Come conservare le patate

140
patate

Le patate sono un alimento base in molte culture e sono state apprezzate per oltre 10.000 anni. Oltre ad essere ricchi di potassio, sono un'ottima fonte di carboidrati e fibre. Questi gustosi tuberi possono essere preparati in molti modi, ma in genere vengono cotti al forno, bolliti, arrostiti, fritti o disidratati. Una corretta conservazione può prolungarne la durata e prevenire inutili sprechi. Questo articolo esamina le migliori tecniche di conservazione e include suggerimenti per selezionare le patate più fresche.

Le patate possono durare per mesi in conservazione nelle giuste condizioni. Le patate sono un alimento base per molte culture in tutto il mondo. Le patate sono un ortaggio molto versatile che può essere utilizzato in tutto, dalle zuppe ai contorni. Sono poco costosi da coltivare, ricchi di nutrimento e possono essere conservate per un lungo periodo di tempo.

Molto prima dei supermercati moderni, le patate venivano tradizionalmente coltivate o acquistate in autunno e conservate nelle cantine per i pasti invernali.

È sempre intelligente ridurre gli sprechi alimentari e, se sai come conservare le patate, puoi prolungarne la durata il più a lungo possibile senza far perdere il sapore e i valori nutrizionali.







Come conservare le patate crude

La temperatura di conservazione ha un impatto significativo sulla durata delle patate. Se conservate a una temperatura compresa tra 6 e 10 °C, le patate crude si conservano per molti mesi senza deteriorarsi.

Questo intervallo di temperatura è leggermente più caldo della refrigerazione e può essere trovato in cantine fresche, scantinati, garage o capannoni. Conservare le patate in queste condizioni può aiutare a ritardare la formazione di germogli sulla pelle, uno dei primi segni di deterioramento.

La conservazione a temperature più basse aiuta anche a preservare il loro contenuto di vitamina C.

La conservazione a temperature leggermente superiori alla refrigerazione è un ottimo modo per prolungare la durata di conservazione e mantenere il contenuto di vitamina C.

Conservare le patate lontano dalla luce

La luce solare o la luce fluorescente possono far sì che la buccia delle patate produca clorofilla e diventi di un colore verde. Mentre la clorofilla che fa diventare la pelle verde è innocua, l’esposizione al sole può produrre grandi quantità di una sostanza chimica tossica chiamata solanina.

La solanina crea un sapore amaro e provoca una sensazione di bruciore alla bocca o alla gola delle persone che ne sono sensibili. La solanina si trova quasi esclusivamente nella buccia. Sbucciare la pelle e la polpa verde sottostante possono rimuoverne la maggior parte.




Non conservare le patate crude nel frigorifero o nel congelatore

Mentre le temperature fresche sono ideali per la conservazione delle patate, la refrigerazione e il congelamento non lo sono. Temperature molto basse possono causare “addolcimento indotto dal freddo”. Ciò accade quando una parte dell’amido viene convertita in zuccheri.

Le patate crude non devono mai essere conservate nel congelatore.

Se esposta a temperature di congelamento, l’acqua all’interno delle patate si espande e forma cristalli che distruggono le strutture della parete cellulare. Questo li rende pastosi e inutilizzabili una volta scongelati.

Va bene congelarli una volta che sono completamente o parzialmente cotti, poiché il processo di cottura disattiva gli enzimi di doratura e impedisce loro di scolorire.

Conservare le patate in un cesto o in un sacchetto di carta

Le patate hanno bisogno del flusso d’aria per prevenire l’accumulo di umidità, che può portare al deterioramento. Il modo migliore per consentire la libera circolazione dell’aria è conservarle in una ciotola aperta o in un sacchetto di carta.

Non conservarle in un contenitore sigillato senza ventilazione, come un sacchetto di plastica con cerniera o vetreria con coperchio. Senza la circolazione dell’aria, l’umidità rilasciata dalle patate si raccoglierà all’interno del contenitore e favorirà la crescita di muffe e batteri.




Non lavare le patate prima della conservazione

Poiché le patate vengono coltivate sottoterra, spesso hanno della sporcizia sulla buccia. Anche se potresti essere tentato di risciacquare lo sporco prima di riporli, dureranno più a lungo se le tieni asciutte.

Questo perché il lavaggio aggiunge umidità, che favorisce la crescita di funghi e batteri.

Aspetta di essere pronto per usarle prima di pulire le patate, quindi risciacquale e strofinale con una spazzola per verdure per rimuovere lo sporco residuo. Se i pesticidi sono un problema, il risciacquo con una soluzione di aceto o sale al 10% può rimuovere più del doppio dei residui rispetto all’acqua da sola.

Non conservare le patate vicino a frutta e verdura

Molta frutta e verdura rilasciano gas etilene mentre maturano, che aiuta ad ammorbidire la frutta e ad aumentarne il contenuto di zucchero. Le patate se conservate nelle immediate vicinanze, i prodotti in fase di maturazione possono far germogliare e ammorbidire le patate crude.

Pertanto, non conservare le patate vicino a frutta e verdura in fase di maturazione, in particolare banane, mele, cipolle e pomodori, poiché rilasciano quantità relativamente elevate di etilene.




Come conservare le patate cucinate (cotte) per qualche giorno

Le patate cotte dureranno per diversi giorni in frigorifero. Tuttavia, gli avanzi possono diventare acquosi o gommosi, poiché gli amidi di patate cambiano forma e rilasciano acqua mentre si raffreddano.

La cottura e il raffreddamento aumentano anche la formazione di amido resistente, un tipo di carboidrato che l’uomo non può digerire e assorbire.

Questa può essere una buona cosa per chi ha problemi di zucchero nel sangue, poiché riduce l’indice glicemico di circa il 25% e provoca un picco molto più piccolo della glicemia dopo aver mangiato.

L’amido resistente promuove anche la salute dell’intestino, poiché i batteri intestinali lo fermentano e producono acidi grassi a catena corta, che aiutano a mantenere il rivestimento dell’intestino crasso sano e forte.

Sebbene le patate cotte e raffreddate abbiano alcuni benefici per la salute, dovrebbero essere consumate entro tre o quattro giorni per evitare il deterioramento e l’intossicazione alimentare.




Come conservare le patate cotte nel congelatore

Se non hai intenzione di mangiare patate cotte entro pochi giorni, è meglio conservarle nel congelatore. Gli avanzi di cottura possono essere conservati nel congelatore senza imbrunire, poiché la cottura distrugge gli enzimi responsabili dello scolorimento.

Come tutti i prodotti surgelati, le patate rimanenti dureranno più a lungo se sono protette dall’aria mentre sono nel congelatore. Utilizzare un sacchetto di plastica o un contenitore per la conservazione e spremere tutta l’aria prima di sigillare.

Quando sei pronto per mangiarle, lasciali scongelare in frigorifero per una notte prima di scaldarli e servirli. Ciò si traduce in una consistenza migliore rispetto allo scongelamento in un forno a microonde.

Articoli correlati:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close