Coltivare fagioli borlotti

382
coltivazione

I fagioli borlotti sono deliziosi fagioli dalla buccia cremosa e dal sapore ricco.

Benvenuti in questo articolo dedicato alla coltivazione dei fagioli borlotti, una delle varietà di legumi più amate e diffuse in Italia. Questi fagioli, facilmente riconoscibili per il loro colore rosso-rosato, sono apprezzati non solo per il loro sapore, ma anche per le loro proprietà nutritive.

In questo articolo, vi forniremo tutte le informazioni necessarie per coltivare con successo i fagioli borlotti, dalla scelta del terreno alla raccolta, passando per la semina, la concimazione e l’irrigazione. Iniziamo subito!

Descrizione del fagiolo borlotto: caratteristiche e valori nutrizionali

Il fagiolo borlotto è una varietà di fagiolo originaria del Sud America, in particolare dal Perù, ed è oggi la varietà di legume più coltivata in Italia. Come accennato in precedenza, questi fagioli si distinguono per il loro colore rosso-rosato e la loro forma ovale.

Sono apprezzati non solo per il loro sapore, ma anche per le loro proprietà nutrizionali: sono infatti ricchi di proteine, fibre, potassio, fosforo, magnesio, ferro, calcio e vitamine del gruppo B. Inoltre, il fagiolo borlotto è particolarmente indicato per chi soffre di diabete, poiché aiuta a ridurre il colesterolo, i trigliceridi e la glicemia.

Scelta del terreno e periodo ideale per la semina dei fagioli borlotti

Per coltivare i fagioli borlotti, è importante scegliere un terreno adeguato: questi legumi preferiscono infatti un terreno argilloso e fertile, come quello della Pianura Padana. In generale, il fagiolo borlotto ha bisogno di un terreno abbastanza temperato, fresco e molto fertile.

La temperatura del terreno non deve scendere sotto ai 14-15°C per garantire la germinazione del seme ed evitare che marcisca in profondità, quindi la semina estiva è la più indicata.

Come preparare il terreno per la coltivazione dei fagioli borlotti

Per la coltivazione dei fagioli borlotti, è importante preparare il terreno in anticipo. La preparazione del terreno avviene solitamente nei mesi di febbraio-marzo, lavorandolo a una profondità di 30 cm e aggiungendo del concime organico, come il letame ben maturo.

Dopo aver lavorato il terreno, si deve livellare la superficie e creare dei solchi distanti circa 40-50 cm l’uno dall’altro.

Come piantare i fagioli borlotti: passaggi e tecniche per la semina

La semina dei fagioli borlotti avviene solitamente tra aprile e maggio, quando la temperatura del terreno è sufficientemente elevata. Per la semina, si consiglia di utilizzare dei semi di qualità, possibilmente biologici.

Si può procedere in due modi: o si semina direttamente in campo, oppure si può effettuare la semina in semenzaio, per poi trapiantare le piantine in campo. Nel primo caso, si depositano i semi direttamente nei solchi precedentemente preparati, distanziandoli di 10-15 cm l’uno dall’altro.

Nel secondo caso, si seminano i semi in cassette di semina, per poi trapiantare le piantine in campo una volta che hanno raggiunto la giusta dimensione. In entrambi i casi, è importante coprire i semi con uno strato sottile di terra e annaffiare bene.

Sostegni per la coltivazione dei fagioli borlotti rampicanti: materiali e tecniche per la costruzione

I fagioli borlotti rampicanti sono una varietà particolare di fagioli che necessitano di un sostegno per crescere. Per questo motivo, è importante costruire delle strutture che consentano ai fagioli di avere un supporto adeguato.

Si possono utilizzare diversi materiali per la costruzione dei sostegni, come i pali di legno o le canne di bambù. In genere, si consiglia di creare delle pergole o delle reti che consentano ai fagioli di arrampicarsi. In questo modo, si evita che le piante si sviluppino a terra e si riduce il rischio di malattie.

Irrigazione e concimazione dei fagioli borlotti: consigli e indicazioni per garantire una buona produzione

Per la coltivazione dei fagioli borlotti, è importante garantire un’adeguata irrigazione e concimazione. In generale, questi legumi necessitano di una buona quantità di acqua, soprattutto durante il periodo della fioritura e della formazione dei baccelli.

Tuttavia, è importante evitare gli eccessi idrici, che possono causare marciumi e malattie. Per quanto riguarda la concimazione, si consiglia di utilizzare del concime organico, come il letame ben maturo, prima della semina e durante la fase vegetativa delle piante.

Raccolta e conservazione dei fagioli borlotti: quando e come raccogliere i fagioli per una lunga conservazione

La raccolta dei fagioli borlotti avviene solitamente tra agosto e settembre, a seconda delle condizioni climatiche e della varietà coltivata. Per la raccolta, è importante controllare che i baccelli siano ben maturi e secchi, poiché solo in questo modo i fagioli saranno pronti per la raccolta.

Dopo aver raccolto i fagioli, è importante procedere alla loro pulizia e conservazione. In genere, si consiglia di conservare i fagioli borlotti in un luogo fresco e asciutto, possibilmente in sacchetti di carta o di tela.

Coltivare fagioli borlotti in vaso: consigli e tecniche per la coltivazione su balconi o terrazzi

Infine, è possibile coltivare i fagioli borlotti anche in vaso, su balconi o terrazzi. Per la coltivazione in vaso, si consiglia di utilizzare dei vasi di almeno 30-40 cm di diametro e di altezza. Inoltre, è importante utilizzare un terriccio ricco di sostanze nutritive e di buona qualità.

Per la semina dei fagioli borlotti in vaso, si può procedere come per la semina in campo, depositando i semi direttamente nel vaso e coprendoli con uno strato sottile di terra. Anche in questo caso, è importante garantire un’adeguata irrigazione e concimazione per garantire una buona produzione di fagioli.

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto come coltivare i fagioli borlotti, una delle varietà di legumi più amate e diffuse in Italia.

Abbiamo esaminato le caratteristiche e i valori nutrizionali di questi fagioli, la scelta del terreno e del periodo ideale per la semina, la preparazione del terreno, la tecnica di semina, la costruzione dei sostegni, l’irrigazione e la concimazione, la raccolta e la conservazione dei fagioli e la coltivazione in vaso.

Speriamo che queste informazioni vi saranno utili per coltivare con successo i vostri fagioli borlotti e godere del loro sapore e delle loro proprietà nutrizionali. Di seguito puoi vedere la fioritura di una piantina di fagioli:

Fiori di fagioli coltivati nell’orto

Articoli correlati:

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close
Preferenze Privacy