fbpx

Come coltivare una pianta di caffè

902

La pianta di caffè Coffea arabica è una buona pianta da interno, anche prima della fioritura che avviene dopo 3-5 anni. In primavera compaiono piccoli fiori bianchi profumati, seguiti dalle ciliegie verdi che scuriscono a nere, contenenti 2 chicchi ciascuna. Però è improbabile che ne produca abbastanza per il caffè in casa: servono 4000 chicchi per 1 kg di caffè tostato. In natura cresce come albero di medie dimensioni, mentre in casa viene potata per controllarne la crescita. (Aggiornato il 15-03-24)

La pianta del caffè (Coffea arabica), con le sue foglie verdi lucide e il portamento compatto, è una sorprendentemente buona pianta da interno da coltivare, anche prima che raggiunga la maturità e fiorisca dopo 3-5 anni. In primavera compaiono piccoli fiori bianchi profumati, seguiti da frutti di 1-2 cm chiamati drupe che scuriscono gradualmente da verdi a nerastri. Ogni drupa contiene due chicchi di caffè.

Sfortunatamente, è improbabile che una pianta coltivata in casa produca abbastanza chicchi per preparare il caffè, dato che servono 2.000 drupe, o 4.000 chicchi, per ottenere 1 kg di caffè tostato.

Nel loro habitat originario le piante di caffè crescono come alberi di medie dimensioni, aggiungendo diversi cm al mese e raggiungendo 60 cm nel primo anno. In casa le piante vengono potate per contenerne le dimensioni.

Tutte le parti della pianta del caffè, tranne i chicchi, sono tossiche per persone e animali domestici se ingerite.

Come coltivare una pianta di caffè

Le piante di caffè hanno bisogno di un luogo caldo con luce intensa ma indiretta. È meglio coltivarle come piante da interno o in serra. La loro temperatura ideale è tra 16-24°C. Annaffiare regolarmente, mantenendo il terriccio umido ma non impregnato. Concimare ogni due settimane nel periodo vegetativo con un fertilizzante liquido.

Mantenere alti i livelli di umidità mettendo la pianta in un vassoio di ciottoli con acqua e nebulizzando regolarmente le foglie.

Specifiche di coltivazione

  • Nome comune: Pianta del caffè, caffè arabo
  • Nome botanico: Coffea arabica
  • Famiglia: Rubiaceae
  • Tipo di impianto: Perenne
  • Esposizione al sole: Parziale
  • Tipo di terreno: Umido
  • pH del suolo: Acido
  • Tempo di fioritura: Primavera
  • Colore del fiore: Bianco
  • Origine: Africa

Dove coltivare una pianta di caffè

La Coffea arabica darà il meglio in condizioni di luce intensa ma indiretta. Evitare il pieno sole perché le foglie si bruciano e ingialliscono, e tenersi lontani dalle correnti d’aria. Queste piante necessitano di una temperatura di circa 16-24°C e leggermente più bassa d’inverno. Una serra o un bagno luminoso sarebbero l’ideale per il caffè, che predilige luce intensa e umidità.

Come piantare la Coffea arabica

Travasare la pianta di caffè ogni 2-3 anni, preferibilmente in primavera. Utilizzare un vaso più grande con un substrato a base di terriccio, evitando la torba.

Come curare la pianta di caffè

Sia coltivando il caffè in giardino che in casa, l’ambiente migliore è quello che imita le condizioni naturali della pianta in montagna tropicale. Ecco i principali requisiti di cura per coltivare il caffè come pianta d’appartamento:

  • Usare un terriccio torbosoleggermente acido, arricchito con sostanza organica.
  • Posizionarlo vicino a una finestra, non a luce solare diretta, lontano da correnti d’aria.
  • Mantenere una temperatura tra 18°C e 27°C.
  • Annaffiare quando serve per mantenere il substrato uniformemente umido.
  • In primavera-estate, concimare con fertilizzante liquido diluito.
  • Potare in primavera per favorire una crescita densa e cespugliosa.

Esposizione

Le piante di caffè prediligono la luce indiretta, essendo piante del sottobosco. Troppa luce diretta causa l’imbrunimento delle foglie.

Suolo

Piantare in un terriccio torboso e ben drenato. Preferiscono un terreno acido con pH 6-6,5. Se la pianta non è rigogliosa, aggiungere sostanza organica per abbassare il pH.

Acqua

Annaffiare in profondità fino a inumidire il terreno, poi di nuovo quando è asciutto a metà (circa ogni settimana). Il terreno deve restare uniformemente umido, mai completamente secco.

Temperatura e umidità

La temperatura ottimale è diurna 18-27°C e notturna 18-21°C. Alte temperature accelerano la crescita ma non sono ideali. Necessitano di ambienti molto umidi, con umidità superiore al 50%. Usare un umidificatore se l’aria è secca.

Concimazione

Da primavera a estate fornire concime liquido diluito ogni 2 settimane. In inverno ridurre a una volta al mese.

Potatura

Potare in primavera per mantenere la forma. Usando cesoie sterili, rimuovere rami vecchi, morti e spogli, e foglie dal tronco. Per una crescita densa, tagliare gli steli a 45° circa 1 cm sopra un nodo fogliare.

Propagazione

Il metodo migliore è per talea in estate. Usare rami di 20-25 cm, lasciando solo un paio di foglie all’apice. Immergere il taglio in ormone radicante. Inserire in un vaso di 10 cm con terriccio umido, coprendo con una cupola trasparente. Quando si avverte resistenza tirando delicatamente, le radici si sono formate. Spostare in mezz’ombra e rinvasare man mano che cresce.

Come coltivare il caffè da seme

Raccogliere le drupe mature color cremisi. Strofinarle per rimuovere la polpa e ottenere i semi. Far seccare per settimane. Mettere in ammollo 24 ore, scartando quelli galleggianti. Seminare in vasetti da 10 cm a 1 cm di profondità nel terriccio. Tenere al caldo in ombra. Servono 6-8 settimane per la germinazione. Trapiantare le piantine in vasi più grandi con terriccio leggermente acido, annaffiando regolarmente.

Impianto di invasatura e rinvaso di caffè

Le piante di caffè soffrono quando le radici sono legate, quindi rinvasare ogni volta che iniziano a diventare troppo grandi per il vaso, aumentando gradualmente le dimensioni del contenitore. Usare vasi con grandi fori di drenaggio sul fondo e terriccio fresco. Il momento migliore per rinvasare è alla fine dell’inverno, prima dell’inizio della nuova crescita vegetativa.

Parassiti e malattie

Le piante di caffè coltivate in casa possono andare incontro a infestazioni di cocciniglie, afidi e acari. I segni includono minuscole ragnatele, residui polverosi bianchi o la presenza visibile di insetti sulla pianta. Intervenire tempestivamente con prodotti biologici come sapone insetticida o olio di neem per evitare la diffusione ad altre piante.

Fioritura

Se coltivate in casa, di solito ci vogliono 3-5 anni prima che le piante di caffè producano fiori e frutti. La fioritura avviene generalmente in aprile-maggio e dura circa 1 mese. I delicati fiori bianchi, profumati come il gelsomino, compaiono in grappoli lungo i rametti. Per favorire la fioritura servono temperatura tra 20-24°C ed elevata umidità ambientale. Maggiore luce solare indiretta può stimolare la fioritura. Dopo la fioritura non sono necessarie cure particolari, i fiori appassiti cadono da soli.

Problemi comuni

  • Macchie marroni sulle foglie: rimuovere le parti colpite e aprire la chioma potando i rami interni, per migliorare la circolazione dell’aria.
  • Ingiallimento delle foglie: eccessiva luce diretta, troppa acqua o ristagno idrico con marciumi radicali.
Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy