Come fare una talea di rosmarino

170
talea rosmarino

Per iniziare, tutto ciò di cui hai bisogno è una pianta madre, o una pianta da cui prelevare talee, molta umidità e un luogo caldo ma al riparo dal sole in cui le piante possano attecchire. Il metodo che sto usando qui è per talee di legno tenero. Il processo per le talee di legno duro e fogliare può essere diverso a seconda di ciò che stai propagando ma, in generale, la propagazione delle piante da talee è abbastanza semplice.

Il rosmarino ha un bell’aspetto tutto l’anno ed è ottimo per i vasi, e l’orto. Le sue foglie aromatiche possono essere utilizzate in vari modi e i suoi fiori sono estremamente apprezzati dalle api.

I semi di rosmarino possono impiegare molto tempo per germogliare, quindi acquista piante giovani, o aspetta fino a dopo la fioritura e prendi le talee.

Abbiamo già scritto su come moltiplicare il rosmarino, ma oggi, vogliamo entrare nello specifico con una guida passo passo per fare talee da rosmarino.

All’inizio della giornata, taglia i germogli senza fiori e mettili in un sacchetto di plastica. Sigillalo e tienilo in un luogo ombreggiato per evitare che appassisca finché non sei pronto per sradicare le talee.

Ecco la nostra guida passo passo su come fare una talea di rosmarino.




Di cosa hai bisogno per coltivare le tue talee di rosmarino

Per iniziare, tutto ciò di cui hai bisogno è una pianta madre, o una pianta da cui prelevare talee, molta umidità e un luogo caldo ma al riparo dal sole in cui le piante possano attecchire.

Il metodo che sto usando qui è per talee di legno tenero. Il processo per le talee di legno duro e fogliare può essere diverso a seconda di ciò che stai propagando ma, in generale, la propagazione delle piante da talee è abbastanza semplice.




Dicevo che è meglio tagliare le talee in primavera una volta che si è sviluppata una nuova crescita. Tuttavia, è onestamente giusto prendere talee in altri periodi durante la stagione di crescita. Basta evitare di propagare piante che stanno fiorendo attivamente. Quindi la primavera o l’autunno sono i periodi migliori dell’anno, a seconda della pianta e ovviamente del clima.

Innanzitutto, vuoi essere sicuro di tagliare le piante appena sotto un punto di ramificazione. Questo è in genere proprio al di sotto del punto in cui sta germogliando una foglia o uno stelo laterale (sotto il picciolo o lo stelo della foglia), ma può anche essere alla base di un nuovo stelo.

È qui che la pianta ha un tessuto speciale costituito da cellule meristematiche progettate per crescere e creare nuove parti vegetali come radici e foglie. Quando si pota al di sopra di questi punti, incoraggia la crescita di foglie e steli e quando si pota al di sotto di questi punti, le piante hanno una straordinaria capacità di far crescere nuove radici.




Talea di rosmarino: Passo 1

Taglia i germogli di nuova crescita lunghi 10-15 cm. Per ridurre la perdita di umidità, rimuovi la maggior parte delle foglie inferiori in modo da avere una lunghezza del gambo pulita.

Preparazione delle talee di rosmarino

Proseguiamo con la talea di rosmarino con il passo 2

Usa un coltello affilato per tagliare la base dello stelo appena sotto un nodo fogliare, il punto da cui crescono le foglie.

Tagliare la base del gambo di rosmarino

Ora il passo 3

Immergere le estremità dello stelo nella polvere di radicazione ormonale per accelerare il processo di radicazione.

Immergere i gambi di rosmarino nella polvere di ormone radicante

Passo 4

Riempi i vasi con un composto granuloso. Inserire diverse talee di rosmarino attorno al bordo, o piantare singolarmente nei moduli del vassoio dei semi.

Mettere le talee di rosmarino nel compost

Passo 5

Acqua in talee dall’alto per depositare il compost attorno ai loro steli. Metti i vasi in una cornice fredda in un’area riparata e ombreggiata, al chiuso in un propagatore o semplicemente copri con un sacchetto di plastica per trattenere l’umidità.

Innaffiare le talee di rosmarino

Passo 6

Dopo alcune settimane, capovolgere delicatamente i vasi e verificare la presenza di segni di sviluppo delle radici. Nebulizza sul fogliame e assicurati che il compost rimanga umido.

Radici di rosmarino

Passo 7

Una volta che hanno un buon apparato radicale, separa le talee e mettile singolarmente in un compost a base di terriccio.

Rinvaso di talee di rosmarino radicate

Per concludere leggiamo il passo 8

Mantieni le piante annaffiate e rimettile in vaso man mano che diventano più grandi e le radici riempiono il loro contenitore. Dovrebbero essere abbastanza grandi da poter essere piantati nella primavera successiva.

Innaffiare le giovani piante di rosmarino




Come prendersi cura delle piante di rosmarino

Il rosmarino è una pianta piuttosto robusta una volta stabilizzata e in crescita. Ecco alcuni suggerimenti per mantenere la tua pianta sana e produttiva:

  • Coltiva in un luogo soleggiato. Il rosmarino prospera in 6-8 ore di sole diretto in estate.
  • Innaffia quando il terreno si sente asciutto. Una volta stabilizzato, il rosmarino ama rimanere sul lato asciutto. Lascia asciugare il pollice superiore del terreno tra un’annaffiatura e l’altra, quindi annaffia accuratamente.
  • Rinvasare quando la pianta diventa più grande e le radici riempiono il contenitore. Una pianta di rosmarino che cresce in un contenitore può raggiungere da 30 a 90 cm di altezza. Continua a trapiantare in un contenitore più grande quando le radici riempiono il vaso.
  • Pota spesso il rosmarino. Più tagli, più cresce la pianta. Pota la pianta dopo la fioritura per mantenerla compatta.

Suggerimenti per coltivare il rosmarino in casa

Il rosmarino è originario dei climi mediterranei, quindi preferisce un’atmosfera calda, soleggiata e umida. Ecco alcuni suggerimenti per mantenere vive le tue piante di rosmarino in casa durante l’inverno:




  • Quarantena: se hai piante d’appartamento, è una buona idea mettere in quarantena le tue piante di rosmarino quando le porti in casa. Tieni le piante in un luogo separato per un po’ per essere sicuro che non ci siano autostoppisti, parassiti o malattie.
  • Luce: individua le tue piante di rosmarino in una luminosa finestra esposta a sud. In alternativa, puoi usare le luci di coltivazione e mantenere felici le tue piante durante i mesi invernali.
  • Acqua: cerca di mantenere la miscela di invasatura uniformemente umida. L’irrigazione eccessiva farà marcire la pianta. Se il terreno è troppo asciutto, la pianta appassirà e morirà. Innaffia quando il terreno si asciuga in superficie e lascia defluire l’umidità in eccesso.
  • Temperatura: Il rosmarino preferisce che sia un po’ più fresco durante l’inverno. Tenere le piante lontane da fonti di calore e stufe a legna.
  • Umidità: il riscaldamento invernale ci tiene al caldo, ma sottrae anche l’umidità dall’aria e fa cadere l’umidità. Compensa nebulizzando frequentemente la tua pianta di rosmarino, facendo funzionare un umidificatore o posizionando la tua pianta di rosmarino su un vassoio di ciottoli e acqua per aumentare l’umidità intorno alla tua pianta.
  • Parassiti e malattie: i parassiti comuni per le piante di rosmarino da interno sono acari rossi, afidi, spittlebugs e mosche bianche. Questi parassiti succhiano le piante e fanno appassire e seccare il fogliame. Ispeziona frequentemente le tue piante di rosmarino alla ricerca di parassiti e controllale con sapone insetticida biologico. Malattie come marciume radicale, oidio e muffe sono tutti segni di troppa umidità e scarsa circolazione dell’aria.

Articoli correlati:



Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close