fbpx

Coltivazione e cura dell’oxalis: la pianta perenne bulbosa ideale per interno ed esterno

12

Queste piante si distinguono per le loro foglie eleganti e i fiori colorati che sbocciano in una miriade di sfumature vivaci. Che tu sia un giardiniere esperto o un principiante, questa guida completa ti fornirà tutti i segreti per coltivare con successo l'Oxalis e ammirare la sua grazia in tutto il suo splendore.

L’Oxalis è un genere di piante erbacee perenni che comprende oltre 800 specie diverse, molte delle quali sono coltivate come piante ornamentali per la bellezza dei loro fiori e delle loro foglie. Queste piante possono crescere sia all’interno che all’esterno e richiedono cure specifiche per prosperare.

Questa guida completa esplorerà tutti gli aspetti della coltivazione dell’Oxalis, dalle condizioni di crescita ideali alle tecniche di propagazione, passando per la prevenzione di parassiti e malattie. Scopriremo anche le numerose varietà disponibili, con i loro fiori e le loro foglie uniche.

Esposizione e luce ideale

La maggior parte delle varietà di Oxalis predilige un’esposizione luminosa ma non la luce diretta del sole. Le condizioni di illuminazione ideali simulano quelle della sua habitat naturale, il sottobosco ombreggiato.

Un’esposizione a est o ovest, con luce indiretta e filtrante durante le ore più calde della giornata, è perfetta. Se coltivata all’interno, posizionala vicino a una finestra con luce indiretta. Un’esposizione eccessiva al sole diretto può causare danni alle foglie delicate e ai fiori. D’altra parte, un’illuminazione insufficiente può rallentare la crescita e impedire la fioritura.

Monitora attentamente i livelli di luce e regola di conseguenza la posizione della pianta. Ricorda che le esigenze di luce possono variare leggermente a seconda della varietà specifica.

Temperature e riposo vegetativo

Le Oxalis prosperano meglio in ambienti freschi e umidi, con temperature comprese tra i 15°C e i 24°C. Tuttavia, durante il loro periodo di riposo vegetativo, preferiscono temperature più fresche, intorno ai 10°C. Questo riposo è essenziale per la loro salute e la fioritura successiva. A seconda della varietà, il riposo vegetativo può verificarsi in inverno o in estate.

Durante questo periodo, le foglie e i gambi si seccheranno e la pianta sembrerà morta. Non temere, sta solo entrando in uno stato di dormienza. Ridurrai l’annaffiatura durante questo periodo, ma non lasciarla completamente asciutta. Una volta che le condizioni diventeranno nuovamente favorevoli, l’Oxalis riprenderà a crescere e fiorire.

Terricci e rinvasi consigliati

Amano un terreno ben drenato, ricco di nutrienti e leggermente acido, con un pH compreso tra 6,0 e 7,0. Un buon terreno per piante da vaso o da giardino fungerà bene. Puoi anche creare una miscela personalizzata combinando terriccio universale, torba, perlite e sabbia. Assicurati che il contenitore abbia un buon drenaggio per evitare il ristagno dell’acqua. 

Rinvasa le tue Oxalis ogni 2-3 anni, all’inizio della stagione di crescita, utilizzando un nuovo terriccio fresco. Questo processo consentirà alle radici di espandersi e fornirà nutrimento fresco per sostenere una crescita e una fioritura rigogliose.

Concimazione

Beneficiano di una concimazione regolare durante la loro stagione di crescita attiva. Utilizza un concime bilanciato per piante da fiore, seguendo attentamente le istruzioni del produttore. Un eccesso di concimazione può danneggiare le radici e bruciare le foglie.

Applica il concime ogni 4-6 settimane, diluendolo nell’acqua di annaffiatura. Puoi anche utilizzare un concime liquido ogni 2 settimane per fornire un apporto costante di nutrienti. In alternativa, considera di utilizzare un fertilizzante a rilascio controllato all’inizio della stagione di crescita.

Questo tipo di concime rilascerà lentamente i nutrienti nel terreno per diversi mesi. Evita di concimare durante il periodo di riposo vegetativo, poiché la pianta non assorbirà i nutrienti in questa fase.

Potatura e pulizia

La potatura regolare dell’Oxalis non è strettamente necessaria, ma può contribuire a mantenere la pianta ordinata e compatta. Rimuovi i gambi e le foglie appassiti o danneggiati con un paio di cesoie affilate per evitare la diffusione di malattie. Dopo la fioritura, puoi rimuovere i fiori esausti per incoraggiare una nuova fioritura. Inoltre, mantieni pulita la pianta rimuovendo regolarmente le foglie cadute e i detriti dal terreno circostante. Questo aiuterà a prevenire l’insorgenza di muffe e parassiti.

Propagazione

Esistono diversi metodi per propagare le Oxalis. Il più comune è la divisione dei bulbi o dei rizomi sotterranei. All’inizio della stagione di crescita, rimuovi delicatamente la pianta dal vaso e separa con cura i bulbi o i rizomi.

Assicurati che ogni sezione abbia almeno un occhio o una gemma. Pianta le sezioni separate in un nuovo terriccio ben drenato e mantienile umide fino a quando non inizieranno a crescere nuove foglie. Un altro metodo è la propagazione da seme, che richiede più tempo ma consente di ottenere una varietà di nuove piante.

Semina i semi in un terriccio leggero e mantienili umidi fino alla germinazione. Le Oxalis possono anche essere propagate per talea, utilizzando porzioni di gambo mature con foglie attaccate. Mantieni le talee umide e in un ambiente ombreggiato fino a quando non inizieranno a sviluppare radici.

Parassiti e malattie

Sebbene siano piante relativamente resistenti, le Oxalis possono essere soggette a diversi parassiti e malattie. Le più comuni sono l’oidio, la ruggine e le macchie fogliari fungine, che possono essere trattate con fungicidi appropriati. Gli afidi e gli acari possono anche attaccare le foglie e i gambi, causando danni e deformazioni.

Utilizza insetticidi a base di sapone o oli vegetali per controllarli. Un altro problema comune è il marciume radicale causato da un terreno eccessivamente umido o da un drenaggio inadeguato. Assicurati di non annaffiare troppo e di utilizzare un terreno ben drenato. Monitora regolarmente le tue piante per individuare eventuali problemi e trattarli prontamente per evitare che si diffondano.

Varietà di Oxalis: foglie e fiori 

Il genere Oxalis comprende un’ampia varietà di specie con foglie e fiori diversi per forma, dimensione e colore. Alcune delle varietà più popolari includono:

  • Oxalis triangularis: Nota come “sempreverdi”, presenta foglie triangolari di colore verde brillante e fiori viola-lilla a forma di papavero.
  • Oxalis regnellii: Conosciuta come “farfalla”, ha foglie di colore grigio-verde con sfumature rossastre e fiori bianchi.
  • Oxalis purpurea: Come suggerisce il nome, produce fiori di un intenso colore porpora e foglie verde scuro.
  • Oxalis tetraphylla: Una varietà messicana con quattro foglioline per foglia e fiori rosa brillanti.
  • Oxalis deppei: Originaria del Messico, ha foglie verde scuro e fiori rosso acceso.
  • Oxalis adenophylla: Nota per le sue vistose foglie a forma di ventaglio verde lucido e fiori rosa pallido.

Queste sono solo alcune delle innumerevoli varietà di Oxalis disponibili, ognuna con le sue caratteristiche uniche in termini di foglie, fiori e portamento. Indipendentemente dalla varietà scelta, l’Oxalis è una pianta affascinante e decorativa da aggiungere alla tua collezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy