fbpx

Forma di allevamento a vaso sul Gelso: per una raccolta facile dei frutti

17

La forma a vaso rappresenta una soluzione pratica ed elegante per coltivare il gelso in modo sostenibile ed ergonomico. Questa modalità di allevamento non solo semplifica la raccolta, ma favorisce anche una migliore esposizione alla luce solare, promuovendo una crescita equilibrata e una produzione abbondante di frutti.

Il gelso è una pianta straordinaria, apprezzata non solo per i suoi deliziosi frutti, ma anche per le molteplici forme di allevamento che offre. Tra queste, la forma a vaso si distingue come la soluzione ideale per chi desidera facilitare la raccolta dei preziosi gelsi.

Questa tecnica di coltivazione, tramandataci dai sapienti agricoltori del passato, consente di mantenere le ramificazioni ad un’altezza accessibile, evitando l’estenuante operazione di arrampicarsi su scale pericolose. Adottando la forma a vaso, potrete gustare i succosi frutti direttamente dal terreno, godendo appieno dei benefici di questa pianta versatile e generosa.

Forme di allevamento del gelso: testa di salice vs crescita libera

Prima di addentrarci nei segreti della forma a vaso, è fondamentale comprendere le altre principali tecniche di allevamento del gelso. La forma a testa di salice, un tempo ampiamente utilizzata, era finalizzata alla produzione di foglie per l’allevamento dei bachi da seta e alla raccolta di legna da ardere.

Questa modalità di coltivazione prevedeva una potatura costruttiva, favorendo una crescita compatta e ramificata. D’altro canto, la crescita libera del gelso era preferita per scopi paesaggistici, come l’ombreggiatura, la creazione di frangivento per i campi e l’abbellimento degli spazi verdi. In questo caso, la pianta veniva lasciata svilupparsi naturalmente, senza interventi di potatura rilevanti.

Vantaggi della forma a vaso per la raccolta dei frutti

Sebbene le tecniche sopracitate fossero adatte ai loro scopi specifici, la forma a vaso rappresenta la soluzione ottimale per coloro che desiderano coltivare il gelso principalmente per la produzione di frutti. Questa modalità di allevamento offre numerosi vantaggi pratici. Innanzitutto, mantiene le ramificazioni principali ad un’altezza accessibile, solitamente tra i 30 e i 40 centimetri dal terreno.

Ciò consente una raccolta agevole dei frutti, senza la necessità di scale o attrezzature ingombranti. Inoltre, la forma a vaso favorisce una migliore esposizione alla luce solare, garantendo una crescita equilibrata e una produzione abbondante. Gli alberi coltivati con questa tecnica risultano più compatti e facili da gestire, riducendo gli sforzi di manutenzione e potatura nel corso degli anni.

Impostare le ramificazioni basse per facilitare la raccolta

Un aspetto cruciale per il successo della forma a vaso è l’impostazione delle ramificazioni principali ad un’altezza adeguata. Il gelso, a differenza di altre piante da frutto come il pero, l’albicocco o il susino, tende a raggiungere dimensioni gigantesche.

Se le ramificazioni principali vengono lasciate svilupparsi ad un’altezza troppo elevata, ad esempio a un metro o più dal terreno, i frutti matureranno ad altezze proibitive, rendendo la raccolta estremamente difficoltosa e pericolosa man mano che la pianta crescerà.

Per evitare questo inconveniente, è fondamentale potare la pianta fin dalla giovane età, mantenendo le ramificazioni principali a soli 30-40 centimetri di altezza. In questo modo, i frutti rimarranno accessibili anche quando l’albero raggiungerà la sua massima espansione.

Numero ideale di branche principali e loro distanziamento

Nella realizzazione della forma a vaso per il gelso, è essenziale prestare attenzione al numero e al distanziamento delle branche principali. Il consiglio degli esperti è di mantenere tre o quattro ramificazioni per questa pianta che tende a diventare molto grande.

Un numero eccessivo di branche principali potrebbe causare ingombri e disordine, ostacolando la corretta crescita e lo sviluppo armonioso della pianta. Inoltre, è fondamentale che le branche siano equidistanti tra loro, con un angolo di circa 120 gradi l’una dall’altra.

Questo accorgimento assicura che ogni ramo riceva la stessa quantità di luce solare, evitando la competizione e la dominanza di alcune ramificazioni a discapito di altre. Un equilibrio perfetto nella distribuzione delle branche contribuisce alla salute complessiva della pianta e ad una produzione uniforme di frutti.

Tecnica di legatura dei rami per la forma a vaso

Per plasmare la forma a vaso del gelso, è necessario adottare una tecnica specifica di legatura dei rami. I materiali indispensabili sono canne o bastoni, preferibilmente in bambù o plastica rinforzata, e uno spago o una corda elastica per evitare lesioni alla corteccia. Il segreto risiede nel legare ogni ramo ai bastoni in più punti, anziché in un unico nodo.

Questo accorgimento impedisce la formazione di curvature innaturali che potrebbero compromettere il flusso della linfa e favorire la dominanza di alcuni germogli. Inoltre, posizionando i bastoni in modo orizzontale e incastrandoli nel terreno, si ottiene un andamento rettilineo dei rami, favorendo una crescita armoniosa e ben direzionata. La legatura multipla consente di modellare le ramificazioni nella posizione desiderata, senza esercitare eccessive pressioni in un solo punto.

Rendere le ramificazioni più orizzontali possibile

L’ultima fase cruciale nella realizzazione della forma a vaso consiste nel rendere le ramificazioni il più orizzontali possibili. Questo accorgimento contribuisce a massimizzare l’esposizione alla luce solare e a promuovere una crescita equilibrata.

Utilizzando bastoni di supporto verticali e legando i rami in più punti, è possibile piegare delicatamente le ramificazioni verso il basso, senza creare curvature dannose. L’obiettivo è ottenere un angolo di crescita orizzontale o leggermente inclinato, evitando la tendenza naturale delle piante a svilupparsi verticalmente.

Tecniche di propagazione del gelso:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy