm dal suolo. Nel periodo di riposo del bulbo, si può rimuovere con uno strappo il fusto residuo.

Propagazione

La propagazione dei Lilium bianchi avviene per bulbi nel periodo tra agosto e fine settembre. Si utilizzano bulbi con 4-5 anni, selezionando i migliori. Si staccano le squame esterne integre e si interrano per metà altezza in un substrato di sabbia e torba. Il contenitore va tenuto per 3-4 settimane in serra fredda finché non si formano bulbilli con radici alla base delle squame.

A questo punto i bulbi vanno staccati con cura e trapiantati in vasi da 8-10 cm con lo stesso substrato. In pochi mesi da un bulbo maturo si ottengono diversi bulbilli che consentono di moltiplicare e propagare i Lilium, permettendo di coltivare nel tempo queste splendide piante da fiore.

Parassiti e malattie

Tra i parassiti più pericolosi per i Lilium bianchi c’è il coleottero Lilioceris lilii, che attacca e deteriora foglie e bulbi. Se presente in quantità limitate si può eliminare manualmente, altrimenti occorre intervenire con un insetticida specifico. Attenzione anche agli afidi, da prevenire assicurando un buon drenaggio ed evitando ristagni idrici. Lumache e chiocciole possono infestare germogli e parti giovani. Per evitare muffe, è bene collocare la pianta in zone fresche e arieggiate.

Dove posizionare Lilium in casa

L’esposizione ideale è a mezz’ombra o al sole, evitando il sole diretto dietro vetrate. Solo alcune varietà si adattano all’aperto in clima mediterraneo, mentre la maggior parte necessita di temperature invernali non inferiori a 6-8°C. È quindi consigliabile posizionarli in ambienti freschi e luminosi, meglio se riparati da correnti d’aria, come verande o logge.

Attenzione a non esporli a fonti di calore dirette che potrebbero compromettere fioritura e bulbi. Con le giuste accortezze nel posizionamento si potranno ammirare splendidi Lilium bianchi anche coltivati in appartamento, apprezzandone eleganza, profumo intense e candore immacolato.

Dove acquistare bulbi di Lilium

Oltre ai vivai specializzati, i bulbi di ottima qualità si possono acquistare comodamente online, ad esempio su portali come Amazon che consentono di ricevere i bulbi direttamente a casa propria. Su Amazon si trova una vasta scelta di bulbi di Lilium bianchi delle migliori varietà, con descrizioni dettagliate e recensioni che permettono di scegliere quelli più adatti alle proprie esigenze.

Letture correlate:

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy