fbpx

Gelsomino in inverno: Vediamo come proteggerlo dalle basse temperature

595
cura del gelsomino

Per prendersi cura dei gelsomini durante il freddo, è importante identificare la specie di pianta che si ha. Non tutti i gelsomini sono sensibili alle basse temperature, quindi ogni tipo di gelsomino richiederà cure specifiche.

Con l’arrivo dell’autunno e il calo delle temperature, è normale chiedersi come proteggere il gelsomino dal freddo invernale. Questa pianta ornamentale, che regala meravigliose fioriture estive grazie al suo origine tropicale, teme molto i geli. Quando arriva l’inverno è necessario prestare attenzione e mettere in atto strategie per far superare indenne alla pianta la stagione più rigida.

Questo articolo illustra nel dettaglio come curare il gelsomino in inverno, fornendo utili suggerimenti su potature, pacciamature, eventuale riparo in serra e tutte le cure necessarie per far rifiorire rigoglioso il gelsomino la primavera successiva.

Come tenere il gelsomino in inverno

  • Giardino: Per mantenere il gelsomino in buona salute durante l’inverno, il primo passo è scegliere una varietà adatta alla tua zona climatica. Se vivi in una regione dove le temperature invernali sono estremamente basse, e lo coltivi in giardino, potresti dover proteggere la tua pianta con uno strato di pacciame e coprirlo con un telo. Il pacciame, come legno duro sminuzzato o foglie cadute, può aiutare a mantenere il terreno umido e a proteggere le radici dal gelo.
  • Annaffiature: Durante l’inverno, le piante hanno bisogno di meno acqua rispetto alle altre stagioni, quindi assicurati di non esagerare con l’irrigazione. Tieni presente che l’aria interna di casa tende ad essere più secca durante l’inverno a causa dell’utilizzo dei riscaldamenti, quindi potrebbe essere necessario fornire ulteriore umidità alla tua pianta di gelsomino.
  • Esposizione alla luce: Ha bisogno di una posizione luminosa ma non direttamente esposta al sole. Una finestra che riceve luce solare indiretta è l’ideale. Durante i mesi invernali, è importante assicurarsi che la pianta riceva abbastanza luce, quindi potrebbe essere necessario utilizzare una lampada a luce artificiale per fornire abbastanza luce durante le ore di buio.
  • Parassiti e malattie: Controllare periodicamente la tua pianta di gelsomino per individuare eventuali parassiti o malattie. Trattare tempestivamente questi problemi può aiutare a prevenire danni maggiori alla pianta e garantire che sia in buona salute durante l’inverno.
  • Concimazione: Durante le stagioni fredde non ha bisogno di molti nutrienti, in quanto, la pianta crescerà poco, ma puoi comunque somministrare del fertilizzante in quantità ridotta.

Che temperatura sopporto il gelsomino

È una pianta molto resistente, capace di tollerare sbalzi termici anche importanti. Non teme infatti il caldo torrido tipico delle estati, riuscendo a vegetare bene anche con temperature molto elevate. Allo stesso tempo, è in grado di superare indenne brevi periodi di gelo invernale, resistendo a temperature fino a -10°C. Tuttavia, nelle località di montagna esposte a venti gelidi, oppure in zone particolarmente fredde, è consigliabile mettere il gelsomino al riparo, ad esempio contro un muro

Bisogna potare il gelsomino in inverno?

La potatura è una pratica fondamentale per mantenere sane e rigogliose le piante, e il gelsomino non fa eccezione. Ma quando è il momento migliore per potare questa pianta ornamentale dalle ricche fioriture primaverili ed estive? L’inverno è considerato il periodo ideale per intervenire con il taglio sui gelsomini. I mesi freddi consentono infatti di eliminare le parti secche e di rimodellare la chioma, permettendo alla pianta di prepararsi al meglio per la nuova stagione vegetativa.

Gelsomini resistenti al freddo

Esistono varietà particolarmente resistenti alle basse temperature, adatte a sopportare gli inverni rigidi. Tra le più note, il Jasminum azoricum, diffuso in tutta Italia, tollera fino a -17°C producendo grandi rampicanti sempreverdi dalla ricca fioritura profumata. Anche il Jasminum multipartitum regge temperature fino a -15°C e si distingue per i suoi eleganti fiori grandi, profumati e dai boccioli rosati. Tra i cespugli, il Chrysojasminum odoratissimum resiste al freddo fino a -15°C e produce piccoli fiori gialli molto profumati. scegliendo varietà rustiche come queste, è possibile coltivare splendidi gelsomini anche in zone caratterizzate da inverni molto rigidi, apprezzandone a lungo la bellezza e il piacevole profumo.

Gelsomini dai fiori gialli resistenti al freddo

Tra i gelsomini che meglio tollerano il freddo e le gelate invernali, spiccano alcune varietà dai caratteristici fiori gialli. Il Chrysojasminum floridum, il Chrysojasminum fruticans e il Chrysojasminum humile resistono fino a -20°C, mentre il Jasminum nudiflorum si differenzia per la primaverile fioritura anticipata. Il Chrysojasminum humile ‘Revolutum’ è ideale per giardini naturali, dato che perde i fiori prima che appassiscano. Scegliendo queste resistenti varietà dalla raffinata fioritura gialla, è possibile coltivare splendidi gelsomini anche in zone particolarmente fredde, ammirandone a lungo la bellezza e apprezzandone il gradevole profumo.

Gelsomini dai fiori rosa resistenti all’inverno

Per chi ama i fiori rosa, esistono varietà di gelsomino resistenti al freddo come il Jasminum beesianum, che produce piccoli fiori color magenta, e il Jasminum x stephanense dai fiori rosa chiaro profumati. Entrambi tollerano temperature fino a -20°C, risultando ideali anche per zone particolarmente fredde. Questi gelsomini dalla raffinata fioritura rosa sono poco conosciuti ma meritano di essere valorizzati, perché permettono di creare splendidi giardini profumati capaci di resistere agli inverni più rigidi.

Gelsomini che fioriscono nel periodo invernale

Per colorare il giardino anche d’inverno esistono varietà di gelsomino con fioritura precoce. Il Jasminum mesnyi, noto come “primulinum”, produce grandi fiori gialli da novembre alla primavera, resistendo fino a -20°C. Anche il Jasminum kedahense fiorisce in inverno, da dicembre a febbraio, con eleganti fiori bianchi a più punte, seppur tollerando solo fino a 0°C. Questi gelsomini dalla spettacolare fioritura invernale sono perfetti per creare splendidi giardini profumati anche durante le stagioni più fredde.

Come coltivare il gelsomino in inverno

Per ottenere una rigogliosa fioritura anche durante l’inverno, è importante scegliere una posizione a pieno sole, evitando zone d’ombra. Il gelsomino invernale, infatti, produce più abbondanti fioriture se colpito dai raggi solari per diverse ore al giorno. Può vegetare anche con semi-ombra, ma la produzione di fiori sarà minore. Questa pianta è molto rustica e non teme il freddo invernale, resistendo fino a temperature di -10°C. Scegliendo varietà specifiche per la fioritura invernale e collocandole in luoghi soleggiati, è possibile godere della bellezza e del gradevole profumo dei fiori anche durante le stagioni più rigide.

Articoli correlati:

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy