Cenere per concimare

773
cenere

La cenere di legno è il residuo inorganico e organico rimasto dopo la combustione del legno o della fibra di legno non sbiancata. Le proprietà fisiche e chimiche della cenere di legno variano notevolmente a seconda di molti fattori. I legni duri di solito producono più cenere dei legni teneri e la corteccia e le foglie generalmente producono più cenere rispetto alle parti legnose interne dell'albero. In media, la combustione del legno produce dal 6 al 10 percento di ceneri.

Ancora e ancora si sente dire che la cenere di legno può essere usata come fertilizzante in giardino. Ti mostriamo cosa dovresti considerare quando concimi con la cenere. La cenere di legno contiene molti nutrienti ma purtroppo troppo spesso non viene utilizzata per la fertilizzazione.

Questo è un peccato, dopo tutto il riciclaggio dei nutrienti è una parte importante dell’agricoltura sostenibile e della cultura del giardinaggio. Per consentirvi di utilizzarli, abbiamo raccolto tutte le informazioni necessarie sull’uso della cenere di legno come fertilizzante.

Molti proprietari di stufe e caminetti sono incerti se la cenere possa essere utilizzata come fertilizzante. Rispondiamo a questa domanda e poi spieghiamo l’effetto, la corretta applicazione e spieghiamo quali piante possono trarre vantaggio dalla concimazione con la cenere.

Cosa sono i minerali?

Recentemente abbiamo scritto un articolo su come trasformare l’acqua della pasta in fertilizzante, ma abbiamo pensato di parlare dei minerali in generale.

I minerali sono sostanze inorganiche di cui le piante hanno bisogno per crescere. Provengono dal suolo, dall’aria e dall’acqua e contribuiscono a fornire alle piante i nutrienti necessari per la crescita e lo sviluppo.

Esistono diversi tipi di minerali, tra cui: azoto (N), fosforo (P), potassio (K), calcio (Ca), magnesio (Mg), zolfo (S), rame, ferro, manganese, zinco, boro e molibdeno.

Cosa contiene la cenere di legna?

La cenere di legna è una buona fonte di potassio e di altri minerali. La cenere è anche una buona fonte di calcio, magnesio e zolfo. I minerali presenti nella cenere comprendono:

  • Potassio (K)
  • Calcio (Ca)
  • Magnesio (Mg)
  • Zolfo (S)

La cenere di legna è un’ottima fonte di potassio e di altri minerali importanti per la crescita delle piante

Il potassio è un elemento importante per la crescita delle piante. Alcune ceneri contengono una buona quantità di potassio, ma non tutte le ceneri hanno lo stesso contenuto minerale.

È meglio scoprire la cenere esatta che si intende utilizzare e cercare la sua esatta composizione minerale su Internet, oppure chiamare l’ufficio del servizio di divulgazione della contea locale e chiedere di aiutarvi a determinare se la cenere funzionerà bene nelle condizioni del vostro terreno.

Il pH del terreno gioca un ruolo importante nella quantità di potassio rilasciata dalla cenere di legna nel terreno. In generale, se volete usare la cenere di legna come fertilizzante per la maggior parte delle piante e degli ortaggi, invece di usarla solo per i fiori, dovete assicurarvi che il tipo di legno che bruciate non contenga conifere (come il pino).

Potete spargere la cenere intorno alle piante o mescolarla alla pacciamatura

Potete mescolare la cenere al pacciame o spargerla intorno alle piante.

  • Mescolate una parte di cenere (o meno, a seconda della ricchezza del terreno) a cinque parti di pacciame. Questa miscela deve essere utilizzata come copertura per le aiuole del giardino o intorno alle singole piante.
  • Spargete circa 5 cm di cenere, quindi copritela con circa 5 cm di pacciame, come paglia, erba tagliata o aghi di pino. In questo modo si eviterà che le sostanze nutritive vengano dilavate troppo rapidamente dall’acqua piovana.

In generale, si dovrebbe concimare all’inizio della stagione, ad esempio quando si piantano le piante per la prima volta.

Se volete che le vostre piante siano sane e belle, potete usare i fertilizzanti. La concimazione è un buon modo per far crescere le piante più velocemente, produrre più fiori o frutti e proteggerle dalle malattie.

I sali vengono aggiunti al terreno attraverso l’acqua di irrigazione o l’acqua piovana che si impregna nel terreno; è quindi importante capire come la salinità influisce sulla crescita delle piante. Esistono due tipi principali di tossicità da sale: la tossicità da cloruro e quella da solfato.

La sensibilità al cloruro varia a seconda delle specie e appare più comune laddove si utilizza acqua salina per l’irrigazione, come nella Central Valley della California o nella regione dei Grandi Laghi, a causa dei sali stradali utilizzati nei mesi invernali”.

La cenere è un fertilizzante?

La cenere è una fonte di potassio, un nutriente per le piante che aiuta a prevenire la bruciatura delle foglie e altri danni alla pianta. Può essere usata anche come materiale per il compostaggio, ma non dovrebbe essere usata nel terriccio perché può contenere livelli dannosi di metalli pesanti come arsenico e piombo.

Se applicate la cenere come fertilizzante, usatela con parsimonia e assicuratevi di non esagerare!

Cenere come fertilizzante

Il frassino ha molti usi in giardino. In particolare, è un ottimo fertilizzante. Il momento migliore per applicare la cenere come fertilizzante è l’autunno, quando tutte le piante hanno raggiunto la maturità e le loro radici iniziano a morire per l’inverno.

L’aggiunta di cenere in questo periodo aiuterà a nutrire il terreno e a mantenerlo sano durante i lunghi periodi di dormienza. La cenere può essere utilizzata anche durante la stagione di crescita, se avete aiuole o contenitori che hanno bisogno di essere nutriti durante la loro vita attiva (ad esempio, i pomodori).

La cenere è particolarmente indicata per le piante da frutto perché contiene potassio, che aiuta i frutti a sviluppare radici forti e ne migliora il sapore. La cenere è utile anche contro le lumache: queste fastidiose creature amano le condizioni umide ma detestano quelle secche, e la cenere crea proprio questo ambiente per loro!

Cospargete quindi di cenere il vostro orto per tenere queste creature lontane dai vostri preziosi ortaggi! Infine, se state compostando materiale come i rifiuti del giardino o gli scarti della cucina in materiali utilizzabili come il terriccio o il pacciame, l’aggiunta di una piccola quantità di cenere accelererà questo processo, decomponendo più rapidamente la materia organica senza trasformarla in un fango maleodorante, perché quando viene mescolata con altri ingredienti come la segatura, forma una consistenza simile a un fango scuro con bassi livelli di odore…

Perfettamente adatta a creare un terriccio sano dopo mesi passati all’aperto ad aspettare pazientemente che anche tutto il resto fosse pronto!

La cenere fa bene alle piante da frutto

  • La cenere è utile per le piante da frutto.
  • La cenere fa bene anche alla crescita di tutte le piante.
  • Ma fa bene soprattutto al terreno.
  • La cenere aiuterà il vostro giardino a crescere, quindi usatela!

La cenere di legna come usarla nell’orto

La cenere di legna è un’ottima fonte di potassio e di altri minerali importanti per la crescita delle piante. È utile anche contro le lumache, che possono rappresentare un problema per alcune colture orticole. Utilizzate la cenere di legna nell’orto per migliorare la fertilità del terreno e bilanciare i livelli di pH, oppure come pacciamatura per trattenere l’umidità e moderare la temperatura del suolo.

Ecco alcuni consigli su come utilizzare la cenere di legna nell’orto:

La cenere di legna è utile anche contro le lumache

È possibile utilizzare il frassino anche per eliminare le lumache. I frassini non sono nativi del Nord America e le lumache e le chiocciole odiano i frassini.

Le lumache e le chiocciole evitano il frassino perché per loro è amaro. L’amarezza deriva da una sostanza chiamata tannino, che è anche responsabile del sapore del tè.

Se volete mantenere il vostro prato pulito da tutti i danni causati dalle lumache, prendete in considerazione l’idea di piantare alcuni alberi di frassino intorno ad esso!

La cenere nel compostaggio

Molti sanno che la cenere è un buon fertilizzante. La cenere contiene potassio e altri minerali importanti per la crescita delle piante e può essere sparsa intorno alle piante o mescolata al pacciame per fertilizzare il giardino. In generale, è consigliabile concimare all’inizio della stagione, ad esempio quando le piante vengono piantate per la prima volta.

Attenzione: Non utilizzate mai ceneri di prodotti in plastica bruciati perché possono contenere sostanze chimiche tossiche come il BPA (bisfenolo A), che è stato collegato a disturbi ormonali e ad altri problemi di salute nell’uomo.

Cenere per concimare – Conclusioni

Cosa abbiamo imparato leggendo questo articolo? Abbiamo imparato che la cenere ha molti usi, ma non è un vero e proprio fertilizzante. È piuttosto un additivo che potete usare nel vostro giardino per aiutare le piante a crescere meglio e più velocemente.

Ci auguriamo che questo articolo sulla cenere come fertilizzante vi sia piaciuto e vi sia stato utile. Se avete altre domande sull’uso della cenere come fertilizzante o volete condividere le vostre esperienze, lasciate un commento qui sotto!

Leggi anche: Cos’è l’Humus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
Quando Si Pianta by Agenzia Eco Web Srl
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati.
Close